Spoletonline
Edizione del 19 Novembre 2017, ultimo aggiornamento alle 21:02:21
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Punto Salute Foligno
Spoletonline
Aldo Moretti S.r.l.
cerca nel sito
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Libreria Aurora
AROF Agenzia Funebre
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Parafarmacia Serra
Mrs Sporty
Agriturismo Colle del Capitano
Ristorante Albergo LE CASALINE
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Aldo Moretti S.r.l.
Vus Com
The Friends Pub
Spoleto Cinema al Centro
Centro Dentistico Cristina Santi
Lavanderia La Perfetta Self
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Pc Work
TWX Evolution
Stampa articolo

Visti da Lontano, 03 Ottobre 2017 alle 09:55:55

Pallottole di plastica e manganelli contro schede elettorali in Catalogna

La Spagna, l'Europa e quella democrazia che non si riconosce più [Commenti]


G.C.

Il governo spagnolo ha soffocato, con una violenza inaudita, il tentativo dei catalani di esprimersi democraticamente ed esercitare il diritto al voto. Costituzionalmente la Spagna è unica e indivisibile, forse un maggiore dialogo avrebbe evitato l'esibizione gratuita e violenta della polizia contro i cittadini,


colpevoli di essere armati solo delle proprie opinioni. A mio parere Barcellona non aveva nessuna possibilità di rendersi indipendente, e temo mai l'avrà, ma le immagini della repressione, invece di rafforzare il governo centrale, hanno tolto le esitazioni agli indecisi, ed ora assurdamente Rajoy è più debole. La Catalogna, ricca e industrializzata, possiede già un altissimo livello di autonomia, esclusa quella fiscale, che naturalmente Madrid non concederà mai. Lo stupore suscitato dal comportamento della polizia mi stupisce: le forze dell'ordine eseguono, non sono assunte e retribuite per pensare, evidentemente c'erano direttive precise, gli eccessi visti fanno parte del loro repertorio monocorde, e comunque hanno avuto modo di esaltarsi reciprocamente in attesa dell'intervento.


Ora la Spagna ha un problema in più, ed è l'ondata di solidarietà verso il popolo catalano, dopo aver visto le immagini di manganellate e di calci ben assestati alle pacifiche persone in attesa di votare. E' comprensibile che la preoccupazione sia ora per il possibile passaggio dalla protesta pacifica ad una violenta, come risposta alla sciagurata gestione del governo sul referendum. Il rischio di secessione, e dunque di emulazione balcanica, fa tremare Bruxelles. Infatti, dopo lunghe ore di silenzio, dai loro cervelli ramificati da pensieri in scadenza, andati a male, dall'Europarlamento hanno espresso vicinanza al premier spagnolo. Il giocattolo Europa non si tocca, funziona meravigliosamente così com'è , queste menti finissime hanno in serbo per il futuro un impoverimento progressivo dei popoli, ovviamente a vantaggio di pochi eletti.


A proposito di eletti, qualcuno mi dica a cosa servono quei paludati, saccenti vampiri sociali , travestiti da politici. I nostri eroi italici, europarlamentari, con stipendi vergognosamente alti, più una lunghissima lista di benefit, più che partecipare alle sedute, sono dediti a quelle spiritiche, visto che brillano per le assenze. Pensosi, preoccupati e sorpresi, che un popolo possa decidere del proprio destino, sono abituati a banchettare con la democrazia, e a lavorare per il cretinismo di massa. Qualcuno sussurrerà all'orecchio di Rajoy un consiglio: "La prossima volta usa piombo, non pallottole di gomma". Tutto questo per il mantenimento della nostra democrazia. Ah dimenticavo, tutto questo caos probabilmente è colpa di Virginia Raggi, sia chiaro.



Commenti (2)

Commento scritto da viva ESPANA il 05 Ottobre 2017 alle 08:13
Ma de che stai a parlare. ANARCHIA più totale. Io li avrei lasciti stare poi voglio vedere con l'Europa che non li riconosce e gli toglie tutti i finanziamenti che fanno. L'altra metà che non vuole l'indipendenza poi si incazzerà. E' come se dicessi che vengo a casa tua, te rubo di notte senza violenza e in silenzio lasciandoti un fiore e quindi sono autorizzato a farlo. Roba da matti.


Commento scritto da uniti sempre il 05 Ottobre 2017 alle 20:28
Ho letto che per diventare indipendenti l'onu riconosce solo tre motivi e cioè che il territorio sia una colonia, che lo stesso sia occupato da una potenza straniera e d infine che in quel territorio ci sia mancanza di diritti civili...

Nessuno dei tre casi, mi sembra, risulta esserci in Catalogna....Che poi la polizia spagnola si sia comportata malissimo, è un altro discorso !


Aggiungi un commento [+]
Spoleto Cinema al Centro
Lavanderia La Perfetta
Pizzeria Mr Cicci
Aldo Moretti S.r.l.
Supermercati della convenienza offerte speciali
De.Car. Elettronica
Guerrini Macron Store
Necrologio
Principe
Sicaf Spoleto
Gabetti Immobiliare
Lavanderia La Perfetta
Stile Creazioni
Associazione Cristian Panetto
Ferramenta Bonfè
Ristorante La Pecchiarda
Performat Salute Spoleto
Bonifica Umbra
Bar Kiss
Perugia Online
Bar Moriconi
TWX Evolution