Spoletonline
Edizione del 17 Settembre 2019, ultimo aggiornamento alle 14:51:26
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Summer Vintage 50 Scheggino
Spoletonline
Summer Vintage 50 Scheggino
cerca nel sito
Ristorante Pecchiarda
Rafting Nomad
Team Dance Spoleto
Summer Vintage 50 Scheggino
Libreria Aurora
Accademia Scherma Spoleto
Agriturismo Ristorante Borgo delle Mole
Vus Com
Fondazione Giulio Loreti
Ristorante al Palazzaccio
Ristorante Albergo LE CASALINE
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Pc Work
Tuber experience - Campello
Parafarmacia Serra
Stampa articolo

Spoleto - Che Poi Diciamocelo..., 09 Agosto 2019 alle 14:49:30

Tipizzazione di una crisi di governo

[Commenti]


A.T.


Che poi diciamocelo: a carnevale ogni scherzo vale, a ferragosto alleato mio non ti conosco.
E niente, nelle mie migliori ambizioni di non commentare fatti politici non ho potuto resistere alle attuali
contingenze che, dal mojto a seguire, hanno visto una escalation di stereotipi misti ad intrighi, misti a
mistificazioni che nemmeno le prime 7982 puntate di Beautiful.


Quindi la tentazione è forte non tanto di dare un commento sul versante politico quanto piuttosto di fare
un'analisi sul versante comportamentista dei protagonisti della vicenda e degli antagonisti che corrono in
campo come fossero su uno scivolo d'acqua a Mirabilandia, di quelli con il sapone per andare più veloci.
Che sia tutto studiato a tavolino non c'è neppure da dirlo: il ragazzo, ha testa e non fa nulla a caso come un
vecchio predecessore che era un fenomeno in termini comunicativi e mediatici, per altro l'unico di cui non
ho sentito ancora la voce in queste concitate ore in cui ognuno necessita disperatamente di dire la sua.
Seguire l'ironia su tutti i social è momento di grande goliardia poiché, soprattutto in alcuni casi, c'azzecca
veramente (tanto per citare un altro di cui si sono perse le tracce a seguito di grande debacle).
Partiamo dal socio/sfidante/vittima del lascito senza né week end da sogno nè falò di confronto (tanto per
citare me stessa). Ritornerà al San Paolo? No, non a giocare, a vendere le bibite! Ecco perché era così
esperto dei problemi dei cittadini, perché con la vendita delle bibite allo stadio non ci paghi il mutuo,
nemmeno gli 80€ in busta paga aveva poverino (e dalla rubrica "I piani di Mignolo e Prof per distruggere il
mondo": quasi quasi li potremmo levare a tutti gli 80€, poi gli facciamo credere che però hanno l'aliquota di
tassazione più bassa e loro applaudono come le foche ammaestrate.. geniale!). Allora lui era il Ministro del
Lavoro cioè quello che doveva risollevare le sorti dell'area più sofferente dello stivale, il lavoro, quello che
non c'è, quello svilito, quello sottopagato, quello non stimolato, quello non sostenuto. Molto Pretty
Woman insomma, peccato che, povero lui, così, senza preavviso, senza capire perché (e immaginate l'emoji
con le braccia e le spalle alzate mentre se lo chiede) si ritrova scaricato dalla sera alla mattina. Lui che aveva
fatto tante cose buone, stava per mettere in gazzetta tutta la formazione del fantacalcio che tra poco
ricomincia la stagione e niente non glielo hanno fatto fare perché ha detto di no al trenino veloce
velocissimo. Ma si può infrangere un cuore per un trenino? Almeno per un'astronave!
Abbiamo il Capitano ma di lui non si può parlare altrimenti ti tacciano subito di innumerevoli cose brutte tra
le quali alitosi e forfora. Però lui è stato il regista della crisi appena scoppiata, al grido di "Non puoi dire
sempre di no, qualche volta me la devi pur dare!" e "A Ferragosto niente cocomero che alza la glicemia, fila
in parlamento svogliato scansafatiche che ti taglierei la poltrona e sei fortunato che faccio cadere il
Governo prima di votare la legge sul taglio dei parlamentari!". Si candida giusto poco fa a Primo Ministro
dicendo che vuole potere illimitato (brrrrr). Naturalmente la frase va intesa come "voglio che gli italiani mi
diano pieno mandato ad agire in nome e per conto loro" così risolviamo tutti tutti i problemi di tutti per
generazioni e generazioni, amen (perché lui è molto Cattolico). Poi dice che vuole correre da solo, poi dice
che però a correre da solo senza nemmeno le cuffiette si annoia e valuterà per un compagno di corsa. I
media francesi gli suggeriscono di allearsi con il "piccolo partito fascista di Fratelli D'Italia" e di nuovo
brivido di terrore perché il ricordo di tempi oscuri raccontati dai nonni è vivo e forse sarebbe da restarne
distanti. Altrimenti hai voglia a mandare i vigili del fuoco a togliere striscioni dal balcone.. è mica una
privazione della propria libertà personale ad opera di un servizio pubblico su input di un governo? Che
paura, che spavento!
Il sig. Conte ieri sera dice senza mezzi termini che è il Capitano a fare lo sgambetto a questo governo che ha
lavorato alacremente, fa notare tutte le strategie manco troppo "soffuse" del suo vice prepotente e
specifica che lui non se ne va così, lui si presenta in Parlamento, come fece Prodi sapendo benissimo di
andare al massacro tipo battaglie del Peloponneso in cui lui rappresentava Atene, e qui va necessariamente


citato Vittorio Sgarbi che commenta "... questa scelta non ha niente a che fare con la trasparenza e il
coraggio. E' la scelta di uno che vorrebbe restare ancora." Che visto così fa proprio tenerezza!
C'è il partito di opposizione che si fa subito presente già da ieri. La prima cosa che voleva dire il segretario
del PD appena avuta la notizia della Crisi di Governo era: "è una vita che ti aspetto!" (cit. Fabio Volo) ma lo
hanno sconsigliato di muoversi su quest'onda di zelo e quindi ha mantenuto un low profile dicendo che si, è
ora che gli italiani si esprimano, che questo governo era comunque una farsa (e questa potrebbe essere una
cosa sensata) e che loro (il PD) ci sono ma mai con i 5Stelle perché in quel caso il partito cadrebbe, si
sgretolerebbe.. ah beh, perché invece senza i 5Stelle con 426 mini partitini andate alla grande come unità.
Ma lui ci crede, talmente ci crede che chiama in causa il uso predecessore, dicendo che è una risorsa
preziosa, che il partito necessità di unità (da dai!) e deve proprio essere dentro la squadra al momento della
battaglia! Il predecessore ha un nome profetico per quelli che vogliono fare asso piglia tutto come a
rubamazzo, solo che l'ultimo dei Matteo è stato forse un tantino più scaltro da buttare sul tavolo la carta
giusta, quella ufficiale potremmo dire, al momento del massimo consenso cosa che il vecchio Matteo non
ha fatto e non escludiamo sia tutta colpa di questo piccolo erroruccio se oggi siamo qui. Insomma lui, mr
Renzi, nei giorni scorsi, prima che scoppiasse la bomba, dichiara plurimamente che oramai lui è solo uno
spettatore della politica e mai e poi mai scenderebbe nuovamente in campo invece sta mattina, dopo la
corte, nemmeno troppo insistente di Zingaretti, dichiara che si scenderà in campo perchè è giusto perché la
sua Nazione lo merita e perché basta a fare i fighetti ora inizia la battaglia e bla bla bla. Come ogni brava
ragazza non si concede senza che tu le dichiari grande amore: non è che lei ci sta solo perché ha voglia di
starci senza grandi fondamenti emotivi e senza il sogno di una vita insieme. No lei ci sta se le dici che la
ami..
Da destra non si sentono ancora grandi voci, il candidato sfidante, dal cilindro di Silvio, non è stato ancora
tirato fuori, purtroppo, come lui c'è solo lui e in tutti questi anni non sono stati allevati altri cavalli di razza
altrettanto validi (che ci piaccia o meno Silvio ha avuto un altro passo in tutto anche nell'approfittare del
ruolo, come lui nessuno mai, e ci vuole classe sconfinata anche per quello). Solo un ex democristiano d.o.c.
questa mattina si è fatto avanti, l'onorevole Rotondi, stimabilissimo, uomo di grandissima reputazione
umana e politica che sembrerebbe anche una persona piuttosto retta il che non farebbe affatto male al
nostro povero Belpaese. E chiaramente con questo non entro nel merito dello schieramento, mi soffermo
solo sul fatto che la nostra bella Italia, per smettere di essere "solo" il paese di Pulcinella, avrebbe tanto
bisogno di una persona di rappresentanza, senza mojto, senza discoteca, tra la gente e per la gente senza
eccessi pur essendo presente ed al passo con i tempi anche con i social se è questo il modo migliore per
arrivare a noi. Chiunque di loro, loro che si sfideranno all'ultimo like per ottenere il nostro voto (che è una
cosa Sacra e così andrebbe trattata non come le tacchette al muro di un latin lover) dovrebbe tenere ben
presente questo bisogno di rettitudine morale prima ancora delle proposte, del leva gli 80€, abbassa le
tasse (ahahahah dimmi un po' come fai?!), abbassa l'iva, lo scudo fiscale, la flat tax... siate l'immagine del
cambiamento non del decadimento, siate la coerenza che è mancata, siate la parola rispettata. Questa
sarebbe la grande novità e questo forse è il più grande augurio che faccio a noi, popolo Italiano, e alla
nostra straordinaria Nazione. Per il resto sappiamo tutti che ne vedremo delle belle, stiamo pronti!


 


 



Salute e Bellezza Tracchegiani
Principe Store
Lavanderia La Perfetta
Summer Vintage 50 Scheggino
Cioccolateria Vetusta Nursia
Multiservizi Spoleto
Abbazia Albergo e Ristorante
Azienda Modena


Commenti (1)

Commento scritto da Diogene il 09 Agosto 2019 alle 20:03
MORALE DELLA FAVOLA E' SEMPRE VALIDO IL VECCHIO DETTO

" Se vogliamo che tutto rimanga com'è, bisogna che tutto cambi "


Aggiungi un commento [+]
Marco Post Spoleto
Il Giardino delle Naiadi
Bar Moriconi
Bar delle Miniere
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Il Pianaccio
Visit Scheggino
Bonifica Umbra
Summer Vintage 50 Scheggino
Centro Medico Giulio Loreti
La Fabbrica del Gelato
Associazione Cristian Panetto
Bar ristorante Belli - Spoleto