Spoletonline
Edizione del 07 Aprile 2020, ultimo aggiornamento alle 15:10:41
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Ristorante al Palazzaccio
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Osteria della Torre
Parafarmacia Serra
Ristorante Albergo LE CASALINE
Agriturismo Posto del Sole
Ristorante Pecchiarda
Spoleto Cinema al Centro
Libreria Aurora
Alimentari Di Cicco Pucci
Axis Italy
Electrocasa Spoleto
Stampa articolo

Sport, 04 Febbraio 2020 alle 23:29:35

Lo Spoleto e l'overbooking dei centrocampisti


Renzo Berti

Alla fine potrebbero essere tutti contenti, o quasi. Lo Spoleto sta riuscendo ad accontentare Cristiano Gagliarducci, che da giorni insisteva per avere un altro centrocampista. Ed il diesse Gianfranco Multineddu (al centro nella foto) gli ha messo a disposizione Marco Piras, classe 1997, giocatore di buoni mezzi fisici, dall’alto dei suoi 180 centimetri per 74 chilogrammi. Attualmente, il mediano è in lista di svincolo, dopo l’ultima stagione con la Palmese e con un buon pedigree alle spalle: settore giovanile del Cagliari, Lanusei, Aurora Pro Patria, Scanzorosciate e, appunto, Palmese.


Se si giocasse fino a metà campo, l’Uomo di Colleferro potrebbe schierare non una, bensì due squadre. Con l’arrivo di Piras, infatti, lo Spoleto ha raggiunto quota dieci centrocampisti. Con un portiere tra Cosimetti e Migni, la squadra è praticamente fatta. Succede sempre così, al mercato biancorosso: il giorno buono è domani o magari dopodomani. Così, giocatore del Campidano non vede l’ora di catapultarsi al “Palmieri”, dove sabato la squadra biancorossa è attesa dalla Tiferno in una partita in cui si gioca mezzo campionato e forse qualcosa in più. E, forse, in cuor suo già si immagina là in mezzo, a dirigere il traffico insieme a Lira Ferreira, a contenere gli avversari, semmai a spruzzare anche una sola idea che potesse servire per far luce. Però non basta lui soltanto. Gianfranco Multineddu lo sa, altrimenti sarebbe semplice risistemare i tasselli di una squadra che ha scoperto avere qualche lacuna, nonostante la principessa della “Real Casa Saudita” Norah Bint Saad Al Saud non abbia badato a spese. I soliti bene informati dicono che abbia messo a disposizione della “premiata ditta Multineddu-Gagliarducci” un budget che supera di molto quello di cui dispone il Foligno per disputare la serie D. Fare cifre non è il massimo del bon ton e potrebbe urtare la suscettibilità di qualcuno. Però qualche domanda, fossimo in un uomo che sa di calcio come Multineddu, ce la saremmo già fatta. Eccome. Perché è pur vero che questo Spoleto ha una difesa che somiglia ad un muro di gomma, ma in attacco le manca l’uomo da venti gol a stagione. E non è un caso che il miglior realizzatore sia Veneroso (nove le reti sin qui realizzate), che è tutto fuorchè una prima punta.  


SCADUTO  - C’è un tempo per tutto, anche per analizzarsi, per rendersi conto che nulla è eterno, che esistono i cicli e la loro naturale conclusione; o che ci sia pure un diavolo a metterci la coda, tra pali e rimbalzi irregolari: e però, al di là di alibi che Gagliarducci evita (<>), con tutto il rispetto, Missaglia e Cissè non si possono lontanamente paragonare a Zuppardo. Già, proprio lui: l’uomo che a Spoleto ha scritto la più bella favola che i tifosi biancorossi abbiano mai vissuto negli ultimi venti anni. In pochi lo sanno, e ancora meno sono quelli che lo dicono per non urtare la suscettibilità di chi dirige il mercato biancorosso. Ma a Spoleto, grazie all’amicizia fraterna con Alberto Del Frate, il goleador di Gela sarebbe venuto di corsa. Eccome. Perché non lo ha fatto? Questione di soldi, secondo il diesse Gianfranco Multineddu: quelli che se ne vanno ogni mese per Missaglia e Cissè, ancora non pervenuti nella classifica marcatori.



Salute e Bellezza Tracchegiani
Multiservizi Spoleto
Il Biologico Spoleto
Azienda Modena
Cioccolateria Vetusta Nursia
Lavanderia La Perfetta


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Il Pianaccio
Acqua Evo
Bar Moriconi
Visit Scheggino
Spoleto Cinema al Centro
Trattoria del Passo d'Acera
Bonifica Umbra
Adicom
Principe Store
Associazione Cristian Panetto
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
La Fabbrica del Gelato
Bar delle Miniere
Terminal alle Mattonelle
Bar ristorante Belli - Spoleto