Spoletonline
Edizione del 04 Aprile 2020, ultimo aggiornamento alle 14:35:29
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Osteria della Torre
Ristorante Albergo LE CASALINE
Agriturismo Posto del Sole
Ristorante Pecchiarda
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante al Palazzaccio
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Alimentari Di Cicco Pucci
Parafarmacia Serra
Libreria Aurora
Axis Italy
Electrocasa Spoleto
Stampa articolo

Valnerina - Cultura e Spettacoli, 29 Gennaio 2020 alle 11:54:42

Nuovo appuntamento a Norcia con la Stagione di Prosa

Domenica 2 febbraio al centro di valorizzazione in scena 'A 2 Passi'





Domenica 2 febbraio, alle ore 18, presso il Centro di Valorizzazione di Norcia la Stagione di prosa prosegue con uno spettacolo affascinante e insolito, “A 2 Passi” con Marcelo Bulgarelli, Claudio Massimo Paternò, Thiago Ruffoni e la regia di Gennadi N. Bogdanov.






Ispirato dal lavoro di alcuni artisti futuristi di inizio ‘900 (Marcel Fabre, Tommaso Marinetti, Umberto Boccioni, Gerardo Dottori e tutti gli artisti costruttivisti russi) A2 passi mostra gli affetti e i risentimenti di una coppia di attori durante la loro ultima rappresentazione. 


Tema centrale è la fine di una relazione. I due protagonisti, usando la tecnica narrativa del teatro nel teatro, sono messi di fronte a situazioni che preannunciano, tra realtà e finzione scenica, la fine del loro rapporto. Un difetto del sistema di funzionamento del sipario (anch’esso personaggio che si anima e segna diversi momenti dello spettacolo), costringe i due a recitare tutto il loro grottesco e ironico spettacolo mostrando al pubblico solo i propri arti inferiori. Tuttavia lo spettacolo mostra in modo particolare (solo attraverso le gambe, appunto) anche il rapporto tra i due attori (amici e nemici), sempre in bilico tra la ricerca di libertà di chi se ne vuole andare e vuole rompere un sodalizio artistico, bello ma claustrofobico, e il senso di abbandono e nostalgia di chi invece vuole che tutto rimanga così com’è e non vuole accettare la scelta dell’altro. 


Un gioco metalinguistico in cui i protagonisti vestono differenti panni (uomini, donne, anziani, esseri fantastici) in un caleidoscopio di storie e ambientazioni. Uno spettacolo che si anima all’interno di una scatola scenica chiusa da tutti i lati e il cui sipario svelerà, come un “foro” in un muro, di volta in volta sempre nuove e sorprendenti scene. 


Si può prenotare telefonicamente, al Botteghino Telefonico Regionale 075/57542222, tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 20. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita. E’ possibile acquistare i biglietti anche on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it.



Azienda Modena
Cioccolateria Vetusta Nursia
Multiservizi Spoleto
Salute e Bellezza Tracchegiani
Il Biologico Spoleto
Lavanderia La Perfetta


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Il Pianaccio
Adicom
La Fabbrica del Gelato
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Visit Scheggino
Bar ristorante Belli - Spoleto
Bar Moriconi
Acqua Evo
Associazione Cristian Panetto
Bonifica Umbra
Principe Store
Spoleto Cinema al Centro
Terminal alle Mattonelle
Bar delle Miniere
Trattoria del Passo d'Acera