Spoletonline
Edizione del 20 Giugno 2018, ultimo aggiornamento alle 00:48:48
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Adcomm
cerca nel sito
Spoleto Cinema al Centro
Agriturismo Colle del Capitano
Parafarmacia Serra
Arte Infusa
AROF Agenzia Funebre
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Azienda Agricola Bocale
TrattOliva
Ristorante Albergo LE CASALINE
Rafting Nomad
Pc Work
Stampa articolo

Società, 22 Settembre 2017 alle 16:06:37

Banco per il recupero delle eccedenze alimentari, firmato oggi il protocollo d'intesa

L'iniziativa voluta dal Comune, Caritas, Croce Rossa Italiana e Consorzio Abn permetterà di aiutare le famiglie più in difficoltà

Firmato ieri a Palazzo comunale il protocollo di collaborazione tra la Caritas Diocesana Spoleto Norcia, la Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Spoleto e il Consorzio ABN per la distribuzione dei prodotti alimentari recuperati attraverso il progetto del Comune di Spoleto “Banco Recupero Eccedenze Alimentari”. 


Il progetto, inserito all'interno dell'affidamento al Consorzio ABN del servizio di ristorazione collettiva, è finalizzato al recupero delle eccedenze alimentari di mense, esercizi commerciali, produttori, con lo scopo di contribuire alla risoluzione o, comunque, al contenimento dei problemi della povertà estrema nella città, mediante la raccolta e successiva distribuzione degli alimenti recuperati, con l'effetto ambientale di diminuire le quantità di alimenti conferiti in discarica.


Presente, insieme ai rappresentanti dei soggetti firmatari, anche il Vicesindaco Maria Elena Bececco:”È un segnale importante quello che tutti insieme diamo con l’avvio di questa collaborazione. Questo protocollo ha una valenza duplice: da una parte ci consente di affrontare una problematica che, anche a Spoleto, sta interessando molti nuclei familiari in difficoltà economica e, dall’altra, ci permette di recuperare una dimensione etica che, molto spesso, il consumo dei beni alimentari non ha. Vi ringrazio sinceramente perché il vostro apporto sarà determinante per la buona riuscita del progetto”.


Il recupero delle eccedenze alimentari, il loro stoccaggio e la consegna ai soggetti della rete di distribuzione (Caritas e Croce Rossa) è affidato al Consorzio ABN che, da protocollo, avrà anche il compito di dare puntuale comunicazione in merito alla disponibilità periodica dei prodotti recuperati. La Caritas Diocesana garantirà, anche attraverso la rete territoriale dei centri parrocchiali e la Mensa della Misericordia, l’immediata distribuzione degli alimenti, la rendicontazione puntuale dei prodotti distribuiti, la collaborazione alle iniziative di promozione della cultura del recupero delle eccedenze alimentari e la partecipazione ad iniziative formative in materia di sicurezza alimentare.


La Croce Rossa Italiana garantirà invece, attraverso le proprie strutture operative, sia la presa in carico dei prodotti alimentari consegnati dal gestore del servizio BREA, sia la distribuzione degli alimenti ai diretti beneficiari che il Comune di Spoleto individuerà attraverso i criteri stabili per la concessione dei contributi economici. La distribuzione dei pacchi alimentari, che saranno composti da prodotti a lunga conservazione, avverrà da novembre una volta al mese.



Camilla Laureti Sindaco


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Sicaf Spoleto
Bonifica Umbra
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Bar Moriconi
Performat Salute Spoleto
Perugia Online
Guerrini Macron Store
Necrologio
Spoleto Cinema al Centro
Lavanderia La Perfetta
Principe
Pizzeria Mr Cicci
Lavanderia La Perfetta