Spoletonline
Edizione del 13 Novembre 2018, ultimo aggiornamento alle 22:48:15
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Agenzia Bonifazi Immobiliare Spoleto
cerca nel sito
Ristorante Pecchiarda
Parafarmacia Serra
Casale La Palombara
AROF Agenzia Funebre
Arte Infusa
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Libreria Aurora
Tuber experience - Campello
Agriturismo Colle del Capitano
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante Al Palazzaccio
Stampa articolo

Società, 09 Febbraio 2018 alle 10:37:26

Cercasi nuovo gestore del mattatoio comunale: per partecipare c'è tempo fino al 16 febbraio. Aggiornamento

Pubblicato sul sito del Municipio il bando: arrivata una domanda [Commenti]

Aggiornamento di mercoledì 21 febbraioin seguito al bando pubblicato nelle scorse settimane gli uffici comunali hanno ricevuto una sola offerta.


La proposta verrà ora valutata dalla commissione giudicatrice composta dalla responsabile del settore “Servizi alla persona” Dina Bugiantelli (presidente) e dai tecnici comunali Debora Mariani Zucchi (esperto e segretario verbalizzante) e Lorenzo Pesci (esperto). Nel caso in cui le verifiche dovessero andare a buon fine, l’aggiudicatario dovrà presentare la garanzia fideiussoria di cui all’articolo 103 del decreto legislativo 50/2016 e l’attestazione comprovante il versamento delle spese contrattuali. “Qualora la ditta non provvederà a quanto richiesto o la documentazione presentata ed esibita non risultasse conforme si disporrà la revoca dell'aggiudicazione con l’incameramento della cauzione provvisoria”. 


----


Il Comune è alla ricerca di un soggetto interessato a gestire, per 12 mesi, il mattatoio comunale. Il valore complessivo della concessione, come si legge nel testo del bando pubblicato nelle scorse ore sul sito dell’Ente, ammonta a 300 mila euro. 


Per partecipare c’è tempo fino alle ore 13 di venerdì 16 febbraio: i plichi idoneamente sigillati e controfirmati sui lembi di chiusura, dovranno essere spediti o presentati a mano alla Centrale di committenza del Comune. Diversi i requisiti richiesti agli operatori economici intenzionati a partecipare, tra cui l’iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio e “l’aver svolto negli ultimi tre anni i medesimi servizi con un fatturato non inferiore ai 250 mila euro”. Obbligatoria, inoltre, la presa visione dei locali mediante un sopralluogo da concordare scrivendo all’indirizzo federica.andreini@comunespoleto.gov.it.


La gara verrà aggiudicata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo: in particolare, si terrà conto del “programma di manutenzione ordinaria dell’impianto di macellazione e dei macchinari”, delle “modalità di erogazione del servizio in generale” e di “smaltimento dello stallatico” e dei “sistemi adottati per la pulizia e la sanificazione degli spazi”. Il soggetto a cui verrà assegnata la gestione del servizio di mattazione dei bovini, degli ovini, dei suini e degli equini sarà tenuto a corrispondere al Municipio un importo annuale pari a 6.639,35 euro oltre Iva e dovrà anche provvedere alla riscossione dei corrispettivi per le prestazioni rese; al trasporto, al carico e allo scarico delle carni macellate; alla pulizia “scrupolosa” dell’intero compendio sia interno che esterno; allo smaltimento dei rifiuti e alla riparazione “degli eventuali danni dipendenti anche da forza maggiore che si dovessero verificare”.


Una commissione appositamente nominata provvederà a valutare le varie proposte pervenute stilando in seguito la graduatoria finale. Per conoscere tutti i dettagli sulla procedura in atto basta collegarsi al portale del Municipio (da dove è possibile scaricare il capitolato e i moduli necessari per prendere parte alla gara) o mandare una mail a comune.spoleto@postacert.umbria.it.



Trattoliva Ristorante / Campello sul Clitunno
Il Biologico Spoleto
Estetica Creola
Umbria Dent
Multiservizi Spoleto
Abbazia Albergo e Ristorante


Commenti (3)

Commento scritto da basilio rapucci il 09 Febbraio 2018 alle 13:57
Appena letta la notizia ho pensato:

Come si fà a fare un bando per la gestione di un servizio importante per la nostra città ( vista l'importanza della qualità dei prodotti che essa tratta), con una scadenza così ravvicinata ( circa 15 gg) e per un periodo così corto ( 12 mesi).

Nel dubbio sono andato sul sito ufficiale ed ho scoperto che questa informativa, non è poi così vecchia.

Questo appalto è stato deciso a fine Gennaio 2018 ed ho capito che dietro ai nomi di buoni propositi ( rinnovamento) si nascondono disegni strategici e personaggi vecchi di millenni.

Chi saranno i predestinati di questo appalto?

Le risposte le avremo nei prossimi giorni.


Commento scritto da Enzo Jannacci avrebbe detto: Ci vuole orecchio. il 09 Febbraio 2018 alle 19:11
Al culmine del Festival di San Remo una "stonatura" così non ci voleva. Questa volta credo proprio che Basilio Rapucci ha rovinato il "piano" a qualcuno. Affinché il "cantante" possa esibirsi l'orchestra dovrà rivedere tutti gli "accordi". E, come dice lui, "le risposte le avremo i prossimi giorni".


Commento scritto da incazzato nero il 21 Febbraio 2018 alle 18:08
come si fa a dimenticare il compianto procuratore sica, si che lui vedeva molto lontano.........


Aggiungi un commento [+]
Il Pianaccio
Spoleto Cinema al Centro
Lavanderia La Perfetta
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Grisanti Arreda
Associazione Cristian Panetto
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Pizzeria Mr Cicci
Bar Moriconi
Panificio Montebibico
Stile Creazioni
L'Altro Forno
Lavanderia La Perfetta
Principe
Bonifica Umbra