Spoletonline
Edizione del 22 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 20:44:51
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Aldo Moretti S.r.l.
cerca nel sito
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Aldo Moretti S.r.l.
TWX Evolution
Libreria Aurora
The Friends Pub
Bonifazi Immobiliare Spoleto
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Agriturismo Colle del Capitano
Centro Dentistico Cristina Santi
Vus Com
Lavanderia La Perfetta Self
Frantoi Aperti 2017
Ristorante Albergo LE CASALINE
Fondazione Giulio Loreti
Mrs Sporty
Spoleto Cinema al Centro
Parafarmacia Serra
Pc Work
Civico 53
Stampa articolo

Politica, 26 Agosto 2017 alle 14:41:41

Vus, il presidente Salari risponde a Cardarelli: 'Confonde tra quello che è stato deliberato e quello che invece non è stato neppure deciso'

'Mai il Coordinamento dei Soci ha adottato una formale decisione a favore della nomina del direttore esterno' [Commenti]

Riceviamo e pubblichiamo la nota del presidente della Vus Salari, in risposta al sindaco Fabrizio Cardarelli:


"Mi dispiace replicare al Sindaco Cardarelli e lo faccio senza intenzione di polemizzare ma per ristabilire la verità sui fatti di cui si stà discutendo. Il Sindaco Cardarelli, infatti, così come precedentemente i suoi collaboratori, confonde tra quello che è stato deliberato, quello che invece non è stato deliberato 


e neppure deciso. E mi spiego: Per quanto riguarda il problema della individuazione del DG all’esterno dell’Azienda, è solo vero che il Comune di Spoleto, da tempo ha posto la questione all’esame in  diverse riunioni tenute dal Coordinamento dei Soci.  E’ anche vero che nella riunione del 25/05/2016 si decise di approvare il Budget 2016 con l’integrazione ivi prevista che letteralmente riporto “Si prevede nel corso 2016 di procedere ad una attenta fase di valutazione circa l’adeguatezza dell’intera struttura organizzativa aziendale, compresa quella dirigenziale (Dirigenti, Direttori, Direttore Generale), in funzione degli obbiettivi da perseguire esplicati nel budget stesso”. In attuazione di tale decisione questa Società fin dagli ultimi mesi del 2016 ha attivato un approfondimento sulle modifiche da apportare alla struttura organizzativa dell’Azienda stessa pervenendo ad una ipotesi di una vera e propria  riorganizzazione aziendale.


Nella richiamata riunione del 12 Aprile 2017 è vero che l’Assessore Profili, come era ormai da parte sua abitudine fare, è tornato sull’argomento del D.G. da individuare all’esterno; ma non è vero che tale proposta sia stata condivisa dagli altri soci partecipanti al coordinamento, tanto che non è stato deliberato nulla sul punto; nell’occasione, a conclusione del dibattito ho dichiarato a verbale “che sarò a breve in  grado di sottoporre al coordinamento le modifiche della pianta organica con una revisione sostanziale e corposa dell’attuale assetto strutturale e organizzativo aziendale”; ho così anticipato la proposta  di riorganizzazione ove è prevista la riconferma  dell’attuale “vertice”, proposta che è  stata approvata dal Coordinamento dei Soci nella riunione del 02/08/2017 con il solo voto contrario del rappresentante del Comune di Spoleto. In tale riunione come da me già  ricordato,  da parte dei Soci di maggioranza,  si è evidenziato  di non “ escludere che in futuro il D.G. possa anche  essere individuato con una procedura di selezione aperta all’esterno”.


D’altra parte,  questa volontà era già stata espressa dal rappresentante del Comune di Foligno nella riunione del 12/04/2017  ove - contrariamente da quanto ritenuto ed affermato dal Sindaco Cardarelli -  era stato solo previsto di  “calendarizzare”  una serie di incontri per affrontare le questioni  sollevate dal Comune di Spoleto. In conclusione, confermo che mai il Coordinamento dei Soci ha adottato una formale decisione “a favore della nomina del Direttore esterno” (così come erroneamente ha ritenuto di poter affermare il Sindaco Cardarelli), anzi si è sempre e solo parlato di approfondire la problematica posta dal Comune di Spoleto come dimostra, da ultimo ed in maniera inoppugnabile, la recentissima ed unica,  formale decisione presa sul punto quando si è approvata la riorganizzazione aziendale. Confermo anche che il CDA da me presieduto ha costantemente e puntualmente dato attuazione alle decisioni prese dal Coordinamento dei Soci in merito alla manifestata esigenza di procedere ad una riorganizzazione aziendale  


Mi dispiace anche tornare sulla questione della bozza delle modifiche statutarie che è stata già chiarita dalla nota di risposta inviata al Comune di Spoleto ed allegata alle mie precedenti dichiarazioni dalla Dirigente Valentini. Debbo solo confermare che questa Azienda adotta solo formali provvedimenti tramite il CDA ed è solo a questi provvedimenti, peraltro formalmente comunicati tramite PEC, che i Soci possono, anzi debbono fare riferimento. Una delibera del CDA si modifica solo a mezzo di altra delibera e non,  ripeto, tramite “fogli volanti”. Questo dovrebbe essere l’abc per qualsiasi Amministratore! So bene, però, che il Sindaco Cardarelli, pur conoscendo perfettamente le regole alle quali ci si deve attenere, è tenuto a difendere o tentare di giustificare i comportamenti dei propri collaboratori. Prendo infine atto, con sincera soddisfazione, della dichiarazione di intenti del Sindaco laddove fa presente che il Comune di Spoleto “non è un comune ostile a Vus”: “peccato”, per usare un’espressione cara al Sindaco Cardarelli, che atti e comportamenti fin qui tenuti ingenerino un concreto dubbio".



Commenti (14)

Commento scritto da basilio rapucci il 26 Agosto 2017 alle 15:43
Come era facile prevedere, il presidente della Vus spiega a Profili e Cardarelli, la differenza sostanziale che passa tra una proposta (fatta) ed un punto dell'ordine del giorno (deliberato a maggioranza).

Dopo questa notizia ( più convincente e precisa di quella scritta da Cardarelli), mi sembra di capire che alla prossima assemblea, con molta probabilità Salari verrà riconfermato.

Apprendo con piacere che dimostrando un minimo di coerenza il nostro assessore in occasione dell'assemblea del 2.8.17 almeno ha votato contro.

Riepilogando i fatti, dopo questa assemblea, ( vista la incapacità del nostro rappresentante e del nostro sindaco a trovare alleanze utili allo scopo) sia in assemblea che sul territorio) questi avrebbero dovuto:

Affrontare l'argomento in consiglio comunale in modo da poter valutare la posizione della città e poi sulla base delle posizioni espresse nel consiglio, si doveva decidere sulla strategia da seguire.

In poche parole i comunicati stampa dovevano essere fatti sulla base di quello che decideva Spoleto.

Oggi la nostra posizione è isolata e non ci rimane altro che mantenere il punto con il rischio delle inevitabili e giuste reazioni della minoranza della nostra città che in questa circostanza rimarrà alla finestra a gustarsi la inevitabile sconfitta della nostra amministrazione che anche in questa circostanza riesce a prendere una decisione che non ha ne capo ne coda.



Commento scritto da Trilussa il 26 Agosto 2017 alle 16:49
Come volevasi dimostrà.....Tra buciardi e 'ncompetenti, la battaja è veramente dura!!! Povera e nuda vai,o Spoleto mia che te specchi sulle acque der Tessino!!!


Commento scritto da AURORA il 26 Agosto 2017 alle 19:34
Auspico che venga fatta chiarezza sull'argomento perché, in sostanza, una delle due parti ha gravemente frainteso quanto discusso e poi deliberato o no durante incontri a cui entrambi erano presenti partecipando attivamente. È chiaro che chi dei due sta sbagliando deve essere subito rimosso dall'incarico, a prescindere dalla sua volontà, perché non in grado di ricoprire il suo ruolo che prevede, oltre alla splice comprensione dei fatti, anche una notevole lungimiranza (figuriamoci quanto possa intuire colui che non riesce a distinguere una proposta da una delibera). Tuttavia, qualunque sia l'epilogo della vicenda, si spera che la ferma volontà di inserire una figura esterna non coincida con l'esigenza di inserire persone già individuate e che attualmente non fanno parte dell'organico dell'azienda, dunque possono essere inseriti solo come esterni.


Commento scritto da Fabrizio Miceli il 27 Agosto 2017 alle 08:52
Grande SALARI, resisti che questi ti vogliono far dimettere e tu hai fatto solo due mandati!



Commento scritto da Marco Scarabottini il 27 Agosto 2017 alle 12:00
Caro Basilio Rapucci, dopo aver letto e visto il verbale dell'Assemblea dei Soci su Tuttoggi, se è vero che sia il rappresentante del Comune di spoleto che Sigismondi rappresentante del Comune di Foligno, avevano insieme richiesto la nomina di un Amministratore Delegato esterno, Salari per dare corso alla volontà dei due soci di maggioranza, aveva forse bisogno di un intervento di Mattarella?

In questo caso, ha sconfessare la tua ipotesi ci sarebbe il fatto che probabilmente il tanto vituperato Ferroviere aveva tessuto la strategia giusta e che qualcuno all'ultimo si sia tirato indietro.

Tu che ne dici?

marco


Commento scritto da velleitario il 27 Agosto 2017 alle 18:26
Come convinto assertore della Politica di prossimità,ho seguito con interesse la querelle iniziata il 23 agosto 2017 e ancora in corso VUS e comune di Spoleto peraltro per me perturbante,dove emergono alcune considerazioni che vanno tenute presenti in un campo di Agramante........Non è mia intenzione esercitare un tono stentoreo,ma il raziocinio mi spinge pacatamente a dar voce alle considerazioni emerse:(i commenti legittimi e molto utili pur tuttavia non stringenti per capire le questioni.A)questo guazzabuglio è utile a VUS,alla città,alla politica,o può produrre ulteriore isolamento??B)quali sono i benefici del mentore/ri e i vantaggi all'amministrazione comunale e città di Spoleto??C)gli azionisti sindaci dei 22 comuni dell'Ato 3 e relativo consiglio di amministrazione che nel 2012 hanno riconfermato di proseguire il percorso avviato nei 3 anni precedenti peraltro dai risultati soddisfacenti perchè sono cosi silenti??D)come mai solo ora sono esplose queste tensioni in previsione forse di prossime scadenze elettorali o già presenti??E)è corretto affermare:non abbiamo chiesto noi le dimissioni del presidente quando di fatto c'è una evidente sconfessione suffragata dai dubbi sulla gestione dell'azienda e l'invocazione di individuare un nuovo DG esterno??F)è corretto affermare che:le nostre sono semplicemente domande e abbiamo chiesto LUMI sulla conduzione dell'azienda,ma in luoghi e spazi non proprio confacenti alla dialettica politica istituzionale idonea??G)è corretto sostenere che il comune non è ostile a VUS e non ha interesse per il gioco delle poltrone quando le istituzioni di quel comune hanno scatenato un putiferio forse inutile??

Vorrei essere cogente per trovare le prove che il presidente invoca!!Altrimenti ribadisco che la competizione politica Italiana si fonda sul costante disprezzo dell'avversario,e lo si considera un idiota,uno schifo,da annientare.Si pone un'altro elemento ancora più grave:il narcisismo dell'ignoranza............(la mia ovviamente).........

Sono grato a chi mi fa notare che i miei commenti sono infarciti(leggo testualmente)di frasi che centrano come i cavoli a merenda....!Abitualmente i panini sono infarciti di Salame e non i pensieri/commenti degli uomini.Ad maiora


Commento scritto da basilio rapucci il 28 Agosto 2017 alle 08:41
Caro Marco, nessuno ha mai disconosciuto che Spoleto ha chiesto la nomina di un Direttore esterno.

Un conto è una richiesta espressa in Assemblea, un'altra e una decisione presa a maggioranza.

Per far ciò occorre che questa sia portata all'ordine del giorno e che il consiglio la approvi a maggioranza.

Non mi sembra che nel verbale di cui tu parli ci sia stata una votazione su questo argomento.

Mi dispiace ma una semplice richiesta ( senza votazione), non obbliga il presidente a procedere.

Mi sembrerebbe comunque logico che un presidente tenga conto del desiderio espresso dal socio che rappresenta la seconda forza in consiglio, come pure mi sembrerebbe altrettanto logico affrontare tale argomento con strategie diverse da quelle dei comunicati stampa.

Dopo di ciò rispondo all'esegeta ufficiale, quello delle parole complicate "querelle", a cui piace commentare i commenti.

Ancora una volta il commento espresso centra come i cavoli a merenda ed infatti scopriamo che allo stesso piace infarcire il panino con il salame.

Visto che l'uomo è quello che mangia, non vorrei che questo abbia fatto effetto.


Commento scritto da Diogene il 28 Agosto 2017 alle 15:23
UNO PARLA , L'ALTRO RISPONDE , GLI ALTRI COMMENTANO

E IL " carrozzone " ............. VA AVANTI DA SE ! ! ! !

E COME DISSE QUALCUNO ............ " e noi paghiamo ! "


Commento scritto da LI CUNZIJJI DE VABBU il 28 Agosto 2017 alle 18:19
Fijjiu mia caru, dà rretta a ppapà!

Pè sta a stu munnu ce vole cirvellu..No! tu non te 'mpiccià e non avrai mai male fijju vellu!

Se vvo che tuttu te vaca appennellu, ce vole de sapè barcamenà. Tu ffa lu tuntu. Chi non za finge manco po' regnà.

Tu nò mmette mai bocca do se litica, portete vene con lu principale e llasscia da 'na parte la pulitica.

Ma all'occasione, mettite la cotta. Servi la messa o fa lu libberale, che lu meiio partitu è la paggnotta



Commento scritto da velleitario il 28 Agosto 2017 alle 18:21
La citazione di cui sopra con assonanza a Eraclito e ai Classici,veramente Fantasmagorica,che contribuisce a comprendere le questioni in atto.Recita:Visto che l'uomo (leggo testualmente)è quello che mangia,non vorrei che questo abbia effetto,Potrei rispondere che:L'uomo non vive di solo pane(Deuterenomio 8,3)prosegue Matteo 4,4:Sed In Omni Verbo Quod Procedit De Ore DEI.Ad maiora.


Commento scritto da basilio rapucci il 29 Agosto 2017 alle 13:19
Tutti quelli che non conoscono i classici hanno contezza oggi del fatto che l'uomo non vive di solo pane.

La scoperta che hanno fatto in questi giorni è quella di sapere che ad alcuni presunti dotti piace il salame.


Commento scritto da velleitario il 30 Agosto 2017 alle 23:59
La tipologia di commento forbito,ascrivibile all'anamnesi non all'esegeta ma al nitore salumiere che sottovaluta un elemento; la scoperta fatta in questi ultimi giorni da mitici talenti,coloro i quali hanno sentenziato che presunti dotti piace il salame,ebbene gli stessi hanno confessato che non piace la carne di maiale, ma il loro gradimento è diametralmente opposto,prediligono la carne di vacca,soprattutto quella di giovenca.Ad maiora


Commento scritto da basilio rapucci il 31 Agosto 2017 alle 13:24
Per il velleitario, visti i gusti ( ormai dichiarati)non gli rimane che andare dalla fattoria Gobbi, fattoria della zona fornita di giovenche e da animali da monta.

A questi animali poco importa dei ricordi a dal livello culturale del soggetto.

Loro sono addestrati ad accontentare tutti.

Forse questa volta il famoso detto Ad maiora si potrà realizzare


Commento scritto da velleitario il 02 Settembre 2017 alle 21:26
La puntuale conoscenza della famosa fattoria della zona adibita a coprire gli animali di cui poco importa del livello culturale(appunto...)dei soggetti,è altresi disarmante il senso e la evidente preparazione sugli argomenti,i quali si commentano da soli,pur tuttavia è evidente che l'arguto forse è passato per tali pratiche.Ad maiora


Aggiungi un commento [+]
Aldo Moretti S.r.l.
Lavanderia La Perfetta
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Associazione Cristian Panetto
Performat Salute Spoleto
Ferramenta Bonfè
TWX Evolution
Bar Moriconi
Sicaf Spoleto
Bonifica Umbra
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante La Pecchiarda
Stile Creazioni
Perugia Online
Lavanderia La Perfetta
Pizzeria Mr Cicci
Supermercati della convenienza offerte speciali
Bar Kiss
Principe
De.Car. Elettronica