Spoletonline
Edizione del 17 Agosto 2018, ultimo aggiornamento alle 15:32:06
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Costa D'Oro
cerca nel sito
Spoleto Cinema al Centro
The Kon
Parafarmacia Serra
Libreria Aurora
Azienda Agricola Bocale
Rafting Nomad
AROF Agenzia Funebre
Agriturismo San Vito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Casale La Palombara
Ristorante Al Palazzaccio
Ristorante Pecchiarda
Tuber experience - Campello
Agriturismo Colle del Capitano
Pc Work
Arte Infusa
Ristorante Albergo LE CASALINE
TrattOliva
Ristorante Pizzeria San Giuliano
Stampa articolo

Sisma, 07 Febbraio 2018 alle 12:18:46

Sismografi nelle scuole, entra nel vivo il progetto sperimentale voluto dai genitori

Ad occuparsi dell'installazione dell'impianto sarà una ditta di Perugia. A buon fine il bando pubblicato a novembre dal Comune [Commenti]


Filippo Partenzi

Entra nel vivo il progetto sperimentale volto ad installare nelle scuole del territorio un sismografo in grado di comunicare, in tempo reale, ai dirigenti scolastici e ai docenti i dati relativi all’intensità e al picco di accelerazione delle scosse del terremoto. 


Sarà infatti la ditta “Sara electronic instruments srl” con sede a Perugia ad occuparsi, a titolo gratuito, dell’attivazione e della gestione del sistema di rilevamento degli eventi sismici e di una serie di infrastrutture internet legate al suo funzionamento (servizio telegram, connettività via modem cellulare).


Richiesto dai genitori Ad annunciarlo è stato oggi il Comune, attraverso la determinazione dirigenziale n. 96 pubblicata nell’albo pretorio dell’Ente, che a fine novembre aveva pubblicato un bando proprio per trovare un operatore economico interessato a sposare l’iniziativa. Una volta firmato il contratto, in seguito si procederà ad individuare il plesso in cui posizionare l’impianto, fortemente richiesto dal Comitato “Scuole sicure” soprattutto dopo i 4 terremoti avvertiti il 18 gennaio 2017 in rapida successione sul territorio. “In quell’occasione - avevano spiegato i genitori - ci fu un caos clamoroso tra classi che uscirono dagli edifici ed altre fatte invece rimanere in aula. Abbiamo quindi pensato a questo sistema proponendolo al Municipio affinché situazioni del genere non accadano più in futuro”.


Le funzionalità Il progetto sperimentale approvato dalla Giunta, che nei prossimi mesi coinvolgerà anche altri istituti di Spoleto, prevede nello specifico l’installazione di una colonnina capace di registrare “l’intensità del fenomeno sismico” e di trasmetterla in maniera “quantitativa ed oggettiva” al comando dei vigili urbani e al personale operativo nei plessi che, avendo a disposizione la magnitudo dell’evento tellurico, potrà così valutare se ci siano effettivamente le condizioni per far evacuare gli studenti.


L’impegno del Comune Le spese per rendere operativo il sismografo saranno totalmente a carico della ditta. “La strumentazione - spiega il Municipio, impossibilitato al momento a garantire la copertura economica dell’operazione - dovrà essere comprensiva di tutte le certificazioni previste dalle normative. Gli eventuali costi delle operazioni di scavo, di canalizzazione per il passaggio dei cavi e di tassellatura saranno invece assicurati nei capitoli del bilancio di previsione 2017–2019 destinati agli istituti scolastici o alla manutenzione in generale, per un importo massimo di 1.500 euro”.



Trattoliva Ristorante / Campello sul Clitunno
Umbria Dent
Il Jazz italiano + Al Bano in concerto a Scheggino
Abbazia Albergo e Ristorante
Multiservizi Spoleto


Commenti (2)

Commento scritto da Paolo Galli il 07 Febbraio 2018 alle 17:11
A me non sembra una buona idea. Come se ci applicassimo un termometro sulla pelle, o qualsiasi altro rilevatore di valori corporei (colesterolo, glicemia, trigliceridi...); rischieremmo di divenirne succubi e di sviluppare ansia e mania: il danno maggiore dell'utile.


Commento scritto da Anna il 08 Febbraio 2018 alle 00:15
Credo sia la cosa più assurda che si possa immaginare. La sicurezza nelle scuole è un'altra cosa. La prevenzione sul rischio sismico non si fa con i sismografi, attrezzi che dopo una scossa sia a l Aquila che ad amatrice sono stati recuperati sotto le macerie. Un progetto di propaganda nullatenente


Aggiungi un commento [+]
Sicaf Spoleto
Pizzeria Mr Cicci
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Lavanderia La Perfetta
Spoleto Cinema al Centro
Performat Salute Spoleto
Così è una svolta Pub
Lavanderia La Perfetta
Guerrini Macron Store
Associazione Cristian Panetto
Bonifica Umbra
Principe
Taverna del Pescatore
Bar Moriconi