Spoletonline
Edizione del 22 Giugno 2018, ultimo aggiornamento alle 10:07:39
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Costa D'Oro
Spoletonline
Adcomm
cerca nel sito
Rafting Nomad
Parafarmacia Serra
Spoleto Cinema al Centro
Azienda Agricola Bocale
Ristorante Albergo LE CASALINE
Arte Infusa
TrattOliva
AROF Agenzia Funebre
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Agriturismo Colle del Capitano
Pc Work
Stampa articolo

Ambiente e Territorio, 17 Settembre 2017 alle 11:55:19

Ex ferrovia Spoleto-Norcia, la Regione pronta ad ampliare i tratti percorribili

L'impegno preso dall'assessore Chianella ieri nel corso della conferenza di bilancio della manifestazione


Filippo Partenzi

L’impegno, l’assessore regionale Giuseppe Chianella, se lo è preso ufficialmente: “Nelle prossime ore mi metterò in contatto con Anas per capire in che modo riaprire il ponte a Sant’Anatola di Narco”. Il tratto è stato infatti inserito dal presidente della “Spoleto-Norcia in mtb” Luca Ministrini tra quelli (la lista comprende anche i percorsi Caprareccia - Sant’Anatolia e Piedipaterno-Borgo Cerreto) 


al momento chiusi o non disponibili che permetterebbero, una volta tornati fruibili, alla manifestazione di fare un’ulteriore salto di qualità. “Finora sul tracciato abbiamo investito oltre tre milioni di euro - ha detto l’assessore ieri nel corso della conferenza di bilancio dell’iniziativa - a testimonianza di quanto sia tenuto in considerazione dalla Regione. Non so se era possibile fare di più ma il nostro impegno è innegabile: ora abbiamo a disposizione dei residui del Piat del 97, pari a 250 mila euro, che utilizzeremo nella maniera più opportuna”. Pur essendo stati deliberati, all’appello mancano ancora i 1.250.000 euro necessari per avviare la messa in sicurezza fino a Sant’Anatolia. “Li abbiamo previsti e li cercheremo ma non possiamo farci illusioni: il reperimento e la gestione di risorse simili - ha chiarito Chianella - passa attraverso procedure che possono essere lunghe e farraginose”.


Numeri da capogiro In ogni caso gli organizzatori della rassegna già a partire da dicembre sono pronti ad aprire le iscrizioni per la prossima edizione, in programma il 2 settembre 2018. “I numeri ci dicono che è diventata il primo evento cicloturistico  in Italia - ha affermato Ministrini - e continueremo a lavorare affinché diventi internazionale”. Complessivamente alla “Spoleto-Norcia” hanno partecipato 1909 persone provenienti da tutte le regioni, alle quali è stato messo a disposizione un variegato “menù” di appuntamenti composto anche da una serie di eventi collaterali tra convegni, momenti conviviali, escursioni e attività rivolte ai bambini. “Da Ferragosto - ha spiegato Ministrini insieme a Laura Pinti di ‘Umbria&Bike’ - nelle varie strutture ricettive della città non c’erano più stanze disponibili. La manifestazione sta crescendo tantissimo in termini di visibilità e notorietà e può davvero diventare uno dei principali volani di sviluppo del territorio. Il rischio però che da opportunità si trasformi in un boomerang clamoroso è reale: per questo chiediamo alle Istituzioni di procedere quanto prima ad un ampliamento dei tratti percorribili”. 


 


"Non ci rassegniamo" Il sindaco Fabrizio Cardarelli, accompagnato dagli assessori Vincenza Campagnani, Camilla Laureti e Antonio Cappelletti e dal consigliere con delega allo sport Roberto Settimi, pur esprimendo grande soddisfazione per il successo raggiunto, ha voluto anche fare delle puntualizzazioni approfittando della presenza di Chianella. “È troppo tempo che diciamo le stesse cose, con i soldi che sembrano esserci e poi non ci sono. Noi non vogliamo rassegnarci, anzi rilanciamo affinché il recupero integrale del tracciato della vecchia ferrovia possa trasformare in energie positive quanto di brutto ci ha lasciato il terremoto. Sia chiaro che noi non vogliamo speculare sul sisma, ma auspichiamo che vengano sfruttate la meglio la risorse straordinarie di questi periodi. Ed allora l’obiettivo è fare sistema, senza divisioni di partiti e correnti, per bussare alle porte del Governo, tramite la Regione dell’Umbria”.


 


Barbanera critico Critico nei confronti della Regione il presidente di Confcommercio Spoleto Tommaso Barbanera: “L’ex ferrovia deve essere trattata alla stregua della viabilità ordinaria e beneficiare di fondi sicuri e certi altrimenti non si andrà da nessuna parte. Occorre mettersi intorno ad un tavolo e cercare veramente le risorse altrimenti conferenze come questa costituiscono soltanto passerelle politiche”.


 



Camilla Laureti Sindaco


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Lavanderia La Perfetta
Guerrini Macron Store
Sicaf Spoleto
Bar Moriconi
Perugia Online
Performat Salute Spoleto
Principe
Necrologio
Lavanderia La Perfetta
Bonifica Umbra
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Pizzeria Mr Cicci
Spoleto Cinema al Centro