Spoletonline
Edizione del 09 Aprile 2020, ultimo aggiornamento alle 21:46:45
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Osteria della Torre
Agriturismo Posto del Sole
Ristorante al Palazzaccio
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Electrocasa Spoleto
Axis Italy
Alimentari Di Cicco Pucci
Ristorante Albergo LE CASALINE
Ristorante Pecchiarda
Spoleto Cinema al Centro
Parafarmacia Serra
Libreria Aurora
Stampa articolo

Spoleto - Società, 30 Gennaio 2020 alle 09:41:20

Recuperare il Ponte Sanguinario: il Rotary presenta il proprio progetto alla città

L'appuntamento si terrà sabato (1) a palazzo Leti Sansi [Commenti]

Sarà illustrata sabato mattina 1 febbraio nella cornice del Salone Nobile di Palazzo Leti Sansi l’idea progettuale di riscoperta del Ponte Sanguinario a Spoleto. L’ipotesi di studio di riportare alla luce l’antico manufatto, situato nella parte bassa di Spoleto tra il torrente Tessino e l’ingresso a Piazza Garibaldi, nasce da un’idea presentata al Rotary dal socio Rodolfo Valentini, dice la Presidente del Club di Spoleto Candia Marcucci. 


"Ci è sembrata una buona occasione" aggiunge la Presidente "per fare un service su questo argomento coinvolgendo la Rete delle Professioni tecniche e il Comune di Spoleto che con un suo rappresentante farà un focus sul Piano di Mobilità Urbana Sostenibile. Si parla molto di recupero delle periferie e di riqualificazione delle nostre città anche attraverso il recupero delle emergenze architettoniche presenti, che per svariati motivi non possono essere fruite come meriterebbero e il Rotary vuole offrire il suo contributo".


Questo monumento risalente al primo secolo a.C., interrato probabilmente intorno al 1300 per poi essere parzialmente riscoperto nel 1817 si trova vicino non solo all’ingresso della città ma anche nei pressi del complesso monumentale della Stella, il cui recupero sarà oggetto di presentazione nel corso della giornata da parte degli architetti Bruno e Riccardo Gori dello studio PRO.REST.


"Affronteremo gli argomenti oggetto del convegno con un approccio multidisciplinare e con illustri relatori, comunicano dal Rotary Club". Saranno infatti presenti, oltre al coordinatore della Rete delle Professioni Tecniche Ing. Roberto Baliani, la d.ssa Marika Mercalli Soprintendene per l’Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, l’ing. Mssimo Coccetta per il Comune di Spoleto, l’arch. Giuliano Macchia, l’archeologa Silvia Casciarri del Polo Museo Archeologico di Spoleto e il direttore governo del territorio e paesaggio, e mobilità della Regione dell’Umbria arch. Alfiero Moretti. Il saluto della Città di Spoleto agli intervenuti sarà portato dal Sindaco dott. Umberto De Augustinis mentre le conclusioni saranno affidate al Prof. Bruno Toscano, professore Emerito dell’Università Roma Tre.


"La giornata di studio, che per architetti e geometri varrà ai fini del riconoscimento dei crediti formativi, vuole rappresentare" conclude la Presidente Marcucci "il grande amore del club per Spoleto e la volontà di “servire” in collaborazione con il Comune e con tutti colore che hanno a cuore la nostra città".



Il Biologico Spoleto
Multiservizi Spoleto
Azienda Modena
Lavanderia La Perfetta
Salute e Bellezza Tracchegiani
Cioccolateria Vetusta Nursia


Commenti (3)

Commento scritto da Cittadino tufo di aspettare la realizzazione dei buoni propositi.. il 30 Gennaio 2020 alle 11:26
Non ditelo ma fatelo! E se è possibile al più presto!


Commento scritto da Dr. Maurizio Luciani il 30 Gennaio 2020 alle 14:49
COMPLIMENTI complimenti ed ancora complimenti, per l'iniziativa, sostenuta dal sottoscritto sin dagli anni 1980, con energiche sollecitazioni a tutte le Amministrazioni che si sono succedute, avendo collaborato con il Sindaco attuale per l'inserimento del progetto nel programma amministrativo del 2018.

Ci lavorammo anni fa anche come CISL Territoriale, per valorizzare e rendere pienamente fruibile un bene del 1 secolo A.C., ma tutte le Amministrazioni al di la dei buoni propositi, si scordarono subito dopo degli impegni assunti.

Spero solo che prevalga il proposito di scoprire totalmente il ponte, modificando radicalmente la viabilità di piazza della Vittoria a vantaggio di un vero parco archeologico che potrebbe nascere in quell'area della città, deviando completamente la viabilità.


Commento scritto da Indipendente il 30 Gennaio 2020 alle 21:21
Bellissima idea, spero si faccia...coraggio!!


Aggiungi un commento [+]
Trattoria del Passo d'Acera
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Principe Store
Associazione Cristian Panetto
Bar ristorante Belli - Spoleto
Adicom
Spoleto Cinema al Centro
Terminal alle Mattonelle
Bonifica Umbra
La Fabbrica del Gelato
Il Pianaccio
Bar Moriconi
Bar delle Miniere
Visit Scheggino
Acqua Evo