Spoletonline
Edizione del 12 Dicembre 2017, ultimo aggiornamento alle 15:12:20
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Agenzia Bonifazi Immobiliare Spoleto
Spoletonline
BEXB
cerca nel sito
Lavanderia La Perfetta Self
Libreria Aurora
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
TWX Evolution
AROF Agenzia Funebre
Centro Dentistico Cristina Santi
Spoleto Cinema al Centro
Agriturismo Colle del Capitano
Vus Com
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Pc Work
The Friends Pub
Parafarmacia Serra
Ristorante Albergo LE CASALINE
Mrs Sporty
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Stampa articolo

Spoleto - Dillo a SOL, 10 Agosto 2017 alle 20:23:48

Tartufaie: 'Il sindaco non risponde da due anni sul contratto d'affitto con l'Associazione'

La lettera di Mario Galli che annuncia di voler andare fino in fondo sulla vicenda

Riceviamo e pubblichiamo dal nostro lettore Mario Galli:


"Come può un sindaco non rispondere ad una lettera protocollata il 16 marzo del 2015, in barba alle normative in tema di procedimento amministrativo? Eppure, questo è stato l'atteggiamento del primo cittadino di Acquasparta, l'avvocato Romani, alla mia richiesta di delucidazioni in merito al contratto di


affitto sottoscritto dal Comune con l'Associazione tra tartuficoltori che, di fatto, detiene il monopolio della raccolta del pregiatissimo tubero nel territorio comunale. Ciò, è avvenuto dopo che l'amministrazione comunale ha deliberato nel 2014 l'aumento del contratto sottoscritto nel 2012 con l'Associazione tra i tartuficoltori per la gestione e lo sfruttamento di ben 130 ettari di tartufaie ad una cifra che definire irrisoria suona come un eufemismo, visto che si tratta di 3600 euro annui che sarebbero dovuti aumentare sino a 5200 annui. Prima di allora, l'associazione avrebbe dovuto versare la miseria di 1000 euro annui!! Il nuovo importo del canone di affitto, che non è dato sapere se è stato incamerato o meno dal Comune, sarebbe stato giustificato dal fatto che l'associazione sopracitata avrebbe speso (il condizionale, in questo caso, è d'obbligo) circa 16 mila e 284 euro per alcuni lavori di miglioramento fondiario e rimboschimento. Lavori che, a quanto consta, non sarebbero stati mai eseguiti e se lo fossero sarebbe opportuno conoscere una rendicontazione degli stessi. Ma, anche su questo, sembra sia in vigore il segreto di Stato!!!


Il sindaco Romani, infatti, ha fatto calare sull'intera vicenda una cappa di silenzio! Ciò, in barba alle leggi sul procedimento amministrativo ed alla trasparenza degli atti! Ma, il sottoscritto, di fronte a questa condotta arbitraria ed illegittima che vuole solo ed unicamente favorire una ventina di cavatori a discapito di chi non fa parte dell'associazione, non ha intenzione di abbandonare la propria battaglia sino a quando non sarà ristabilita la legalità! Per questo motivo, è stato anche informato il Prefetto per denunciare tali anomalie e condotte scorrette della pubblica amministrazione, che danneggiano chi paga tasse e tributi! Non si capisce il motivo per cui il Comune non debba fornire ad un cittadino risposte chiare e puntuali su atti amministrativi!Nella fattispecie, se il canone d'affitto di 3600 euro sia stato sempre versato dal momento della stipula del nuovo contratto e come siano state giustificate le spese di oltre 16 mila euro sostenute (a suo dire) dall'Associazione tra i tartuficoltori di Acquasparta!Sino a quando non mi verranno date queste risposte, ho intenzione di proseguire la mia battaglia sia sul piano politico che su quello giurisdizionale!".

Mario Galli Voc. Cisterna
Fraz. Firenzuola di Acquasparta



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Spoleto Cinema al Centro
Supermercati della convenienza offerte speciali
Gabetti Immobiliare
Ferramenta Bonfè
Perugia Online
Sicaf Spoleto
Necrologio
Lavanderia La Perfetta
Ristorante La Pecchiarda
Bonifica Umbra
Guerrini Macron Store
Associazione Cristian Panetto
Performat Salute Spoleto
De.Car. Elettronica
Stile Creazioni
TWX Evolution
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Lavanderia La Perfetta
Pizzeria Mr Cicci
Principe