Spoletonline
Edizione del 17 Dicembre 2018, ultimo aggiornamento alle 11:38:42
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Il Calzolaio
Norcineria Severini Perla
Ristorante Pecchiarda
Agriturismo Colle del Capitano
AROF Agenzia Funebre
Ristorante Al Palazzaccio
Pc Work
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Parafarmacia Serra
Ristorante Albergo LE CASALINE
Libreria Aurora
Electrocasa Spoleto
La Piazzetta delle Erbe
Centro Ottico Emmedue
Tuber experience - Campello
Arte Infusa
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Spoleto Cinema al Centro
Stampa articolo

Ambiente e Territorio, 10 Marzo 2018 alle 11:40:41

Oltre 2,5 milioni di euro alla Valnerina per rilanciare il comparto del turismo e offrire nuovi servizi

Al via numerosi progetti nell'ambito del Programma di sviluppo rurale per l'Umbria


Filippo Partenzi

Pioggia di fondi alla Valnerina grazie al Programma di sviluppo rurale per l’Umbria 2014/2020. Superano i 2,5 milioni di euro le risorse stanziate in favore di numerosi Comuni del territorio per avviare interventi di riqualificazione ambientale finalizzati a rilanciare il comparto del turismo


ed offrire nuovi servizi alla popolazione nonché ai visitatori. Il Municipio di Vallo di Nera ad esempio, grazie ai 204.428,58 euro ricevuti, provvederà a far rinascere insieme all’Arcidiocesi di Spoleto-Norcia la chiesa di San Bernardo situata a Paterno e a recuperare alcuni spazi contigui destinati ad ospitare una struttura per gli scambi intergenerazionali e favorire, così, la trasmissione delle antiche tradizioni e dei saperi alle giovani generazioni. Circa 500 mila euro verranno poi impiegati per migliorare le condizioni della strada che da Roccagelli arriva fino a Campello sul Clitunno passando per Meggiano. Due operazioni ritenute fondamentali dal primo cittadino Agnese Benedetti al fine di “evitare lo spopolamento di un borgo bellissimo con una grande storia alle spalle” e favorire, mediante il collegamento diretto con la Flaminia, le numerose aziende agricole locali.


Sellano A Sellano torneranno invece in funzione le Cascate delle Rote, situate vicino al lago del fiume Vigi (552.611,20). “Il nostro obiettivo è quello di renderle maggiormente fruibili, soprattutto nel periodo estivo” ha affermato il sindaco Attilio Gubbiotti intenzionato ad aprire nell’area, considerata una delle più affascinanti oasi naturalistiche della regione, anche un chiosco da affidare in gestione ai giovani.


Sant’Anatolia di Narco Sant’Anatolia di Narco beneficerà di 199.494,40 euro con i quali verrà avviato il progetto “Il castello e la fonte” che prevede la ristrutturazione di una torre medievale facente parte della cinta muraria, la riqualificazione dei lavatoi comunali e l’apertura di una sala polivalente ricreativa destinata ad accogliere attività a carattere ludico e sociale. 


Monteleone di Spoleto Altri 199.466,40 euro sono stati concessi a Monteleone di Spoleto per realizzare un centro di riferimento dedicato ai disturbi specifici dell’apprendimento e spazi aggregativi, organizzare laboratori, incontri tematici, seminari di studio e convegni nonché erogare servizi educativi e socio-assistenziali rivolti agli anziani, ai diversamente abili e ai cittadini in difficoltà. 


Scheggino A Scheggino le risorse ricevute (199.494,40) saranno utilizzate per i lavori previsti nel pacchetto “Servizi in piazza” comprendente la riqualificazione delle strutture comunali adibite a servizi sociali per anziani e ragazzi e dei giardini pubblici. Al Consorzio Bim “Nera e Velino”, infine, sono stati assegnati 781.087 euro per la valorizzazione dei percorsi che si snodano lungo Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Vallo di Nera, Monteleone di Spoleto, Cerreto di Spoleto e Poggiodomo.


Spoleto Anche Spoleto è stata “premiata” dal Programma: la città del Festival come noto, infatti, ha già ricevuto oltre 600 mila per riqualificare il patrimonio ambientale ed edilizio di Monteluco ed altri 563.574 da destinare alla risistemazione della strada che collega le frazioni di Protte e di Beroide. In cantiere poi c’è anche la messa in sicurezza della strada che da Bazzano Superiore arriva fino a Forca di Bazzano (534.323,42), che il Municipio vorrebbe avviare attingendo sempre dai fondi del Psr: aggiornamenti dovrebbero arrivare nei prossimi giorni, quando la Regione renderà nota la graduatoria finale. Non ancora finanziati, ma ritenuti comunque ammissibili, infine i progetti “Oltre l’accoglienza: co-progettazione e bene relazionale” (500.000 euro), “Intercettazioni: il parco inclusivo” (270.000) e “Potenziamento e ampliamento degli spazi del Cantiere Oberdan” (200 mila) che saranno attuati in caso di incremento della dotazione finanziaria del Piano di sviluppo rurale.



Estetica Creola
Il Macigno
Abbazia Albergo e Ristorante
Trattoliva Ristorante / Campello sul Clitunno
Il Biologico Spoleto
Lavanderia La Perfetta
Multiservizi Spoleto


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Associazione Cristian Panetto
Pizzeria Mr Cicci
Bonucci
Spoleto Cinema al Centro
Panificio Montebibico
L'Altro Forno
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Stile Creazioni
Bar Moriconi
Bonifica Umbra
Il Pianaccio
Principe