Spoletonline
Edizione del 18 Gennaio 2018, ultimo aggiornamento alle 16:57:15
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Agenzia Bonifazi Immobiliare Spoleto
cerca nel sito
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Pc Work
TWX Evolution
Ristorante Albergo LE CASALINE
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Mrs Sporty
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Spoleto Cinema al Centro
Maison del Celiaco
Libreria Aurora
AROF Agenzia Funebre
Stampa articolo

Politica, 03 Novembre 2017 alle 10:55:39

Ex Panetto e Petrelli, lettera aperta di Emili e Cretoni al sindaco Cardarelli: 'Quale è il modello di sviluppo della città?'

Chiesto a Monini di 'riferire quali obiettivi si era prefisso e quali ha raggiunto'

Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta dei consiglieri comunali Giampaolo Emili (Lista Due Mondi) e Alessandro Emili (Forza Itali) al Sindaco Cardarelli


Egregio Sindaco Professor Fabrizio Cardarelli,


visti gli ultimi accadimenti relativi alla ex Panetto & Petrelli, ci corre l'obbligo di intervenire nella nostra funzione di Consiglieri Comunali.


Nella fattispecie, apprendiamo dalla stampa che il socio di maggioranza della Società che ha acquistato la ex Panetto & Petrelli è il Consigliere con delega allo Sviluppo Economico. Non ci permettiamo di intervenire nel merito della attività imprenditoriale, anzi ce ne guardiamo bene e ci teniamo particolarmente a tenere separate le due cose, ma poiché l’imprenditore ricopre un ruolo Istituzionale e poiché lo stesso imprenditore ha dichiarato di voler rimettere la delega conferita per” non creare incompatibilità o conflitto di interessi” riteniamo assolutamente necessario che Lei esprima la sua opinione sulla vicenda e sulla situazione creata rispetto agli attori coinvolti.


Consideriamo questa una occasione invece per chiedere a Lei e conseguentemente al Consigliere con delega allo sviluppo Economico, quale sia la Vision di questa amministrazione, quale modello di sviluppo immagina e come si intenda perseguirlo. E’ doveroso, a prescindere dalla questione odierna, che il Consigliere riferisca quali obiettivi si era prefisso, quali sono stati raggiunti e quali progetti abbia realizzato nel corso dei tre anni già trascorsi. 


A nostro avviso, pur non sentendo la necessità di un ennesimo supermercato,  crediamo che il vero interesse di questa situazione sia un altro. Ovvero, esiste un'altra questione sulla quale vorremmo porre l'attenzione: Questa amministrazione è a conoscenza della importanza che riveste la struttura in oggetto, che è considerata uno straordinario esempio di Archeologia Industriale? E' consapevole dell'accordo con la proprietà confinante per sviluppare nuova edilizia civile?


Ecco, quello che noi chiediamo agli imprenditori, che in questo caso coincidono anche con una parte significativa della Amministrazione, non è  di rinunciare a svolgere il loro mestiere, anzi tutt'altro, ma chiediamo il rispetto dei luoghi, della loro storia e delle procedure. Questo è un appello al buon senso nell'interesse collettivo, a prescindere dalle possibilità concesse dalle norme burocratiche. E naturalmente chiediamo di conoscere gli intendimenti dell’Amministrazione sulla gestione di tale situazione, che sono un atto dovuto non tanto nei confronti dei sottoscritti quanto piuttosto nei confronti dei cittadini di Spoleto. Il nostro compito è controllare e garantire, non giudicare. A quello ci penseranno appunto i cittadini!



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Guerrini Macron Store
Supermercati della convenienza offerte speciali
Gabetti Immobiliare
Principe
De.Car. Elettronica
Sicaf Spoleto
Perugia Online
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Bonifica Umbra
Ferramenta Bonfè
Spoleto Cinema al Centro
TWX Evolution
Pizzeria Mr Cicci
Associazione Cristian Panetto
Performat Salute Spoleto
Necrologio