Spoletonline
Edizione del 17 Agosto 2018, ultimo aggiornamento alle 15:32:06
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Costa D'Oro
Spoletonline
Costa D'Oro
cerca nel sito
Ristorante Pizzeria San Giuliano
Agriturismo Colle del Capitano
Arte Infusa
Azienda Agricola Bocale
Ristorante Pecchiarda
Parafarmacia Serra
Casale La Palombara
Spoleto Cinema al Centro
Rafting Nomad
The Kon
Pc Work
Agriturismo San Vito
Ristorante Albergo LE CASALINE
Tuber experience - Campello
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
TrattOliva
Ristorante Al Palazzaccio
Libreria Aurora
AROF Agenzia Funebre
Stampa articolo

Cronaca, 17 Gennaio 2018 alle 11:28:54

Si è spento il professor Bernardino Ragni

E' deceduto nella notte di martedì, aveva 71 anni. Già professore universitario, è stato autore di oltre 1600 pubblicazioni [Commenti]

Aggiornamento delle 16: profondo cordoglio è stato espresso anche dall'amministrazione comunale. "Bernardo Ragni, professore universitario, profondo conoscitore del territorio spoletino e umbro, a cui aveva dedicato una vita di studi e di ricerche, è scomparso nella giornata di ieri. Era stato anche assessore all’urbanistica e anche ai lavori pubblici dal 1995 al 1999 con il sindaco Alessandro Laureti. 


Importante la sua attività accademica che ha svolto come ricercatore di biologia animale e professore di zoologia ambientale e di gestione faunistica dell’Università di Perugia. Esperto di biologia e conservazione dei tetrapodi, uso sostenibile e conservazione delle risorse naturali viventi, del paesaggio, del territorio. Varie le attività e i progetti realizzati insieme al Comune di Spoleto, così come molteplici sono state le collaborazioni con prestigiosi enti e associazioni. Ha firmato oltre 160 pubblicazioni scientifiche e specialistiche. È stato Membro della Species Survival Commission e del Cat Specialist Group dell’IUCN, The World Conservation Union e fondatore della Società Italiana di Biologia Ambientale. 


 


Aveva da poco dato alle stampe un volume, dal titolo Wildlife Economy, in cui presentava la sua visione e filosofia di una nuova forma di tutela della fauna selvatica italiana come strumento per lo sviluppo sostenibile del territorio, caratterizzato dall’armonia tra paesaggio, uomo e natura. L’Amministrazione Comunale, ricordando la sua figura di studioso, il suo impegno per la tutela dell’ambiente, la sua assidua e importante attività di valorizzazione e conservazione del patrimonio naturalistico, esprime tutta la propria vicinanza alla moglie e ai figli".


 


------- 


Si è spento martedì sera dopo una breve malattia Bernardino Ragni. Il noto studioso aveva 71 anni e in passato era stato professore di Zoologia e Gestione faunistica dell’Università degli Studi di Perugia. 


Molto conosciuto ed apprezzato per il contributo da lui fornito a difesa della fauna dell’Appennino e dell’ambiente, è stato autore di oltre 1600 pubblicazioni scientifiche e porta la sua firma il progetto dal titolo “Wildlife economy”, presentato per la prima volta a Milano in occasione dell’Expo 2015 ed illustrato anche a Spoleto in varie conferenze. L’iniziativa ha consentito finora di accertare la presenza nella montagna spoletana di ben 153 specie di tetrapodi (gli animali quadrupedi come anfibi, rettili, uccelli e mammiferi), pari al 47,2% della ricchezza faunistica regionale e prevede il recupero e il riuso di diverse strutture pubbliche tra cui l’ex ferrovia Spoleto-Norcia, le due ex colonie di Monteluco, l’eremo di Sant’Antonio e l’Oasi del monte Fionchi ma anche il coinvol-gimento di aziende e del mattatoio comunale al fine di creare nuove prospettive di sviluppo basate sulla bio economia e posti di lavoro.


Ragni, già presidente della sezione locale dell’associazione “Italia Nostra”, aveva anche ricoperto la carica di assessore all’urbanistica durante la legislatura dell’allora sindaco Alessandro Laureti.



Multiservizi Spoleto
Il Jazz italiano + Al Bano in concerto a Scheggino
Umbria Dent
Abbazia Albergo e Ristorante
Trattoliva Ristorante / Campello sul Clitunno


Commenti (12)

Commento scritto da Signor Smith il 17 Gennaio 2018 alle 11:46
Il ricordo del Professor ragni è il ricordo di una persona brillante e vivace, colta ed innamorata della sua materia. Una perdita importante.


Commento scritto da Aurelio Fabiani il 17 Gennaio 2018 alle 12:27
Si è battuto con coerenza per le cose in cui credeva. Un onesto vero non per professione.


Commento scritto da La città della domenica il 17 Gennaio 2018 alle 14:13
Mi dispiace enormemente. La città perde una figura importante che ha difeso sempre senza mezzi termini il nostro ambiente


Commento scritto da Enzo Cori il 17 Gennaio 2018 alle 14:43
Caro amico e compagno di scuola quando le medie erano ancora nel palazzo Collicola. Spero di non violare il tuo desiderio di privacy con il mio pensiero. Grazie per la condivisione sui tanti temi della nostra società a cominciare da quello sul silenzio della 3 montagna.


Commento scritto da Maurizio Hanke il 17 Gennaio 2018 alle 15:00
Un grande studioso, un cittadino innamorato del nostro territorio, un esperto capace ed equilibrato. Perdiamo un personaggio di grande spessore e un amico sincero ed affidabile.


Commento scritto da Roberto Quirino il 17 Gennaio 2018 alle 16:16
Ciao Dino! sarai indimenticabile per la tua passione e per le tue intransigenze, indimenticabile come amico affettuoso e cordiale.


Commento scritto da Gino Roberti il 17 Gennaio 2018 alle 19:37
Un profondo rimpianto per il troppo breve tempo passato in sua compagnia.

Una bella persona, illuminata e appassionata che mi mancherà molto


Commento scritto da Urbano Mancini il 17 Gennaio 2018 alle 19:42
Ho ancora davanti agli occhi la biscia catturata a Monteluco che talvolta ti portavi a scuola, senza troppi entusiasmi di noi compagni di classe che la vedevamo sfilarsi curiosa da sotto i tuoi indumenti... Sicuramente non si può dire che non fossi attaccato al mondo animale, cosa che ha poi contraddistinto tutta la tua vita.

RIP


Commento scritto da Petrangeli angelo il 17 Gennaio 2018 alle 22:02
Grande persona che ho avuto il piacere di conoscere quando il parco nazionale dei sibillini gli affido' l'incarico di arginare il problema dei cinghiali e di form are dei selettori.Oggi il suo progetto va ancora avanti con successo.Alla famiglia tutte le mie piu sentite condoglianze. Angelo Petrangeli selettore parco nazionale monti sibillini.


Commento scritto da Daniela e Mike il 17 Gennaio 2018 alle 23:32
Ti siamo ancora grati per i consigli sui lupi . Tu ti divertisti a vedere i ringraziamenti che ti rivolgemmo nel frontespizio di "Think Wolf". Ora, purtroppo, le nostre condoglianze vanno a tutta la famiglia per una perdita così dolorosa.


Commento scritto da Patrizia Perugini il 18 Gennaio 2018 alle 15:21
Mi dispiace moltissimo.

R.I.P.


Commento scritto da alvaro flavoni il 19 Gennaio 2018 alle 11:21
Ciao Dino, spero tu possa camminare per boschi incantati come facevamo tanti anni orsono quando eravamo ragazzi innamorati della natura. Sincere condoglianze alla famiglia.



Aggiungi un commento [+]
Guerrini Macron Store
Così è una svolta Pub
Taverna del Pescatore
Principe
Associazione Cristian Panetto
Bar Moriconi
Sicaf Spoleto
Lavanderia La Perfetta
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Bonifica Umbra
Performat Salute Spoleto
Spoleto Cinema al Centro
Pizzeria Mr Cicci
Lavanderia La Perfetta