Spoletonline
Edizione del 21 Aprile 2018, ultimo aggiornamento alle 22:17:10
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Adcomm
cerca nel sito
Maison del Celiaco
Libreria Aurora
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Arte Infusa
Ristorante Albergo LE CASALINE
TrattOliva
Spoleto Cinema al Centro
Pc Work
Agriturismo Colle del Capitano
Parafarmacia Serra
AROF Agenzia Funebre
Stampa articolo

Spoleto - Politica, 13 Aprile 2018 alle 23:09:00

Verso le amministrative: il Partito Comunista rinuncia a presentarsi

'Intendiamo consolidare la nostra presenza sul territorio attraverso altre iniziative' [Commenti]

Riceviamo e pubblichiamo dalla Federazione spoletina del PC:


"Il Partito Comunista spoletino, dopo una discussione franca e approfondita, ha deciso di non presentare i propri candidati a Spoleto per le prossime


elezioni amministrative che si terranno a giugno.


I risultati scaturiti dalle urne dopo le elezioni dello scorso 4 marzo ci hanno
consegnato il quadro di una sinistra trascinata nella sconfitta dal tracollo del Partito Democratico, punito dall'elettorato per il tradimento delle classi popolari che ha portato avanti negli ultimi decenni. Anche quelle forze politiche, come il Partito Comunista, che si pongono in netta e insanabile contrapposizione con le politiche di cui il Partito Democratico si è fatto portatore sono state travolte da questa valanga.


In questo contesto, crediamo che il risultato ottenuto a Spoleto, per quanto esiguo, sia testimonianza di un radicamento in crescita del Partito Comunista nella città.
Tuttavia non intendiamo illudere nessuno riguardo a un improbabile ingresso di nostri rappresentanti in Consiglio Comunale. Le elezioni sono solo uno fra gli strumenti per affermare la presenza del nostro Partito, per comunicare i nostri programmi a una platea più ampia e intercettare il consenso delle classi popolari attorno ad essi, ma in questa fase riteniamo prioritario lavorare al consolidamento della nostra presenza a Spoleto.


Il nostro obbiettivo è trasformare i voti ottenuti in sostenitori del Partito Comunista e di allargare la base di consenso attraverso altre forme di lotta che vadano al di là del momento elettorale.
Siamo anche consci del fatto che risultati migliori si possono ottenere ponendo rimedio alla dispersione dei comunisti. Intendiamo quindi insistere sulla strada della ricerca dell'unità dei comunisti, rinnovando il nostro invito all'apertura di un dibattito serio volto a superare le divisioni e a ricostruire un forte Partito Comunista che possa radicarsi nel territorio e diventare punto di riferimento delle classi lavoratrici a Spoleto e nel nostro Paese".

Trattoliva Ristorante / Campello sul Clitunno
Correnti del Nera


Commenti (7)

Commento scritto da carlo Neri il 14 Aprile 2018 alle 10:08
Non li avrei votati, ma, secondo me, è un errore.



Commento scritto da XXX il 14 Aprile 2018 alle 20:10
Anche Voi come Casa Rossa? Vi volete presentare alle Comunali di Spoleto, tutti INSIEME in un unico Partito.con i Vostri simboli se ci tenete TANTO, massimo 6 Canditati-TRE per ogni partito o gruppo, ed UN UNICO CANDITATO a SINDACO,anche se prenderete pochi voti.....forse se gli spoletini Vi vedono uniti,qualche voto in + lo avrete. O è troppo difficile?


Commento scritto da Roberta Privitera il 14 Aprile 2018 alle 20:44
A prescindere dal fatto di votarli o no spiace a molti che non si siano presentati anche a Spoleto, magari in una coalizione di sinistra. Ma sono ragazzi con la testa sulle spalle. Se hanno fatto questa scelta sarà non solo perchè suggerita dalla dirigenza ma per valutazioni locali obiettive.


Commento scritto da claudio il 14 Aprile 2018 alle 21:06
Io non voto Partito Comunista, e non sono d'accordo sulla decisione che ha preso.in questo caso saranno gli altri a decidere per lui...


Commento scritto da Portafuga il 16 Aprile 2018 alle 15:25
A me risulta che una lista unica a sinistra del PD ci sarà,dovrebbe avere come candidato sindaco Maura Coltorti.Quindi tutti I voti si sinistra si dovrebbero indirizzare verso questa lista che probabilmente si chiamerà Sinistra per Spoleto.Sarebbe una buona cosa che una lista di sinistra vera sia rappresentata in consiglio comunale.Uniamo I nostril sforzi per far si che ciò avvenga.Il partito comunista ,casa rossa e varie associazioni dovrebbero appoggiare questo bel tentative.Io lo farò ,,saluti a pugno chiuso



Commento scritto da senza guinzaglio il 17 Aprile 2018 alle 10:02
Portafuga informatissimo e disinteressato.


Commento scritto da marcofrancesca2001@libero.it il 17 Aprile 2018 alle 11:13
Sinistra per Spoleto, Potere al popolo, Casa Rossa, Partito Luogocomunista...ma lo capite che prima viene la lotta il classe, il conflitto reale e solo dopo le elezioni? Se c'è conflitto nella lotta emergono capi naturali, lo studente, l'operaio, il precario, l'avvocato dei diritti civili, che, candidati, possono prendere i voti delle persone che hanno aiutato e li stimano. Ma prima deve ripartire il conflitto in questo paese (dove "paese" sta per Spoleto e per Italia). Contro corrente, rispetto a tanti commentatori che dicono "non vi avrei votato, ma mi dispiace" io dico: vi avrei votato, ma avete fatto bene. Perché continuare a contarci e scoprire di essere 200 in tutta Spoleto è solo contro producente. Perché candidare Maura Coltorti al quarto insuccesso consecutivo francamente è più degno di un gruppo di amici che giocano a tressette che di un gruppo rivoluzionario. Riapriamo la lotta e nascerà spontaneamente il partito della rivoluzione. Partito, per inciso, che non può certo essere guidato da Marco Rizzo. Questi soggetti devono sparire e fare largo a chi non ha le mani sporche


Aggiungi un commento [+]
Associazione Cristian Panetto
Pizzeria Mr Cicci
Guerrini Macron Store
Lavanderia La Perfetta
Spoleto Cinema al Centro
Bonifica Umbra
Necrologio
Lavanderia La Perfetta
Principe
Gabetti Immobiliare
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Bar Moriconi
Sicaf Spoleto
Ferramenta Bonfè
Performat Salute Spoleto
Perugia Online