Spoletonline
Edizione del 23 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 13:33:20
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
BEXB
cerca nel sito
Mrs Sporty
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Centro Dentistico Cristina Santi
Vus Com
Fondazione Giulio Loreti
Ristorante Albergo LE CASALINE
Pc Work
Spoleto Cinema al Centro
Parafarmacia Serra
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Libreria Aurora
TWX Evolution
Frantoi Aperti 2017
The Friends Pub
Agriturismo Colle del Capitano
Lavanderia La Perfetta Self
Civico 53
Aldo Moretti S.r.l.
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Stampa articolo

Spoleto - Opinioni, 02 Ottobre 2017 alle 07:52:24

Tutto tace

[Commenti]


Enzo Ercolani

 


Del gran fermento dei mesi passati, con il City Forum sulle barricate, a dettare il suo programma di azione persino all'interno della IV Commissione, con il Sindaco nominante una commissione di saggi per studiare un progetto di integrazione fra


 l'Ospedale di Spoleto e quello di Foligno e con tantissimi cittadini preoccupati da un Piano Sanitario Regionale in fieri, contemplante un declassamento del SanMatteo, non è rimasto niente.
C'era stata, come si ricorderà, una forte agitazione per le sorti del nostro Presidio, anche in considerazione di gravi problemi riscontrati in settori cosidetti nevralgici per l'operatività di un Ospedale per acuti (Cardiologia, Chirurgia, Medicina). L'agitazione aveva prodotto incontri con l'Assessore alla Sanità Regionale, anche organizzati da forze politiche cittadine, nel corso dei quali Barberini aveva sempre dato rassicurazioni e garantito la massima attenzione per le esigenze del nostro territorio.
Poi è sceso il silenzio, un silenzio nel quale stiamo ormai vivendo da mesi e che somiglia tanto (troppo) a quello che precede un temporale. Anche perchè le voci che giungono da Perugia ( e che meriterebbero, se non altro, di essere vagliate da chi di dovere) una qualche preoccupazione la destano.
Praticamente tutto si è fermato al 24 maggio, con la presentazione, da parte della DG dell'USL, del Piano Aziendale. Con il quale, più o meno elegantemente, veniva messo nel cassetto il famoso documento dei Saggi , elaborato nella piena osservanza del DM70. Giova in proposito ricordare che , a chi sottolineava questo fatto (ovvero che c'era una norma governativa da rispettare), l'assessore Barberini, nel corso di una riunione con il City Forum, aveva ribadito , se la memoria non m'inganna, che la Regione Umbra aveva ritenuto opportuno non tener conto dei vincoli ministeriali.
Questo , dunque, il quadro attuale. Nel frattempo si continuano a registrare forti preoccupazioni per l'organizzazione dell'assistenza cardiologica e per il mantenimento della chirurgia della mammella a Spoleto. Tutto mentre Foligno consolida, con un intelligente accordo con l'Azienda Ospedaliera di Perugia, quelle attività che , con il DM70, avrebbero probabilmente avuto un futuro incerto presso il SanGiovanni Battista.
Qualcuno, certamente, conta sul senso di rassegnazione che ormai ha invaso l'animo di molti spoletini , più che convinti che il loro Ospedale sia "perso". Sono davvero molti, ma , attenzione, ce ne sono altrettanti, se non di più, che invece mal sopportano lo smantellamento del SanMatteo ed il conseguente disagio degli spostamenti per curarsi. Una classe dirigente accorta e lungimirante dovrebbe, secondo logica, preoccuparsi di queste cose, dal momento che insistere con il disinteresse o la sottovalutazione non di rado può riservare, specialmente al dirigente politico, brutte sorprese.


 


 



Commenti (6)

Commento scritto da Quando si dorme non si parla! il 02 Ottobre 2017 alle 08:50
In Umbria, ormai, anche i sassi sanno che Spoleto è una città dormiente. Dormono i politici, dormono le industrie, dorme il commercio e dormono i cittadini E allora perché non approfittarne per portargli via quelle poche cose buone che gli sono rimaste? Sarebbero degli stupidi se non facessero! Tanto si sa che per tenerli tranquilli, al loro risveglio, basta promettergli qualche illusione. E così, con qualche sagra, con quattro salsicce, con qualche manifestazione pseudoculturale, e con la speranza di qualche miracolo, si tira avanti. E se ci si ammala?... I più ottimisti risponderebbero che c'è Foligno!


Commento scritto da Diogene il 02 Ottobre 2017 alle 12:33
E' VERO SPOLETO E SOPRATTUTTO NOI SPOLETINI DORMIAMO.

E SE UN GIORNO LE NUOVE GENERAZIONI SI RIDESTASSERO

DI SOPRASSALTO , MAGARI PRIMA DELLE NUOVE ELEZIONI ?

“ eventus docet: stultorum iste magister est ”

MEDITATE , POLITICI ............ MEDITATE ! ! !





Commento scritto da aridaje il 02 Ottobre 2017 alle 12:46
Aridaje, Ercolà, che è dorce!

Ma come tu facevi parte dei saggi e adesso caschi dalle nuvole?


Commento scritto da Massimo Zuccaccia il 03 Ottobre 2017 alle 08:34
Condivido pienamente il commento, sintetico ma efficace, di "aridaje", e ci sarebbe da dire molto di più; per esempio che i cosiddetti saggi sono stati complici, e in qualche caso artefici, di questo depauperamento del nostro ospedale. Forse, più tardi, argomenterò con maggior dettaglio. Potrei riesumare Capriolo Zoppo, ma non intendo celarmi.

Massimo Zuccaccia


Commento scritto da Sempre caro mi fu questo ermo terrazzo ... il 03 Ottobre 2017 alle 10:19
L'ex primario ciociaro, di cui nessuno ha rimpianto il pensionamento per i suoi metodi autoritari, grida al "lupo!" quando i buoi sono scappati ! Ma lui non era uno dei tre saggi che doveva predisporre il piano di integrazione dei due ospedali? Mi pare che qui Foligno si sia salvata grazie al suo Assessore che ha chiesto ai perugini di spostarsi verso sud per fare nell'Ospedale della Quintana quello che avrebbero potuto fare a Perugia. Il San Matteo, invece, morirà lentamente ! Si accettano scommesse sul silenzio di Ercolani quando avrà sistemato alcuni tasselli a lui molto vicini! Una cosa è certa: con il suo stipendio da capo del dipartimento, illo tempore, si potevano pagare due anestesisti in più. Ma questo, il ciocario si bada bene dal dirlo ! Quanto ai dirigenti politici dorma sonni tranquilli! Non sarà il suo pupillo, sponsorizzato dai vertici del City Forum, a diventare il nuovo segretario del Pd!!!


Commento scritto da basilio rapucci il 05 Ottobre 2017 alle 14:09
Sono veramente dispiaciuto sulla piega che hanno preso i commenti su questo articolo.

I Dott. Ercolani, prova a sollecitare i politici affinchè i fatti non travolgano il ns. ospedale e a questo grido di allarme rispondono solo una serie di personaggi ignoti che si nascondono dietro nomi di fantasia per mettere in ridicolo questa iniziativa.

Mentre Spoleto annaspa e ride di Ercolani, Foligno ha già spostato il suo interesse su Perugia ( USL) 1.

Questo potrebbe significare che: Visto che la USL 2 Terni non cede alle richieste di Foligno, questo prova a dichiarargli guerra per costringerlo alla resa.

In questa situazione che cosa fà Spoleto?

I nostri politici, ( sia quelli di maggioranza che quelli di minoranza) , rimangono fermi a guardare pronti a sbandierare i fatti contro quelli che faranno la prima mossa sbagliata.

E' questo il vero dramma di Spoleto che è piena di persone incapaci di prendere qualsiasi iniziativa.

Saremo capaci di anteporre gli interessi collettivi a quelli personali?

Gli ottimisti quelli più duri a morire ancora ci credono, speriamo che questa speranza sia ben riposta, ma i primi a doverci credere dovrebbero essere gli spoletini stessi.


Aggiungi un commento [+]
Supermercati della convenienza offerte speciali
Stile Creazioni
Perugia Online
Bar Moriconi
Associazione Cristian Panetto
Performat Salute Spoleto
Ristorante La Pecchiarda
Lavanderia La Perfetta
Lavanderia La Perfetta
Bonifica Umbra
Aldo Moretti S.r.l.
Bar Kiss
De.Car. Elettronica
Ferramenta Bonfè
Sicaf Spoleto
TWX Evolution
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Spoleto Cinema al Centro
Pizzeria Mr Cicci
Principe