Spoletonline
Edizione del 20 Gennaio 2019, ultimo aggiornamento alle 00:30:39
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Norcineria Severini Perla
Pc Work
Spoleto Cinema al Centro
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Il Calzolaio
Ristorante Al Palazzaccio
Ristorante Albergo LE CASALINE
La Piazzetta delle Erbe
AROF Agenzia Funebre
Arte Infusa
Ristorante Pecchiarda
Electrocasa Spoleto
Centro Ottico Emmedue
Tuber experience - Campello
Parafarmacia Serra
Libreria Aurora
Fondazione Giulio Loreti
Stampa articolo

Spoleto - La voce del padrone, 06 Febbraio 2018 alle 20:11:37

Commenti sì, insulti no: chiediamo scusa ai diretti interessati

[Commenti]


Daniele Ubaldi

Spoletonline, si sa, è il giornale dei commenti e del discutere su tutto. Da quando esiste è così. Un'agorà virtuale della città del Festival, un'agorà amata o odiata, ma in ogni caso temuta dai personaggi pubblici di Spoleto. Ma anche, senza dubbio, un'agorà corretta. Come editore di


Spoletonline.com ho l'obbligo di chiedere scusa ai diretti interessati per l'increscioso commento pubblicato oggi, sfuggito per puro caso al nostro filtro e rimosso dopo qualche ora. Offese personali, genericamente rozze e con un sottile sfondo razzista, che nulla hanno a che vedere con la polemica politica e men che meno con la satira.


E a nulla vale riflettere sul fatto che in quasi otto anni di gestione del quotidiano, e in dieci anni di gestione dei commenti, un caso simile può statisticamente capitare: può, è vero, ma non deve. Chiediamo pertanto di nuovo scusa a tutti gli esponenti della nuova segreteria del Partito democratico di Spoleto, che possono e dovranno anzi essere criticati solo ed esclusivamente sulla base del loro operato, non certo per la loro provenienza, politica o geografica che sia.


Daniele Ubaldi - editore



Il Biologico Spoleto
Principe Store
Multiservizi Spoleto
Lavanderia La Perfetta
Il Macigno
Trattoliva Ristorante / Campello sul Clitunno
Spoleto d'inverno
Estetica Creola
Abbazia Albergo e Ristorante


Commenti (2)

Commento scritto da fabien il 07 Febbraio 2018 alle 03:16
Ca ro direttore,da un po' di tempo che allo zoo s'è aperta la gabbia dei leoni da tastiera e se so sfogati.....purtroppo quando non hai argomenti e usi gli insulti significa che l'ignoranza la fa da padrona.personalmente ho spesso abbinato renzi al signore di arcore ma non mi sono mai permesso nel criticare entrambi,di usare parole offensive...e le opinioni che cerco di suffragare cerco di corredarle con dati e rimanere nel tema,purtroppo, adesso in tanti commenti si esprimono valutazioni piu' di pancia che di testa e quando non si hanno idee chiare o padronanza dell'argomento si parla,si fa per dire, d'altro ( si,ma.. però ) .caro direttore,ce la faremo a dare un taglio ai commenti consono ad un livello culturale decente?(troppoo forte il richiamo al Festival)-



RISPOSTA: caro fabien, il discorso è lungo, trito e ritrito. Senza dilungarmi troppo, Le basti sapere che in 10 anni abbiamo ricevuto 65797 commenti totali. Di questi, ne abbiamo archiviati 3456 poiché non ritenuti idonei alla pubblicazione. Come vede il filtro c'è, mentre per il livello culturale temo occorra rivolgersi al sistema scolastico italiano. Un saluto

Daniele Ubaldi


Commento scritto da Piccola nota. il 07 Febbraio 2018 alle 14:03
Le scuse hanno un senso, se, alle persone a cui sono rivolte, quando esse sbagliano, sono capaci anch'esse di farle. Tengo a far notare, che, spesse volte, alcuni politici, con le loro promesse non rispettate, con le loro bugie, con le loro dichiarazioni, con le loro contraddizioni, con il loro comportamento e con la loro incompetenza penalizzano e offendono i cittadini. Ed è il classico caso in cui le offese e i danni alla dignità delle persone si possono arrecare anche senza l'utilizzo di parole sconce e incivili. Infatti, ai cittadini di Spoleto, non risulta che coloro che hanno amministrato precedentemente la città, creando un buco di milioni, gli abbiano chiesto scusa per il danno che gli hanno arrecato. Nonostante le conseguenze siano ricadute interamente sulle loro finanze perché devono contribuire al risanamento. Con questo, vorrei solo far presente che nella giungla della società ci sono diversi tipi di eoni: Quelli che in silenzio disossano i cittadini e quelli da tastiera che cercano di ruggire. Normalmente, i più rumorosi sono i meno pericolosi: Anche se trasmettono di più il senso della savana.


Aggiungi un commento [+]
Pizzeria Mr Cicci
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Bar Moriconi
Bonifica Umbra
Bonucci
L'Altro Forno
Panificio Montebibico
Associazione Cristian Panetto
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'