Spoletonline
Edizione del 23 Febbraio 2020, ultimo aggiornamento alle 22:00:24
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Spoleto Cinema al Centro
Parafarmacia Serra
Electrocasa Spoleto
Ristorante Pecchiarda
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Osteria della Torre
Alimentari Di Cicco Pucci
Ristorante al Palazzaccio
Ristorante Albergo LE CASALINE
Pc Work
Agriturismo Posto del Sole
Libreria Aurora
Axis Italy
Stampa articolo

Società, 16 Gennaio 2020 alle 09:41:09

Sisma, Confcommercio chiede la proroga per il pagamento dei contributi sospesi

Alberto Allegrini, presidente Confcommercio Valnerina: “A tre anni e mezzo dal terremoto qui non è cambiato niente. Lo Stato ci chiede soldi che non abbiamo”

“Oggi è un giorno nero per noi. Lo Stato ci chiede di riprendere a pagare regolarmente, e per intero, i contributi sospesi dopo il sisma. Ma a tre anni e mezzo dal terremoto qui non è cambiato niente. Per tantissimi non c’è lavoro; cerchiamo di sopravvivere; campiamo per forza di inerzia. Ora lo stato ci chiede soldi che non abbiamo. E’ come piantare gli ultimi chiodi sulla nostra bara. Non possiamo accettarlo”. 


Così Alberto Allegrini, presidente di Confcommercio Valnerina, interpreta lo stato d’animo degli imprenditori dei territori colpiti dal terremoto. Per rispondere alla loro legittima richiesta di aiuto, Confcommercio e Federalberghi Umbria hanno avanzato la proposta di emendamento al decreto Milleproroghe, per spostare di un anno la ripresa del pagamento dei contributi sospesi, equiparandone inoltre la quota al 40% previsto oggi per i lavoratori dipendenti.


“E’ il minimo che lo Stato possa fare per noi. Qui la ricostruzione non è partita. Il turismo non c’è più. Il commercio è fermo. In questi territori non avvertiamo un sentore di speranza, ma di disperazione. Come potremmo riprendere oggi il pagamento dei contributi? Ci auguriamo che la nostra richiesta di proroga sia presto accolta. Sarebbe un segnale per noi significativo. Oltre alla ricostruzione, fondamentale per non far morire questi nostri piccoli centri abitati, occorrono strumenti per  rilanciare l’economia ed il lavoro. E una vera politica economica di prospettiva che tenga conto delle peculiarità di queste aree che nel turismo e commercio vedono il volano della loro economia locale. Questo è l’appello delle nostre comunità”. 



Azienda Modena
Il Biologico Spoleto
Salute e Bellezza Tracchegiani
Cioccolateria Vetusta Nursia
Multiservizi Spoleto
Lavanderia La Perfetta


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Adicom
La Fabbrica del Gelato
Trattoria del Passo d'Acera
Visit Scheggino
Bar delle Miniere
Il Pianaccio
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Bonifica Umbra
Bar ristorante Belli - Spoleto
Terminal alle Mattonelle
Bar Moriconi
Marco Post Spoleto
Principe Store
Associazione Cristian Panetto
Spoleto Cinema al Centro