Spoletonline
Edizione del 22 Giugno 2018, ultimo aggiornamento alle 12:58:23
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Costa D'Oro
Spoletonline
Costa D'Oro
cerca nel sito
Parafarmacia Serra
Ristorante Albergo LE CASALINE
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Agriturismo Colle del Capitano
Arte Infusa
Pc Work
TrattOliva
Azienda Agricola Bocale
Spoleto Cinema al Centro
AROF Agenzia Funebre
Rafting Nomad
Stampa articolo

Visti da Lontano, 10 Ottobre 2017 alle 12:34:57

'Rosatellum': un'ammucchiata dove godono (quasi) tutti

[Commenti]


G.C.

Sembra proprio che siamo destinati a votare le grandi ammucchiate, le sorridenti " maitresse" politiche, dopo lunghe attese, con appostamenti e sospiri, hanno finalmente dato alla luce il rosatellum. In famiglia si festeggia, sono arrivati anche gli zii " verdini " . Da Milano, un


 decadente superuomo dannunziano, tra tendaggi, divani e luci soffuse, insieme al nipotino verde, che urla e strepita " al voto , al voto ", muove appena il sopracciglio sinistro non ancora bloccato, felicitandosi della nascita con il sorriso di Joker. Con sussiego, i genitori del rosatellum spiegano, che mai legge elettorale è venuta alla luce così chiaramente e palesemente equilibrata, lo è talmente, che da una parte c'è il democratico esercizio della scelta del candidato, dall'altra ci sono loro, il pifferaio magico gigliato con i suoi topini al seguito, gli zii " verdini", il redivivo Ramsete da Milano, il nipotino padano, e la pattuglia capitanata da uno stralunato tipo, che per colpe non sue si è ritrovato ministro, prima agli interni poi agli esteri. Naturalmente questa ammucchiata deciderà chi deve essere eletto, sono convintissimi che farci votare e decidere chi governa, può nuocere gravemente alla nostra salute. Ogni idea politica ha diritto di essere rappresentata, anche alleandosi, ma fare cartello preventivo per escludere, è ignobile. Comunque la legge deve essere approvata alla camera, la speranza è che un sussulto di democrazia si palesi e venga bocciata. Nell'attesa, si fa eroicamente, lo sciopero della fame in batteria per una giusta causa ( il milione di voti in più che avrebbero i fautori alle prossime elezioni) nessuno però ricorda i festeggiamenti con brindisi per la scomparsa dell'articolo 18 e la fine dei diritti dei lavoratori. Intanto sommessamente, per non farsi udire dalla vergogna, le ammucchiate sussurrano " sappiamo cosa stiamo facendo, lasciateci lavorare in pace, da sempre " è cosa nostra ".


 



Camilla Laureti Sindaco


Commenti (2)

Commento scritto da TutanKamen mummificato il 10 Ottobre 2017 alle 15:49
Complimenti al lettore G.C. per la lucidità dell’analisi, puntuale ed illuminata.



Condividendola in pieno, mi sento solo di aggiungere, come postilla, qualche considerazione:



• Mentre scrivo , il Governo Gentiloni Silveri ( di un discendente della nobile famiglia dei Conti di Filottrano , Cingoli e Macerata, al centro della politica italiana sin dai primi del 1900) ha posto la questione di fiducia, sul famigerato ROSATELLUM, asserendo che lo fa “per ragioni di necessità” ; tradotto dal maceratese, significa che se non ci sono i numeri , ma scatterà il vincolo obbligatorio del voto di appartenenza , altrimenti cade il Governo, e addio stipendi per sei mesi

• Il ROSATELLUM presenta gravi profili di incostituzionalità , per la forte quota (due terzi) dei parlamentari nominati dalle segreterie politiche, senza nessuna possibilità di indicazione da parte dei cittadini

• Il noto costituzionalista Valerio Onida , in un articolo sul Corriere della Sera, ha rilevato, inoltre, la grave incoerenza di costringere i cittadini a votare su un’unica scheda, sia per la quota maggioritaria che per quella proporzionale di lista , senza nessuna possibilità di differenziare il voto; Onida, già presidente della Corte Costituzionale, ritiene di minimo buon senso prevedere due schede o, almeno, il voto disgiunto

• In modo estremamente sospetto, il Governo si appresta a porre la fiducia anche sullo IUS SOLI , per assicurarsi il voto di circa 800.000 nuovi elettori di origine straniera (si vede che i sondaggi si giocano su cifre di questa entità)

• Su questo disegno di legge elettorale si sono concentrati gli egoismi del PD, della Lega, di Forza Italia e di Alfano; per salvare i loro dividendi (Berlusconi per salvarsi da Vivendi) , queste lobbies hanno stretto un accordo il cui unico scopo è emarginare il Movimento Cinque Stelle , in quanto DIVERSO ED ALTRO DA LORO.

• Non ho mai votato per 5 Stelle, ma di fronte a questo sopruso partitocratico ed oligarchico, oramai non resta che una sola soluzione, a malincuore.







Commento scritto da @mummificato il 11 Ottobre 2017 alle 12:22
Con la sciocca osservazione sullo ius solii (che non è ius solii) ha vanificato alcune osservazioni che potevano essere condivisibili.

Perchè sciocche? Perchè tra gli 800.000 che lei cita ci sono tutti quelli che il giorno delle elezioni non avranno compiuto 18 anni.

Quindi, a spanne, 800.000 diviso 18, circa 40.000. Proprio di che vincerci le elezioni.


Aggiungi un commento [+]
Bonifica Umbra
Lavanderia La Perfetta
Principe
Bar Moriconi
Performat Salute Spoleto
Perugia Online
Necrologio
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Lavanderia La Perfetta
Pizzeria Mr Cicci
Spoleto Cinema al Centro
Guerrini Macron Store
Sicaf Spoleto