Spoletonline
Edizione del 15 Dicembre 2019, ultimo aggiornamento alle 21:01:21
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Libreria Aurora
Agriturismo Posto del Sole
Ristorante Pecchiarda
Halo Respiro
Shima Vernici
Fondazione Giulio Loreti
Pc Work
Alimentari Di Cicco Pucci
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Parafarmacia Serra
Ristorante Albergo LE CASALINE
Agricoltura Naturale Giorgetti
Dottor Luigi GRAZIANI
Axis Italy
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante al Palazzaccio
Stampa articolo

Spoleto - Politica, 13 Giugno 2019 alle 08:59:42

Polo scolastico, Spoleto popolare e Alleanza civic tuonano: 'Dall'amministrazione affermazioni disancorate dalla realtà'

Riceviamo e pubblichiamo da Spoleto popolare e Alleanza civic:


"Per ogni questione che l'amministrazione comunale deve affrontare, la scelta deve essere frutto di decisioni razionali e di valutazioni ponderate, perchè da ogni scelta conseguono assunzioni di responsabilità. Tutto ciò è ancora più importante se si tratta di scelte che riguardano la città, i cittadini e i


nostri figli, scelte da assumere non nel proprio interesse ma nell'interesse della collettività.
Quello che emerge dall'esame della vicenda della costruzione del nuovo Polo Scolastico è l'approssimazione più totale del modo in cui è stato affrontato il problema; non sappiamo se fanno più rabbrividire i comportamenti posti in essere dalla Giunta De Augustinis o le conseguenze che ne sono derivate.
Sembra quasi superfluo ricordare che nel momento in cui l'Amministrazione comunale rinunciava ad un progetto di 12 milioni di euro per ricostruire le nostre scuole, avrebbe dovuto avere il buon senso e l'umiltà di verificare cosa comportasse la rinuncia; invece il tutto si è svolto in maniera a dir poco grottesca e le dichiarazioni che leggiamo sui giornali, dopo l'annuncio di Farabollini sul definanziamento, confermano ancora di più l'incapacità di questa amministrazione.
Oggi dobbiamo, ancora, sentir dire che il progetto sarebbe viziato. Ricominciamo un'altra volta gettando ombre.
Il progetto non poteva essere fatto per la presenza dell'elettrodotto; ma pensiamo veramente che sia stato redatto un progetto senza tenere conto delle distanze di legge ?
Ricordate che proprio il Sindaco inizialmente voleva fare in quella stessa area il Polo dei Licei ?
Ricordate che lo stesso Sindaco aveva detto che ciò era possibile perchè era già stato approvato lo spostamento dell'elettrodotto?
Ancora. Oggi si dice pure che la nuova scuola avrebbe fatto perdere le potenzialità della Dante.
Ma il Sindaco è al corrente di quante sezioni di quella scuola erano di fatto utilizzate o pensava ai dati demografici degli anni settanta?
Qualcuno ci può spiegare quali sono gli "interessi generali" tanto sbandierati dall'Assessore Flavoni come presupposti delle loro scelte, che in questo momento hanno già provocato un danno di 12 milioni di euro e hanno negato alla città 2 scuole nuove; forse il ripopolamento del centro storico??? Con lo spostamento della Dante Alighieri a 100 mt di distanza in linea d'aria??
E' stata considerata, da qualcuno, l'opportunità per il Comune di avere in proprietà oltre alle nuove scuole anche gli immobili della Dante Alighieri e del Prato Fiorito, dove sarebbe sorto il polo Montessoriano, con un arricchimento per la città?
Qualcuno ha fatto i conti di come verranno ripartiti i 120 milioni di euro del Miur tra 4 regioni interessate, stanziati per portare l'indice di vulnerabilità a 1, quando pochissime scuole di queste regioni hanno un tale indice di vulnerabilità ?
Pensiamo forse che i soldi cadano a pioggia su Spoleto?
Pensiamo che tutti stiano ad aspettare le mutevoli decisioni di un'amministrazione che ancora non sa quello che deve fare?
La verità è che i fondi non sono stati tolti da qualcuno, ma l'Amministrazione Comunale di Spoleto ci ha rinunciato per un motivo puramente elettorale .
Di quante smentite ha bisogno questa Amministrazione affinché tutta la Città capisca come stanno veramente le cose?
La situazione non è grave è drammatica.
Le notizie di annunci di cause nei confronti del Commissario alla Ricostruzione perchè chiede, come aveva già più volte anticipato, il rimborso delle spese di progettazione, a questo punto inutilmente sostenute, danno il segno di come saranno i rapporti sulla complessiva ricostruzione post-terremoto.
Di sicuro si profila l'ipotesi di un danno per le casse comunali per il quale non rimarremo inermi .
Alleanza Civica e Spoleto Popolare hanno annunciato queste precise conseguenze già nella conferenza stampa fatta a gennaio, non perchè veggenti ma perchè era facile, molto facile prevederle.
La città ha bisogno di uno scatto di orgoglio, non può subire passivamente le conseguenze di questa totale approssimazione e soprattutto non è più possibile sentire e leggere affermazioni del tutto disancorate dalla realtà!"



Azienda Modena
Cioccolateria Vetusta Nursia
Salute e Bellezza Tracchegiani
Lavanderia La Perfetta
Principe Store
Multiservizi Spoleto


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Liquorificio Due Mondi
Visit Scheggino
Associazione Cristian Panetto
Il Pianaccio
Centro Medico Giulio Loreti
Un Mare di Pizza
Yves Rocher
Bonifica Umbra
Bar delle Miniere
SERFIN - Annuncio di LAVORO
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Spoleto Cinema al Centro
Bar Moriconi
Marco Post Spoleto
La Fabbrica del Gelato
Terminal alle Mattonelle
Caffè dell'Angolo
Bar ristorante Belli - Spoleto