Spoletonline
Edizione del 20 Agosto 2019, ultimo aggiornamento alle 04:33:44
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Ristorante al Palazzaccio
Ristorante Albergo LE CASALINE
Parafarmacia Serra
Libreria Aurora
Fondazione Giulio Loreti
Rafting Nomad
Tuber experience - Campello
Spoleto Cinema al Centro
Pc Work
Vus Com
Ristorante Pecchiarda
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Stampa articolo

Ambiente e Territorio, 05 Giugno 2019 alle 14:46:18

Scatta l'ordinanza per la gestione e la manutenzione dei fossi, dei canali e dei terreni privati

L’assessore Zengoni:”Si tratta di un principio di civiltà. Con piccoli interventi possiamo dimostrare il nostro rispetto per l’ambiente e per la comunità in cui viviamo” [Commenti]

In coincidenza con l’inizio della stagione estiva e, quindi, con il particolare rigoglio della vegetazione, l’amministrazione comunale invita i cittadini ad attuare sulle proprie proprietà, confinanti con strade o terreni pubblici, quanto previsto dall’ordinanza n° 29/2015 relativa a pulizia e manutenzione dei fossi, canali e terreni privati.


Nello specifico, così come previsto anche dal “Regolamento di igiene, ambiente, sanità pubblica e veterinaria”, i proprietari sono tenuti a ripulire i fossi per il regolare deflusso delle acque ed evitare il formarsi di acquitrini. Non solo. Per evitare che la vegetazione non restringa o danneggi le strade pubbliche, è necessario regolare le siepi e tagliare i rami che vanno oltre il confine stradale nascondendo la segnaletica, creano problemi alla viabilità.


 “Parliamo di un principio di civiltà, prima che di una disposizione prevista dall’ordinanza – ha spiegato l’assessore all’ambiente Maria Rita Zengoni – Si tratta semplicemente di tenere pulite ed ordinate le aree verdi di proprietà, soprattutto nei punti a contatto con le strade pubbliche. È chiaro che per chi trasgredisce sono previste delle sanzioni, ma ritengo che, con piccoli interventi, sia possibile dimostrare concretamente il rispetto che la nostra comunità nutre nei confronti dell’ambiente”. 


L’ordinanza prevede infatti anche la sanzione amministrativa a carico dei trasgressori che può variare da un minimo di € 50,00 ad un massimo di € 500,00, oltre alle sanzioni previste dal Codice della Strada. 


I controlli sull’osservanza del rispetto degli obblighi previsti dall’ordinanza, saranno effettuati dal Comando di Polizia Municipale nell’ambito dello svolgimento dei servizi di polizia stradale. Nel caso in cui, durante le attività di controllo, venga ravvisato il potenziale pericolo per l’incolumità dei soggetti fruitori delle strade di pubblico transito, qualora i proprietari non abbiano provveduto ad eseguire le opere di manutenzione necessarie, l’amministrazione comunale provvederà ad effettuare i lavori e ad addebitare le relative spese al proprietario.



Cioccolateria Vetusta Nursia
Multiservizi Spoleto
Azienda Modena
Scheggino - La Voce della Terra
Il Biologico Spoleto
Salute e Bellezza Tracchegiani
Principe Store
Lavanderia La Perfetta
Abbazia Albergo e Ristorante


Commenti (5)

Commento scritto da max il 05 Giugno 2019 alle 18:01
Assessore Zengoni fatti un giro per Pompagnano e inizia con i suoi concittadini, poi vada pure a Eggi con il Dott. Mancini.


Commento scritto da Consiglio per l'assessore Zenconi e per il dottor Mancini. il 06 Giugno 2019 alle 09:04
I giretti che vi ha consigliato Max non fateli: A Pompagnano rischiereste di ferirvi una mano e a Eggi rischiereste di perdere dei seggi.


Commento scritto da Antonio L. il 06 Giugno 2019 alle 09:22
Caro assessore Zengoni, sarebbe opportuno dare l'esempio... Spoleto centro storico , prima periferia, e frazioni sono solo sbando. Strade malconcio, buche in ogni dove (perché l'ass. Loretoni non è riuscito a spendere i 5 milioni per gestione e manutenzione strade?) Colpa del sindaco che ha rallentato il processo? L'erba è alta ovunque.... suggerisco all'ass. Zengoni di mettere le mattonelle su tutte le aree e verdi.


Commento scritto da filippo lilli il 07 Giugno 2019 alle 12:49
Regolamento di Igiene Ambiente Sanità Pubblica: ripulire i fossi per il regolare deflusso delle acque per evitare il formarsi di acquitrini. L’assessore all’ambiente dovrebbe recarsi al parcheggio dell’ospedale per vedere in che condizione è il fosso che scende da Collerisana.


Commento scritto da libero pensiero il 07 Giugno 2019 alle 18:41
Propongo di organizzare un convegno aperto al pubblico per istruire i concittadini e viste le conoscenze su Roma sarebbe utile portare come relatore la Raggi.


Aggiungi un commento [+]
Spoleto Cinema al Centro
Associazione Cristian Panetto
La Fabbrica del Gelato
Il Giardino delle Naiadi
Bar Moriconi
Centro Medico Giulio Loreti
Bar delle Miniere
Visit Scheggino
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Marco Post Spoleto