Spoletonline
Edizione del 16 Agosto 2018, ultimo aggiornamento alle 22:15:10
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Costa D'Oro
Spoletonline
Costa D'Oro
cerca nel sito
AROF Agenzia Funebre
Pc Work
Arte Infusa
Casale La Palombara
TrattOliva
Tuber experience - Campello
The Kon
Agriturismo Colle del Capitano
Ristorante Albergo LE CASALINE
Agriturismo San Vito
Rafting Nomad
Ristorante Pecchiarda
Parafarmacia Serra
Libreria Aurora
Azienda Agricola Bocale
Spoleto Cinema al Centro
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Ristorante Pizzeria San Giuliano
Ristorante Al Palazzaccio
Stampa articolo

Società, 15 Maggio 2018 alle 19:24:24

LA FONDAZIONE 'FRANCESCA, VALENTINA E LUIGI ANTONINI' PER IL TEATRO LIRICO SPERIMENTALE

Stanziata una quota per il progetto sugli intermezzi del '700 [Commenti]

Il Consiglio della Fondazione Francesca, Valentina e Luigi Antonini ha approvato il Rendiconto delle attività ed il bilancio consuntivo del 2017. La Fondazione ha deciso all'unanimità di dare un segnale di attenzione al difficile momento che il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto sta attraversando, ed ha stabilito di


 stanziare una rilevante quota delle sue scarse disponibilità per il progetto che, nella stagione del Teatro Lirico Sperimentale, porta in scena gli Intermezzi del ‘700: nel 2018 "La furba e lo sciocco" del compositore Domenico Sarro, in una nuova edizione critica del Professor Eric Boaro.


Ci auguriamo che altri tra i cittadini, enti ed imprese di Spoleto e dell'Umbria sappiano riconoscere l'importanza che il Lirico Sperimentale ha avuto nello sviluppo culturale di Spoleto e dell'Umbria, ruolo fondamentale anche nella nascita del Festival dei Due Mondi, grazie al suo fondatore Adriano Belli.


 


 


La Fondazione "Francesca, Valentina e Luigi Antonini" è nata nel 1972 per volontà di Luigi Antonini (Roma 1896 - Spoleto 1990) e delle sue sorelle, Francesca e Valentina. Dagli anni '60 agli '80, Luigi Antonini ha rappresentato un riferimento per la comunità spoletina: presidente del Festival dei Due Mondi e fondatore dell'Associazione Amici di Spoleto, grazie al suo impegno si è dato avvio alla costruzione del Carcere di Maiano, requisito fondamentale per la restituzione alla città della Rocca Albornoziana che oggi ospita il Museo del Ducato di Spoleto. Dopo di lui, alla presidenza della Fondazione si sono succeduti il nipote Enrico Corsetti Antonini e, poi, Camillo Corsetti Antonini. Il quale, oltre a manifestazioni culturali e artistiche, oggi promuove interventi in ambito culturale, per l'informatizzazione delle scuole e attività per sensibilizzare i giovani ai temi dell'informazione. Perpetuando quel rapporto speciale che lega la famiglia romana degli Antonini a Spoleto dalla fine dell'800.


 


 



Jazz Italiano Terre del Sisma
Umbria Dent
Trattoliva Ristorante / Campello sul Clitunno
Multiservizi Spoleto
Abbazia Albergo e Ristorante
Al Bano in concerto a Scheggino


Commenti (2)

Commento scritto da Diana Niglio il 16 Maggio 2018 alle 00:40
E ora si facciano avanti Imprenditori illuminati, Banche locali ed Istituzioni



Faccio appello anche alle forze politiche in lizza per la poltrona di Sindaco

Prendete esempio, siate propositivi e soprattutto agite

Spoleto si fa vanto della sua Cultura?

E allora si salvi il Lirico Sperimentale



Commento scritto da daniela de gregorio il 16 Maggio 2018 alle 18:41
Faccio mia l'esortazione di Diana Niglio, verso tutti i candidati sindaci e verso gli spoletini. Non si può lasciar morire una realtà che qualificherebbe qualunque grande metropoli. O altrimenti dovremmo piantarla di riempirci la bocca con la vocazione culturale di Spoleto.


Aggiungi un commento [+]
Lavanderia La Perfetta
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Così è una svolta Pub
Pizzeria Mr Cicci
Bar Moriconi
Associazione Cristian Panetto
Performat Salute Spoleto
Sicaf Spoleto
Principe
Bonifica Umbra
Lavanderia La Perfetta
Spoleto Cinema al Centro
Guerrini Macron Store
Taverna del Pescatore