Spoletonline
Edizione del 17 Gennaio 2020, ultimo aggiornamento alle 15:24:46
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Alimentari Di Cicco Pucci
Ristorante al Palazzaccio
Agricoltura Naturale Giorgetti
Axis Italy
Libreria Aurora
Pc Work
Spoleto Cinema al Centro
Dottor Luigi GRAZIANI
Fondazione Giulio Loreti
Ristorante Pecchiarda
Agriturismo Posto del Sole
Tuber experience - Campello
Ristorante Albergo LE CASALINE
Parafarmacia Serra
Electrocasa Spoleto
Stampa articolo

Spoleto - Società, 08 Gennaio 2020 alle 09:17:19

Don Matteo 12, attesa terminata: giovedì la prima puntata. Con un colpo di scena?

'Non avrai altro Dio all’infuori di me' il titolo dell'episodio che andrà in onda su Rai Uno


Filippo Partenzi

L’attesa è giunta al termine. Domani (9) alle ore 21.25 su Rai Uno debutterà ufficialmente la dodicesima stagione di “Don Matteo”. L’episodio inaugurale si intitola “Non avrai altro Dio all’infuori di me” e sarà caratterizzato


da un particolare colpo di scena: nello spot promozionale della puntata, infatti, si vede il maresciallo Nino Cecchini interpretato da Nino Frassica annunciare drammaticamente: “Hanno sparato a Don Matteo”. 


La trama della stagione La Lux Vide ha inoltre diffuso la sinossi del nuovo arco narrativo: “Avevamo lasciato Anna e Marco felici e innamorati, pronti a impegnarsi e cambiare l’una per l’altro. Ma le cose non vanno sempre come si desidera. Anna, delusa dal comportamento del PM Nardi, mette in dubbio non solo il loro rapporto, ma anche l’amore. A complicare le cose, l’arrivo a Spoleto di Sergio, un trentenne affascinante e misterioso e dal passato oscuro, che mette Anna ulteriormente in crisi. E oltre a occuparsi della sua vita privata, la Capitana dovrà risolvere tanti casi difficili, affiancata dal fidato maresciallo Cecchini, che la aiuta non solo nel lavoro, ma anche nella tormentata vita sentimentale. In canonica, Sofia deve fare i conti con una situazione difficile, che la mette di fronte a una realtà più grande di lei legandola indissolubilmente a Jordi, un ragazzo della sua scuola emarginato, ma disposto a tutto per realizzare il suo sogno: ballare. Se Sofia deve imparare a crescere, la piccola Ines – una bambina di sei anni con alle spalle una storia dolorosa -, grazie all’aiuto di Don Matteo, Pippo e Natalina, deve imparare a vivere con spensieratezza la sua infanzia: Ines non sa chi sia suo padre, ma se potesse sceglierne uno vorrebbe fosse come Marco Nardi. Tra i due si crea un legame vero, profondo. Ma cosa accadrà quando la piccola Ines in un viaggio alla ricerca di sé stessa, scopre che suo padre è Sergio?”.


Un volano per lo sviluppo La serie con protagonista Terenche Hill contribuirà quindi a promuovere ancora una volta l’immagine della città e i suoi angoli più suggestivi. In particolare, in questi anni a finire sotto i riflettori sono stati piazza Duomo, la Rocca albornoziana, il teatro Romano e museo archeologico nazionale, palazzo Collicola, palazzo Mauri, il teatro Caio Melisso “Spazio Carla Fendi”, la Casa Romana, il complesso monumentale di San Nicolò e il teatrino delle 6 “Luca Ronconi”. Le avventure del noto prete detective sono trasmesse regolarmente e con grande successo in Germania, Francia, Spagna, Slovacchia, Sud America, Giappone, Finlandia, Corea del Sud, Australia, Russia e Polonia. Ecco perché dalla nuova stagione ci si aspetta molto sotto il profilo turistico. 


L’offerta spoletina Ma quanto è ampia l’offerta ricettiva del territorio? Siamo andati a verificarlo sul sito della Regione. Stando alle ultime rilevazioni effettuate, a Spoleto complessivamente ci sono 258 esercizi, 4.019 letti e 1.679 camere per un totale di: 5 hotel a 4 stelle (438 posti letto e 224 stanze), 14 a 3 stelle (608 e 306), 11 a 2 stelle (241 e 122), 4 residenze d’epoca (75 e 42), 22 affittacamere (130 e 54), 21 appartamenti vacanze (310 e 93), 94 aziende agrituristiche (1.378 e 506), 7 country house (195 e 69), 4 case per ferie (85 e 44), 3 case religiose (187 e 82), un ostello (51 e 15), 40 bed&breakfast (171 e 81) e 32 locazioni turistiche (150 e 41). Assenti alberghi a una e a 5 stelle, centri soggiorno di studio, rifugi e campeggi. 


Numeri in crescita Nel portale sono inoltre disponibili i dati riguardanti il movimento turistico comprensoriale nei primi sette mesi del 2019. E i risultati, per il territorio, sono positivi: le strutture alberghiere ed extra alberghiere da gennaio a luglio hanno registrato 15.504 presenze in più (155.242 totali) rispetto a quelle conteggiate nello stesso periodo del 2018 (139.738), con un aumento netto del 11,10%. Bene anche gli arrivi, che da 60.825 sono saliti a 64.998 (+6,86%). Numeri che testimoniano quanto Spoleto sia tornata ad essere nuovamente una meta ambita dai visitatori, dopo le difficoltà vissute negli anni scorsi a causa del terremoto.



Principe Store
Cioccolateria Vetusta Nursia
Il Biologico Spoleto
Multiservizi Spoleto
Azienda Modena
Salute e Bellezza Tracchegiani
Lavanderia La Perfetta


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Bar ristorante Belli - Spoleto
Visit Scheggino
Bonifica Umbra
Centro Medico Giulio Loreti
Bar delle Miniere
Marco Post Spoleto
Terminal alle Mattonelle
Trattoria del Passo d'Acera
Liquorificio Due Mondi
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Bar Moriconi
Spoleto Cinema al Centro
Associazione Cristian Panetto
La Fabbrica del Gelato