Spoletonline
Edizione del 21 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 15:41:32
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Punto Salute Foligno
Spoletonline
Agenzia Bonifazi Immobiliare Spoleto
cerca nel sito
Ristorante Albergo LE CASALINE
Libreria Aurora
Vus Com
Agriturismo Colle del Capitano
The Friends Pub
Fondazione Giulio Loreti
Spoleto Cinema al Centro
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Pc Work
Centro Dentistico Cristina Santi
Lavanderia La Perfetta Self
Civico 53
Mrs Sporty
Aldo Moretti S.r.l.
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
TWX Evolution
Parafarmacia Serra
Stampa articolo

Spoleto - Cultura e Spettacoli, 01 Settembre 2017 alle 11:41:45

Cosa vedere al Cinéma Sala Pegasus fino a domenica 10 settembre

ERASERHEAD - LA MENTE CHE CANCELLA di David Lynch
(USA/1977 - 89')
Versione originale inglese con sottotitoli italiani


NUOVA VERSIONE RESTAURATA
⭐️ UNA VISIONE STRABILIANTE ⭐️


• LUNEDÌ 4 SETTEMBRE ORE 21:30 ➤ PER LA SPECIALE PROIEZIONE IN CONTEMPORANEA CON L'USCITA NAZIONALE DEL FILM, INTRODUZIONE ALLA VISIONE A CURA DI MARCO RAMBALDI


Regia, Sceneggiatura, Montaggio e Scenografia: David Lynch. Fotografia: Frederick Elmes, Herbert Cardwell. Musica: Peter Ivers. Interpreti: Jack Nance (Henry Spencer), Charlotte Stewart (Mary X), Allen Joseph (padre di Mary), Jeanne Bates (madre di Mary), Judith Anna Roberts (la vicina di casa), Laurel Near (la donna del radiatore). Jack Fisk (l'uomo del pianeta). Produzione: David Lynch per American Film Institute for Advanced Studies. Durata: 89'


Restaurato in 4K da Criterion Collection a partire dal negativo camera originale 35mm sotto la supervisione di David Lynch. La colonna sonora è stata creata nel 1994 da David Lynch e dal sound editor Alan R. Splet a partire dal missaggio originale del 1976.



Nato in un contesto indipendente e underground, il primo lungometraggio di David Lynch passa in pochi mesi dalle gallerie d'arte di New York alle sale di tutto il mondo. Girato in totale autonomia nel 1976, con un pugno di amici e collaboratori fidati, si fa subito notare per l'inquietudine che emana e per lo sconcerto che suscita nei pur ben disposti spettatori. È il primo incunabolo (ma per alcuni il più radicale e ipnotico) delle visioni lynchane: b/n avanguardistico, narrazione apocalittica, vicende inspiegabili e orrore ovunque, con una trama (un uomo misterioso, con un figlio mostruoso, dentro un futuro post-industriale) pressoché nulla. Né fantascienza né horror, anche se i vari distributori nazionali, Italia compresa, provarono a farlo passare per un film di genere. In verità, il dialogo è con il surrealismo, la fotografia industriale, l'underground statunitense.


"Come Shining, Eraserhead stupisce per la capacità di tener fede alla forma linguistica dell'inconscio", secondo Enrico Ghezzi. A posteriori, va considerato come il film che per primo ha dato voce ai fantasmi interiori di Lynch: non solo alle sue fantasie morbose, ma anche al suo desiderio di purezza.


• Lunedì 4 settembre ➤ ore 21:30 ➤ con introduzione alla visione a cura di Marco Rambaldi
• sabato 9 settembre ➤ ore 21:30


 


È SOLO LA FINE DEL MONDO un film di XAVIER DOLAN
⭐️ RIVEDERE ⭐️


► GRAN PRIX AL 69. FESTIVAL DI CANNES (2016)


Con Gaspard Ulliel, Nathalie Baye, Léa Seydoux, Vincent Cassel, Marion Cotillard, Arthur Couillard Titolo originale Juste la fin du monde. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 95 min. - Francia 2016.


Dopo dodici anni di assenza, Louis, giovane scrittore di successo torna a trovare la sua famiglia per comunicare una notizia importante. Ad accoglierlo trova il grande amore di sua madre e dei suoi fratelli, ma l'evento diventa un'occasione in cui emergeranno non solo i più profondi sentimenti ma anche le questioni irrisolte e i dubbi accumulati nel tempo.



• giovedì 31 agosto ➤ ore 21:30
• sabato 2 settembre ➤ ore 18:30


 


IO DANZERO' un film di Stéphanie Di Giusto
⭐️ VEDERE ⭐️


IN CONCORSO AL 69. FESTIVAL DI CANNES (2016) NELLA SEZIONE 'UN CERTAIN REGARD


Un film con Soko, Gaspard Ulliel, Melanie Thierry, Lily-Rose Depp, François Damiens Titolo originale: La danseuse. Genere Biografico - Francia, 2016, durata 108 minuti. distribuito da I Wonder Pictures.


È stata capace di rivoluzionare la sua epoca e la nostra. È stata un vero punto di riferimento per un'intera generazione di artisti. Toulouse-Lautrec, Rodin e i fratelli Lumière la ammiravano devotamente. La regista rivelazione Stephanie Di Giusto riscopre Loïe Fuller, grande protagonista della meravigliosa Parigi dei primi del Novecento. Coperta da metri di seta, circondata di luci elettriche e colori, Loïe (interpretata dalla poliedrica Soko), reinventava il suo corpo a ogni esibizione, sorprendendo il pubblico con la sua ipnotica e celebre "serpentine dance". Divenuta presto il simbolo di una generazione, avrebbe fatto di tutto per perfezionare la sua arte, incurante anche della sua salute. Ma l'incontro con Isadora Duncan (Lily-Rose Depp) avrebbe cambiato presto tutte le carte in tavola...


• venerdì 1 settembre ➤ ore 18:30
• martedì 5 settembre ➤ ore 18:30
• mercoledì 6 settembre ➤ ore 21:30
• sabato 9 settembre ➤ ore 18:30


 


ORECCHIE un film di ALESSANDRO ARONADIO
⭐️ VEDERE ⭐️


► PROGETTO INTERNAZIONALE SOSTENUTO E PRODOTTO DA 'BIENNALE COLLEGE'


► CANDIDATO AL NASTRO D'ARGENTO 2017 COME MIGLIORE COMMEDIA


con Daniele Parisi, Silvia D'Amico, Pamela Villoresi, Ivan Franek, Rocco Papaleo. Genere Commedia - Italia, 2016, durata 90 minuti, distribuito da 102 Distribution.


Un uomo si sveglia una mattina con un fastidioso fischio alle orecchie. Un biglietto sul frigo recita: "È morto il tuo amico Luigi. P.S. Mi sono presa la macchina". Il vero problema è che non si ricorda proprio chi sia, questo Luigi. Inizia così una tragicomica giornata alla scoperta della follia del mondo, una di quelle giornate che ti cambiano per sempre.



• venerdì 1 settembre ➤ ore 21:30
• martedì 5 settembre ➤ ore 21:30


 


I FIGLI DELLA NOTTE un film di Andrea De Sica
⭐️ VEDERE ⭐️


► NASTRO D'ARGENTO 2017 AD ANDREA DE SICA COME MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE
► IN CONCORSO AL 34. TORINO FILM FESTIVAL



Giulio è un 17enne di buona famiglia che si ritrova catapultato nell'incubo della solitudine e della rigida disciplina di un collegio per rampolli dell'alta società, una sorta di "prigione dorata" isolata tra le Alpi, dove vengono formati i "dirigenti del futuro": internet imbavagliato, telefono concesso per mezz'ora al giorno, ma quel che è peggio violenze e minacce dai ragazzi più "anziani", nell'apparente accondiscendenza degli adulti.
Giulio riesce a sopravvivere grazie all'amicizia con Edoardo, un altro ospite del collegio. I due ragazzi diventano inseparabili e iniziano ad architettare fughe notturne dalla scuola- prigione, verso un luogo proibito nel cuore del bosco, dove conoscono la giovane prostituta Elena. Ma la trasgressione fa parte dell'offerta formativa, il collegio sa tutto del locale e delle uscite notturne, gli educatori, tra cui Mathias, vigilano costantemente, restando nell'ombra...


• sabato 2 settembre ➤ ore 21:30
• domenica 3 settembre ➤ ore 18:30


 


CIVILTA' PERDUTA un film di James Gray
⭐️ VEDERE ⭐️


PRESENTATO AL 67. FESTIVAL DI BERLINO (2017) NELLA SEZIONE 'BERLINALE SPECIAL GALA'


Un film con Charlie Hunnam, Robert Pattinson, Sienna Miller, Tom Holland, Angus Macfadyen. Titolo originale: The Lost City of Z. Genere Azione - USA, 2016, durata 141 minuti. distribuito da Eagle Pictures


L'incredibile storia vera dell'esploratore britannico Percy Fawcett, che agli albori del XX secolo intraprese un avventuroso viaggio in Amazzonia imbattendosi nelle vestigia di un'antica e avanzata civiltà, fino a quel momento sconosciuta. Convinto di aver trovato i resti della misteriosa "Città di Z" e nonostante lo scetticismo della comunità scientifica, che considerava le popolazioni indigene come meri "selvaggi", l'ostinato Fawcett - sostenuto dalla devota moglie Nina, da suo figlio Jack e dal suo aiutante di campo Henry Costin - tornò più volte nella giungla brasiliana per dimostrare la veridicità delle sue ipotesi, fino a scomparire misteriosamente nel 1925.


• domenica 3 settembre ➤ ore 21:30
• lunedì 4 settembre ➤ ore 18:30
• venerdì 8 settembre ➤ ore 21:30
• domenica 10 settembre ➤ ore 18:30


 


MANHATTAN un film di Woody Allen
Nuova versione restaurata
versione doppiata in italiano
⭐️ STRAVEDERE ⭐️


Soggetto e sceneggiatura: Woody Allen e Marshall Brickman. Fotografia: Gordon Willis. Montaggio: Susan E. Morse. Scenografia: Mel Bourne. Interpreti: Woody Allen (Isaac Davis), Diane Keaton (Mary Wilkie), Mariel Hemingway (Tracy), Michael Murphy (Yale), Meryl Streep (Jill), Anne Byrne Hoffman (Emily), Karen Ludwig (Conniea). Produzione: Jack Rollins, Charles H. Joffe per United Artists. Durata: 96'



Sinfonia postmoderna d'una grande città, ricamo amoroso di citazioni affidate ad un bianco e nero di bellezza vertiginosa, mentre New York s'allunga nel panoramico: per paradosso, solo uno schermo grandissimo rende piena giustizia a questa storia di fragili amori consumati tra ristoranti alla moda, diner confidenziali, appartamenti in penombra, sale di museo o di planetarium, ma pronta ad aprirsi sulle meraviglie dello skyline, di Central Park durante un temporale estivo, di una Quinta Avenue filmata a passo di corsa e in un crescendo della Rapsodia in bluche sfuma infine sulle note malinconiche di But not for Me. Sono trenta-quarantenni, sono intellettuali, si innamorano e si disamorano, vivono trasportati dalla musica di Gershwin e trafitti dall'ironia amarognola delle battute di Woody Allen-Ike Davis, coscienza tragicomica d'un mondo: "Tutta questa gente di Manhattan che parla, si agita e si crea problemi inesistenti per non pensare ai veri problemi universali". Film chiave nella fi lmografia di Allen, film di approfondimento e maturazione, trattato con dispetto da chi avrebbe voluto vedere in Allen un lunatico fool a vita, Manhattan è film dal fascino visivo struggente, e ha restituito come pochi la nevrotica dolcezza del vivere in un certo luogo del mondo occidentale, in una certa stagione (la fine dei Settanta) che ci appare ormai lontana.


• domenica 10 settembre ➤ ore 21:30


 


I AM NOT YOUR NEGRO un film di Raoul Peck
⭐️ RIVEDERE ⭐️


Nomination: Oscar Miglior Documentario



I Am Not Your Negro tocca le vite e gli assassinii di Malcom X, Martin Luther King Jr. e Medgar Eversper fare chiarezza su come l'immagine dei Neri in America venga oggi costruita e rafforzata.


Medgar Evers, morto il 12 giugno 1963. Malcolm X, morto il 21 febbraio 1965. Martin Luther King Jr., morto il 4 aprile 1968.Nel corso di 5 anni questi tre uomini sono stati assassinati. Uomini importanti per la storia degli Stati Uniti d'America e non solo. Questi uomini erano neri, ma non è il colore della loro pelle ad averli accomunati. Hanno combattuto in ambiti differenti e in modo diverso, ma tutti alla fine sono stati considerati pericolosi perché hanno portato alla luce la questione razziale. James Baldwin si è innamorato di queste persone e ha voluto mostrare i collegamenti e le similitudini tra questi individui scrivendo di loro. E lo ha fatto attraverso lo scritto incompiuto Remember This House.


JAMES BALDWIN è stato uno dei più grandi scrittori Nord-Americani della seconda metà del ‘900 e un brillante critico sociale in grado di prevedere rovinosi "trend" che oggi viviamo nel mondo occidentale e non solo, mantenendo senso di umanità, speranza e dignità. Ha saputo esplorare le complessità razziali, sessuali e le differenze di classe tanto evidenti quanto ignorate. I pensieri di Baldwin sono ancora efficaci come il giorno in cui sono stati espressi per la prima volta. Le sue analisi, i suoi giudizi, i suoi verdetti, risultano più attuali di quando vennero scritti. Nel contesto odierno dell'America, la violenza e la confusione condannati da lui continuano, banalizzati e distorti dall'informazione, dai media, da Hollywood e dalla politica.


• giovedì 7 settembre ➤ ore 21:30


 


 



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Bar Kiss
Pizzeria Mr Cicci
Ristorante La Pecchiarda
Associazione Cristian Panetto
Supermercati della convenienza offerte speciali
Lavanderia La Perfetta
Sicaf Spoleto
Performat Salute Spoleto
Stile Creazioni
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
De.Car. Elettronica
Aldo Moretti S.r.l.
Lavanderia La Perfetta
Bonifica Umbra
Principe
Ferramenta Bonfè
Bar Moriconi
TWX Evolution
Perugia Online