Spoletonline
Edizione del 07 Aprile 2020, ultimo aggiornamento alle 15:10:41
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Electrocasa Spoleto
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante Albergo LE CASALINE
Ristorante Pecchiarda
Agriturismo Posto del Sole
Axis Italy
Osteria della Torre
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Parafarmacia Serra
Alimentari Di Cicco Pucci
Ristorante al Palazzaccio
Libreria Aurora
Stampa articolo

Spoleto - Politica, 30 Gennaio 2020 alle 14:13:32

L'assessore Cretoni e i consiglieri Di Cintio e Santirosi passano a Fratelli d'Italia

L'annuncio nel corso della conferenza stampa odierna. Cambia l'assetto dell'amministrazione e della Giunta [Commenti]

Ora è ufficiale: i consiglieri della lista civica “Rinnovamento” Antonio Di Cintio e di “Laboratorio Spoleto” Paola Vittoria Santirosi nonché l’assessore Alessandro Cretoni (fino alle scorse ore in quota Forza Italia) passano a Fratelli d’Italia. L’annuncio è arrivato oggi, nel corso della conferenza organizzata oggi dal partito di Giorgia Meloni a Villa Redenta, alla quale hanno preso parte anche il coordinatore regionale di Fd’I Franco Zaffini, il coordinatore locale Rosario Murro ed il capogruppo in consiglio Stefano Polinori.


“La mia ormai maturata esperienza nei movimenti civici e la mia passione politica - ha detto Di Cintio - mi spinge nel fare questa scelta. Per una buona politica sul territorio, è necessaria una struttura organizzativa adeguata, elemento essenziale che Fratelli d’Italia come partito sta dimostrando di avere. La mia scelta è dunque, Fratelli d’Italia, perché mi ci riconosco come ideologia, e anche perché è guidata da una leader carismatica che ha dimostrato coerenza ed una indispensabile difesa dell’Italia tutta. Con Fratelli d’Italia avrò libertà d’azione, potrò muovermi sul territorio per promuovere i progetti della mia comunità e di tutte le persone che mi riconosceranno come loro portavoce attraverso i canali istituzionali, condividendo le nostre iniziative con i rappresentati parlamentari del partito. È ora di cominciare a fare qualcosa per noi! Basta proclami, aiutatemi a realizzare concretamente una politica attiva territoriale per migliorare la qualità di vita di tutti noi cittadini. Alle 700 persone che mi hanno votato alle elezioni regionali dico semplicemente: continuate ad avere fiducia in me!”.


 


La decisione, di fatto, comporta quindi la scomparsa del gruppo di “Rinnovamento” dai banchi del consiglio comunale nonché uno sbilanciamento sempre più a destra dell’Amministrazione. Resta da vedere ora se l’assessore Angelo Loretoni confermerà le proprie dimissioni e se il sindaco Umberto de Augustinis deciderà di replicare a quanto accaduto.



Azienda Modena
Salute e Bellezza Tracchegiani
Multiservizi Spoleto
Il Biologico Spoleto
Lavanderia La Perfetta
Cioccolateria Vetusta Nursia


Commenti (6)

Commento scritto da il Qualunque il 30 Gennaio 2020 alle 14:48
Oh che bello!!!!!! si è avverato il sogno di essere più attivoooooooo

Tradendo chi lo ha votato nella lista Rinnovamento con un programma ed ora passa al rastrellamento della politica in vista delle elezioni suppletive per contrastare il candidato o la candidata della Lega.

Siccome si profila con questi ingaggi il condizionamento innaturale della amministrazione comunale, forse la cosa migliore, come dice Sarvini, “ meglio tornare alle urne “ dopo il periodo di commissariamento del nostro Comune.

SAREBBE SICURAMENTE Più SALUTARE



Commento scritto da Spoletino qualunque il 30 Gennaio 2020 alle 17:21
Spoletino qualunque



MA CHE BELLA FIGURA………………..ALLE ELEZIONI REGIONALI



Per quanto riguarda ai settecento voti presi alle elezioni regionali?!?!?

si è perpetrato il solito giochetto Spoletino invece di puntare su un unico personaggio per avere almeno un consigliere regionale si è mandati 4 personaggi allo sbaraglio puntando sull'ego di ognuno dove servivano almeno 3000 preferenze prenderne settecento è come aver fatto il gioco del nemico, inoltre con l’appoggio di seri personaggi della sinistra storica.

Se questo è voler dire interessarsi di politica, non è una dimostrazione che di solo avvicinamento all'apprendistato.



Commento scritto da Semplici considerazioni il 30 Gennaio 2020 alle 17:46
Le notizie sulla conferenza stampa odierna sono abbastanza indicative,ma da voci raccolte da alcuni dei presenti, ci sarebbe da fare qualche altra considerazione:

• Il cambio di casacca è costituzionalmente ammesso, ma, occorre ricordarlo, l’articolo n.1 della Costituzione Italiana recita: “ LA SOVRANITA’ APPARTIENE AL POPOLO”. Ebbene, stamattina si è suggerito,con il comportamento di alcuni consiglieri, che il “popolo è bue”, e quindi può essere disinvoltamente ignorato, portando i voti di quà e di là, come fosse merce da scambiare. La metafora “popolo bue” richiama, giocoforza, quella del “ mercato delle vacche”.

• Come afferma spesso LUIGI DI MAIO, il voltare di gabbana dovrebbe comportare le dimissioni automatiche, non per regolamento, ma per presentabilità etica. Altrimenti, si rientra nella categoria para-ideologica del POLTRONISMO, contro il quale GIORGIA MELONI tuona giornalmente. Quello che vale per gli altri, evidentemente non vale per i propri seguaci, con un doppio-pesismo poco consono alle matrici ideali della destra.

• Il dumping politico (un giornale on-line lo chiama shopping consiliare) è una forma innovativa, di dubbia apprezzabilità, di comportamento civile , indice di un concetto di democrazia non di tradizione occidentale,ma finora prevalentemente riferibile ai Paesi dell’Est europeo, dove si parla apertamente di “democrazia illiberale”

• La pretesa gattopardesca che “tutto cambi perché nulla cambi” è illusoria, poiché l’Amministrazione attuale viene messa in grande subbuglio, con deleghe volanti, dimissioni quasi irrevocabili, personaggi in lista d’attesa per il visto d’ingresso (posti quindi in stand- by), il civismo ,che doveva ispirare il Sindaco, rifugiatosi nei boschi di Monteluco.

• L’Assessore dimissionario sospettato da qualcuno di voler “esercitare un ricatto” , viene raggiunto così da una considerazione ingiusta e chiaramente non veritiera, viste le precedenti esternazioni, tra persone sincere, si presume.

In conclusione :Mala tempora currunt, sed peiora parantur!.





Commento scritto da Matteo il 31 Gennaio 2020 alle 00:35
Ma riuscite ancora a specchiarvi senza provare vergogna? Siete esseri imbarazzanti.


Commento scritto da Spoletino verace il 31 Gennaio 2020 alle 10:03
A spoleto i topi sono come i vigliacchi al minimo accenno di tempesta,anche se piccoli e inutili,abbandonano la nave pur di apparire in uno scenario che non sarà mai per gli spoletini che sicuramente hanno imparato la lezione.


Commento scritto da spoletino verace il 31 Gennaio 2020 alle 10:18
Hanno contribuito a regalare spoleto alla lega regionale poi,sputando sul piatto ove hanno mangiato e tratendo le persone che li hanno votati,cambiano casacca pur di apparire,spero che tutta Spoleto al momento opportuno si ricordi di questi saltimbanchi.


Aggiungi un commento [+]
Bar ristorante Belli - Spoleto
Bar delle Miniere
Il Pianaccio
Acqua Evo
Bar Moriconi
La Fabbrica del Gelato
Trattoria del Passo d'Acera
Terminal alle Mattonelle
Bonifica Umbra
Adicom
Spoleto Cinema al Centro
Principe Store
Visit Scheggino
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Associazione Cristian Panetto