Spoletonline
Edizione del 21 Febbraio 2020, ultimo aggiornamento alle 15:34:40
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Pc Work
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante Albergo LE CASALINE
Agriturismo Posto del Sole
Parafarmacia Serra
Libreria Aurora
Ristorante Pecchiarda
Electrocasa Spoleto
Axis Italy
Ristorante al Palazzaccio
Osteria della Torre
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Stampa articolo

Spoleto - Sport, 12 Gennaio 2020 alle 20:22:16

SPOLETO, UN PUNTO D'ORO A CASTEL DEL PIANO

[Commenti]


Re.Ber.

Difficile trovare qualcosa che non vada in una squadra che, sotto di un gol e con un uomo in meno,riesce comunque a portare a casa un punto d’oro. Tale è quello conquistato (1 a 1) dallo Spoleto a Castel Del Piano. In eterna campagna acquisti, grazie al ritorno di Mario Di Patrizi (2001) ed all’arrivo del difensore ex Biagio Nazzaro e Monticelli, Lorenzo Mechetti (1996), gettato subito nella mischia al posto dell’infortunato Daleno, l’allenatore biancorosso Gagliarducci ha varato l’ennesima formazione riuscendo comunque a trovare il bandolo della matassa. 


Oltre al centrale torinese, l’uomo di Colleferro ha dovuto fare a meno di Labonia rimpiazzato da Coppola. Al centro della difesa, unica conferma quella di Scipioni, mentre in mezzo è tornato Guatieri con Lira Ferreira a vestire i panni del direttore d’orchestra.  Infine, in avanti l’inedita coppia Veneroso-Cissè che costringe Missaglia e Luparini a partire dalla panchina. Sarà comunque l’attaccante spoletino a prendere il posto del senegalese ad inizio ripresa. Lo Spoleto ha fatto la partita per una buona mezzora. Almeno sino a quando ha subito il gol dei padroni di casa (35’) con il difensore Taccucci. Nella ripresa, Gagliarducci ha cambiato pelle allo Spoleto gettando nella mischia dapprima Luparini e Priorelli, quindi De Paolis. Ma il centrocampista laziale si farà espellere ingenuamente dopo il secondo giallo al 13’,scompaginando dunque i piani dei suoi.  Merito, quindi, dell’allenatore Gagliarducci aver comunque pescato il jolly: Mortaroli. Sarà l’ex Orvietana, infatti, a pareggiare in zona Cesarini lasciando in surplace Cocchini. Un punto che, alla resa dei conti, vale decisamente doppio per lo Spoleto complici i contemporanei passi falsi di Tiferno e Sansepolcro contro la Trasimeno (1 a 0 ) e la Ducato (servizio in pagina). Insomma, quando si dice che “la fortuna aiuta gli audaci”.


CASTEL DEL PIANO: Cocchini, Barluzzi, Moscatelli, Melillo, Taccucci, Mezzasoma, Paradisi, Ndingue, Menichini, Ubaldi, Catani. A disp. Alunni, Calzola, Paparelli, Busi, Nardella, Timbri, Musaj, Merkous, Corboli. All. Giacchetti.


SPOLETO: Palanca, Coppola (13’st De Paolis), Tommaselli, Lira Ferreira, Mechetti (Priorelli 1’st), Scipioni, Guatieri (25’st Mortaroli), Menegat, Cisse’ (Luparini 1’st), Veneroso, Brace  A disp. Cosimetti, Di Patrizi, De Paolis, Marinaro, Mortaroli, Priorelli, Luparini, Gargiulo, Missaglia. All. Gagliarducci.


Arbitro: Cravotta di Città di Castello.


Reti: 35’pt Taccucci, 44’st Mortaroli



Lavanderia La Perfetta
Azienda Modena
Il Biologico Spoleto
Cioccolateria Vetusta Nursia
Salute e Bellezza Tracchegiani
Multiservizi Spoleto


Commenti (1)

Commento scritto da max il 13 Gennaio 2020 alle 08:19
Dottor Berti ,si e dimenticato di scrivere che lo " SPOLETO CALCIO " e PRIMO in classifica!!!!!!!!!!!!





Aggiungi un commento [+]
Spoleto Cinema al Centro
Il Pianaccio
Trattoria del Passo d'Acera
La Fabbrica del Gelato
Principe Store
Marco Post Spoleto
Visit Scheggino
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Bar delle Miniere
Bar Moriconi
Associazione Cristian Panetto
Terminal alle Mattonelle
Bonifica Umbra
Adicom
Bar ristorante Belli - Spoleto