Spoletonline
Edizione del 16 Giugno 2019, ultimo aggiornamento alle 22:57:29
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Tuber experience - Campello
AROF Agenzia Funebre
Calcio a 5 - Tiki Taka x Il Sorriso di Teo
Pc Work
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Rafting Nomad
Vus Com
TrattOliva
Ristorante al Palazzaccio
Il Cerchio 5 x 1000
Ristorante Albergo LE CASALINE
Libreria Aurora
Spoleto Cinema al Centro
Fondazione Giulio Loreti
Electrocasa Spoleto
Ristorante Pecchiarda
Stampa articolo

Lavoro, 15 Marzo 2019 alle 13:51:47

Il Partito Comunista al fianco dei lavoratori dell'ex Cementir

Mobilitazione oggi a Roma: 'Il nostro impegno non si limita a passerelle di facciata'

La sezione spoletina del Partito Comunista ribadisce il proprio sostegno ai lavoratori dell’ex Cementir, ora Cemitaly, contro la smobilitazione e lo smantellamento dello storico cementificio, fatto che rappresenterebbe la mazzata definitiva al settore produttivo cittadino, già duramente provato dalle vertenze Maran, Novelli e IMS - Isotta Fraschini. "Il nostro impegno non si limita a passerelle di facciata, promesse da marinaio ed inconsistenti strette di mano: 


il presidio a supporto dei lavoratori tenutosi lo scorso sabato 9 marzo non rappresenta che l’inizio della mobilitazione. È infatti dovere di ogni comunista scendere in piazza al fianco dei lavoratori che vedono a serio rischio il mantenimento del fabbisogno economico delle proprie famiglie, di giovani lavoratori e lavoratrici ai quali non verrebbe garantito un ricollocamento immediato ed efficace nel mondo del lavoro, ma soprattutto di un’intera cittadinanza stanca di dover subire l’ennesimo affronto perpetrato dalla logica padronale di cieca massimizzazione del profitto, con la complicità delle istituzioni regionali e comunali, che di fatto hanno colpevolmente avallato il progressivo smantellamento dell’intero comparto produttivo cittadino, per poi piangere lacrime di coccodrillo a situazione ormai gravemente compromessa".


"Dopo l'infruttuoso vertice con le rappresentanze sindacali di sabato 9 marzo, da cui i rappresentanti della giunta regionale sono usciti senza valide soluzioni da esporre e di cui discutere, ma con la volontà di prolungare l’agonia dei lavoratori ormai estremamente provati, oggi i lavoratori dell’ex Cementir si sono ritrovati in Piazza del Popolo a Roma, nell'ambito della mobilitazione generale dei lavoratori del settore delle costruzioni, per rivendicare il diritto alla piena occupazione e contro qualsiasi compromesso salariale al ribasso. Una delegazione del Partito Comunista è presente nella Capitale per confermare l’intento di voler lottare al fianco degli operai del cementificio, appoggiando in toto le istanze di piena occupazione e integrità della produzione dello stabilimento".


"Carnevale è già passato e di sfilate se ne sono viste anche troppe, ma una volta gettate le maschere si sono rivelate le vere intenzioni di Lega e PD di fingersi seriamente preoccupate al fine di racimolare un pugno di voti in più. Solo la lotta paga, e solo il Partito Comunista rappresenta il megafono di centinaia di lavoratori colpiti senza pietà da un sistema capitalista che considera carta straccia i diritti basilari e calpesta ogni giorno di più le rivendicazioni promosse da tutti i lavoratori per un lavoro stabile e condizioni di vita dignitose". 



Azienda Modena
Principe Store
Salute e Bellezza Tracchegiani
Multiservizi Spoleto
Cioccolateria Vetusta Nursia
Il Biologico Spoleto
Azienda Modena
Trattoliva Ristorante / Campello sul Clitunno
Lavanderia La Perfetta
Abbazia Albergo e Ristorante


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Associazione Cristian Panetto
Yves Rocher
Spoleto Cinema al Centro
Marco Post Spoleto
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Il Cerchio 5 x mille
Studio Veterinario Associato
Il Giardino delle Naiadi
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Bar Moriconi
La Fabbrica del Gelato
Il Pianaccio
Centro Medico Giulio Loreti
Bar delle Miniere