Spoletonline
Edizione del 22 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 20:44:51
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
BEXB
Spoletonline
Punto Salute Foligno
cerca nel sito
Frantoi Aperti 2017
Centro Dentistico Cristina Santi
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Lavanderia La Perfetta Self
Agriturismo Colle del Capitano
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Fondazione Giulio Loreti
Pc Work
Vus Com
Parafarmacia Serra
The Friends Pub
TWX Evolution
Spoleto Cinema al Centro
Civico 53
Ristorante Albergo LE CASALINE
Aldo Moretti S.r.l.
Mrs Sporty
Libreria Aurora
Stampa articolo

Valnerina - Sisma, 06 Settembre 2017 alle 23:03:48

Tajani a Norcia: 'Senza identità non c'è speranza'

In scena l'Eudialogue, ma ai cittadini occorrono risposte e certezze sul terremoto [Commenti]


D. T.

Chi si aspettava il punto sulla ricostruzione e le iniziative intraprese da Bruxelles per le comunità del cratere, è rimasto deluso. Si chiamano Eudialogues, e sono i dialoghi che la Comunità europea sta promovendo per ridurre le distanze tra istituzioni e cittadini. E proprio in quest'ottica sarebbe da


leggere l'appuntamento, svoltosi in piazza San Benedetto, tra le cariche più alte della Comunità europea ed una platea composta da alcuni nursini, scout e studenti. "Sarebbe", appunto, perché quella che è emersa è proprio una lontananza tra istituzioni e "popolo". "Sarebbe" perché in due ore di dialogo si è solamente accennato l'argomento "terremoto", che tanto ha dilaniato la nostra terra. Oppure sarebbe sufficiente dire che Norcia ha ospitato un dialogo che poco c'entra con il momento in cui si vive.


Dopo il benvenuto di rito del sindaco Nicola Alemanno, dunque, Norcia e l'Europa hanno parlato per due ore circa. "Inconcepibile che in Italia ci siano, a distanza di un anno, ancora macerie e borghi non raggiunti"; "La burocrazia eccessiva è una vergogna tutta italiana"; "Non siamo il Giappone né per modalità costruttive né per guida politica, qui democratica". Questi gli unici riferimenti fatti dal presidente Tajani in risposta a chi ha tentato di riportare, come era ovvio che fosse, il dibattito su Norcia capitale del cratere. Il presidente europeo ha confermato la propria garanzia su fondi e regole, su digitalizzazione e sviluppo, partendo dai valori e dalle tradizioni. Ulteriori conferme sono giunte sul fondo di solidarietà, così come è stata ribadita la vicinanza dell'Eu a tutti i cittadini del cratere.


Tuttavia la gente chiede la speranza di un futuro in questo territorio, che siano garantiti servizi in grado di evitare lo spopolamento che già da anni coinvolge l'Appennino, sforzi maggiori su sanità, istruzione e sport. Le risposte andrebbero ricevute da interlocutori più "idonei" , di carattere nazionale e territoriale.
il territorio nursino è pregno di tradizione, valori culturali e spirituali. Non si capisce dunque cosa manchi per ripartire, riaprire, ricominciare. Richiamare alle "armi" i giovani, riportarli nei territori natii nel rispetto appunto della tradizione e dei valori, dell'identità, solo con la speranza e l'idea, o la prassi e la burocrazia, non è purtroppo sufficiente.
E così, mestamente, Norcia capitale europea della solidarietà per ora resta capitale europea del cratere (foto: Comune di Norcia).



Commenti (1)

Commento scritto da Roberto Quirino il 07 Settembre 2017 alle 22:51
Ce l'ha fatta l'on. Tajani! Cos'è che voleva fare tempo fa? Il sindaco di Roma? Il presidente della Regione Lazio...e adesso, imbiancato e con qualche ruga in più, cos'è che fa...?


Aggiungi un commento [+]
Lavanderia La Perfetta
TWX Evolution
Pizzeria Mr Cicci
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Supermercati della convenienza offerte speciali
Spoleto Cinema al Centro
Ferramenta Bonfè
Bar Kiss
Principe
Perugia Online
Lavanderia La Perfetta
Associazione Cristian Panetto
Stile Creazioni
Ristorante La Pecchiarda
De.Car. Elettronica
Bar Moriconi
Bonifica Umbra
Performat Salute Spoleto
Aldo Moretti S.r.l.
Sicaf Spoleto