Spoletonline
Edizione del 15 Dicembre 2019, ultimo aggiornamento alle 21:01:21
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Dottor Luigi GRAZIANI
Fondazione Giulio Loreti
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Halo Respiro
Agriturismo Posto del Sole
Agricoltura Naturale Giorgetti
Ristorante Albergo LE CASALINE
Parafarmacia Serra
Alimentari Di Cicco Pucci
Shima Vernici
Axis Italy
Libreria Aurora
Ristorante Pecchiarda
Ristorante al Palazzaccio
Spoleto Cinema al Centro
Pc Work
Stampa articolo

Spoleto - Traffico & viabilità, 04 Dicembre 2019 alle 15:14:13

Confcommercio Spoleto: “La chiusura del viadotto rischia di mettere in ginocchio le imprese”

Il presidente Tommaso Barbanera lancia un appello alla Regione perché apra un confronto sulla viabilità nel territorio [Commenti]

Confcommercio Spoleto esprime una fortissima preoccupazione non solo per i disagi alla viabilità, ma soprattutto per i danni economici che la chiusura del viadotto tra Spoleto e Terni sta già provocando alle attività del territorio. “All’oggettivo isolamento, gravissimo in un mese così importante per ogni attività d’impresa come dicembre in vista delle Festività del Natale, si aggiunge l’incertezza sui tempi in cui i lavori saranno conclusi e dunque 


per l’immediato futuro”, commenta il presidente di Confcommercio Spoleto Tommaso Barbanera, che interpreta così i malumori sempre più forti di una intera categoria. “I lavori per il ripristino della viabilità nel valico della Somma - aggiunge Barbanera - sono una assoluta priorità, perché le imprese sono ferme e in attesa di risposte rapide e certe”.


La chiusura del viadotto offre a Confcommercio Spoleto lo spunto per affrontare nel suo complesso il tema della viabilità tra Spoleto e Terni, tema strategico per tutto il territorio e per l’Umbria intera. “Lanciamo un appello al nuovo assessore regionale alle infrastrutture Enrico Melasecche”, conclude il presidente Barbanera, “perché apra un confronto molto ampio e concreto sulla riqualificazione complessiva del tratto della Flaminia che collega Spoleto a Terni, verso l’autostrada e la capitale: un progetto non più dilazionabile. Progetto che risponderebbe ad esigenze di mobilità completamente diverse rispetto a quello della Tre Valli, da portare a termine anch’esso dopo tanti anni dall’avvio dei lavori”.



Principe Store
Lavanderia La Perfetta
Salute e Bellezza Tracchegiani
Azienda Modena
Cioccolateria Vetusta Nursia
Multiservizi Spoleto


Commenti (3)

Commento scritto da Lettrice romantica il 05 Dicembre 2019 alle 11:04
Ho letto l'articolo sdraiata sul letto con il sottofondo di una canzone cantata da Mina, intitolata: "Adesso arriva lui". Troppo tardi! Non mi ha suscitato nessuna nuova emozione perché anche questa volta è stato anticipato dagli altri!


Commento scritto da Emidio il 05 Dicembre 2019 alle 12:19
A me appare ipocrisia parlare oggi del valico della somma.

Caro sig. Barbanera, forse bisognava fare proposte serie in passato, ma le segreterie dei partiti avrebbero dovuto proporre candidature regionali serie e competenti e quindi , forse nelle amministrazioni Lorenzetti e Marini ci sarebbe stato qualche assessore di Spoleto che presumibilmente avrebbe perforato la causa del territorio.

Ma laddove non funzionano i partiti dovrebbero funzionare le classi dirigenti e vengo agli imprenditori che lei rappresenta, cosa hanno fatto in questi decenni? Chi hanno appoggiato?

Bene, il valico della somma è l'emblema del cittadino medio di Spoleto, apatico, invidioso e incapace per cui non c'è speranza,.

Ad esempio non vi ho mai sentito dare suggerimenti per la variante ferroviaria, non avete mai chiesto spiegazioni ai politici che hanno avallato un progetto morto con un solo binario in una galleria di 20km ad un costo iper esoso. Forse era meglio adattare la linea attuale e raddoppiare la stessa magari risparmiando oltre il 30%.

E mi collego alla somma...

Perché non avete mai preteso la conclusione della tre valli? e soprattutto perché negli anni 80-90 non avete chiesto conto alle amministraioni di Spoleto per aver politicamente avallato questa strada a 2 sole corsie, con termine a Baiano?

Forse era molto più logico realizzare la Tre Valli Spoleto - Acquasparta a 4 corsie (20 km di cui solo 7 km tra le montagne), piuttosto che realizzarne 40 di cui 25 in mezzo alle montagne e con la difficoltà di passare tra gli svincoli di Spoleto nord e sud.

Inoltre questa eventuale variante taglierebbe fuori dall'economia turistica Strettura.

In sintesi, a mio avviso anche Lei, anche questa volta ha detto qualcosa di scontato quanto superfluo , perché le situazioni vanno pianificate , programmate, i soldi non sono infiniti


Commento scritto da indipendente il 07 Dicembre 2019 alle 19:46
Per il sig. Emidio

Sono un imprenditore e mi sento chiamato in causa..

perchè non avete preteso la conclusione della tre valli....semplicemente perchè non si può pretendere nulla men che meno quando fai impresa.... noi spesso diamo non chiediamo...

s


Aggiungi un commento [+]
Visit Scheggino
Liquorificio Due Mondi
Bar Moriconi
Il Pianaccio
Associazione Cristian Panetto
Centro Medico Giulio Loreti
Bar delle Miniere
Caffè dell'Angolo
Bonifica Umbra
Spoleto Cinema al Centro
Marco Post Spoleto
SERFIN - Annuncio di LAVORO
Yves Rocher
Bar ristorante Belli - Spoleto
Un Mare di Pizza
La Fabbrica del Gelato
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Terminal alle Mattonelle