Spoletonline
Edizione del 17 Novembre 2017, ultimo aggiornamento alle 09:31:38
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Adcomm
cerca nel sito
Vus Com
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Pc Work
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Ristorante Albergo LE CASALINE
Mrs Sporty
AROF Agenzia Funebre
Spoleto Cinema al Centro
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Aldo Moretti S.r.l.
Centro Dentistico Cristina Santi
Parafarmacia Serra
Libreria Aurora
The Friends Pub
Agriturismo Colle del Capitano
TWX Evolution
Lavanderia La Perfetta Self
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Stampa articolo

Visti da Lontano, 19 Ottobre 2017 alle 17:24:27

A Malta la verità é un'isola


G.C.

La giornalista blogger maltese Daphne Carvana Galizia è stata uccisa, per meglio dire è stata eseguita una esecuzione, tra l'altro annunciata. Questa donna aveva il grande pregio di essere coraggiosa, una componente necessaria per chi fa 


giornalismo di inchiesta. In un'isola del mediterraneo scrostata e cadente, c'è un intreccio postribolare di società, spesso riconducibili ad interessi opacizzati, tra il lecito e l'illecito, eppure Malta è in Europa. Sempre discosta, c'è e non c'è, ma sembra piuttosto visibile per chi vuole aprire una società, ce ne sono ben 53.247, in un'isola appena più grande dell'Elba e certo non per il clima mite. Per trovare i mandanti dell'assassinio della giornalista hanno invitato l'F.B.I e chissà quale altra forza di intelligence, per testimoniare la volontà di arrivare alla verità, questo da l'idea di come vanno le cose laggiù e l'efficienza della polizia. Quel masso scaraventato in mezzo al mediterraneo, è un porto delle nebbie. Daphne Carvana Galizia era tollerata, finché non ha pestato i piedi a qualcuno e non certo ai quei personaggi pseudo-politici da fumetto. Ficcare il naso nel riciclaggio, petrolio, speculazioni, corruzioni, vuol dire infastidire le mafie ( ne sappiamo qualcosa e abbiamo anche l'esplosivo da esportare che risolve ogni problema ) che attecchiscono dove trovano complicità, e lì un prezzo giusto sembra lo abbiano tutti, ( come qui ) anche i giornalisti tappetino, ma non lei. Con i fari accessi sull'accaduto, ci sarà un momento di pausa, per serrare le fila, ognuno le sue, in attesa che finisca il clamore, poi qualcuno telecomandato inventerà assassini, creati e disegnati su misura come cartoons, e tutti torneranno ai loro sporchi affari, interrotti con fastidio. Se pensate a Malta come crocevia di malaffare, e dove fare il giornalista sia pericoloso, è bene sapere che in Italia fino ai primi mesi dello scorso anno, c'erano 3.000 minacciati, 15 che vivono sottoscorta, e negli ultimi 50 anni ne sono stati uccisi 28. Mi piace ricordare in nome di tutti, il sacrificio di Ilaria Alpi e il suo operatore uccisi a Mogadiscio, dopo 23 anni di processi farsa, i mandanti sono sconosciuti ( non cercateli a Malta, guardate più vicino ) ma ancora oggi nel mondo di sopra, essi operano e prosperano.


 



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Spoleto Cinema al Centro
Bonifica Umbra
Pizzeria Mr Cicci
Lavanderia La Perfetta
Associazione Cristian Panetto
Bar Moriconi
Ferramenta Bonfè
TWX Evolution
Necrologio
Sicaf Spoleto
Gabetti Immobiliare
Ristorante La Pecchiarda
Guerrini Macron Store
Stile Creazioni
Perugia Online
Bar Kiss
Lavanderia La Perfetta
Performat Salute Spoleto
De.Car. Elettronica
Supermercati della convenienza offerte speciali
Principe
Aldo Moretti S.r.l.