Spoletonline
Edizione del 19 Febbraio 2018, ultimo aggiornamento alle 10:46:13
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
BEXB
Spoletonline
Agenzia Bonifazi Immobiliare Spoleto
cerca nel sito
Spoleto Cinema al Centro
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Ristorante Albergo LE CASALINE
Mrs Sporty
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Maison del Celiaco
Pc Work
Parafarmacia Serra
Bonifazi Immobiliare Spoleto
AROF Agenzia Funebre
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Libreria Aurora
Stampa articolo

Ambiente e Territorio, 07 Febbraio 2018 alle 16:22:07

In corso la rimozione degli 8 alberi presenti intorno al centro sportivo 'Flaminio'

L'intervento è volto a salvaguardare la pubblica incolumità e garantire l'omologazione del campo di gioco [Commenti]

Otto alberi di pino, che sovrastano il campo sportivo Flaminio, saranno rimossi per salvaguardare la pubblica incolumità. L’operazione si rende necessaria anche perché le radici dei grandi alberi hanno causato danni al campo calcio del “Centro Sportivo Flaminio” che proprio per questa problematica era a rischio di omologazione. 


L’intervento, in via delle Crocerossine, è attualmente in corso e si concluderà, condizioni climatiche permettendo, nella giornata di domani. L’amministrazione ha stabilito, per questioni di tutela ambientale e paesaggistica, che gli otto alberi di pino siano sostituiti, in aree pubbliche limitrofe alla via, da alberi di roverella (Quercus pubescens,) specie di quercia autoctona e tipicamente utilizzata nel territorio spoletino ai margini dei coltivi e lungo le strade rurali.


In un primo momento, per scongiurare l’ipotesi dell’abbattimento era stato ipotizzato unicamente il taglio delle radici delle otto alberature. Ma il taglio delle radici su alberi di 15 metri porta, come spiegato nella relazione tecnica, “a deperimenti e cedimenti non prevedibili e controllabili mettendo a rischio l’incolumità delle persone che utilizzano il campo sportivo o transitano nell’area”.


Il taglio degli alberi deciso dalla Giunta è stato avallato per risolvere due criticità: salvaguardare la pubblica incolumità e confermare l’utilità pubblica del “Centro Sportivo Flaminio” (di cui il Comune di Spoleto paga un mutuo di € 68.000 l’anno che terminerà nel 2021). L’area sportiva del Flaminio ospita settimanalmente più di 200 bambini e varie squadre di calcio della città. 



Commenti (2)

Commento scritto da Antonello Zeppadoro il 08 Febbraio 2018 alle 12:29
Ormai che il Prof Bernardino Ragni non c\\\\\\\\\\\\\\\'e\\\\\\\\\\\\\\\' piu\\\\\\\\\\\\\\\' si possono abbattere tutti gli alberi della nostra Spoleto tranquillamente...nessuno piu\\\\\\\\\\\\\\\'dira\\\\\\\\\\\\\\\' nulla.....



Commento scritto da Valentina il 10 Febbraio 2018 alle 22:20
Sinceramente penso che sia uno sbaglio abbatterli, e poi l'idea si sostituirli con alberi di roverella è la cosa peggiore che si possa fare. A Spoleto non c'e' abbastanza tutela del verde pubblico. Anche molti lecci di Viale Matteotti sono in pessime condizioni e molti sono stati tagliati e non curati. Non vorrei che anche il bellissimo Viale Matteotti diventasse nel prossimo futuro un viale di Roverelle, tanto amate a quanto pare dagli amministratori di Spoleto , triste e non verde in gran parte dell'anno.


Aggiungi un commento [+]
Pizzeria Mr Cicci
Lavanderia La Perfetta
Necrologio
Sicaf Spoleto
Perugia Online
Principe
Guerrini Macron Store
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Stile Creazioni
Spoleto Cinema al Centro
Ferramenta Bonfè
Performat Salute Spoleto
De.Car. Elettronica
Supermercati della convenienza offerte speciali
Gabetti Immobiliare
Associazione Cristian Panetto
Bonifica Umbra
Lavanderia La Perfetta