Spoletonline
Edizione del 26 Febbraio 2020, ultimo aggiornamento alle 20:05:33
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Axis Italy
Parafarmacia Serra
Alimentari Di Cicco Pucci
Electrocasa Spoleto
Agriturismo Posto del Sole
Libreria Aurora
Pc Work
Spoleto Cinema al Centro
Osteria della Torre
Ristorante al Palazzaccio
Ristorante Pecchiarda
Ristorante Albergo LE CASALINE
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Stampa articolo

Spoleto - Salute e Sanità, 10 Febbraio 2020 alle 10:48:11

Un parto travagliato


Enzo Ercolani

Mai parto fu più travagliato. La gestazione ha superato, e di molto, i canonici 9 mesi, raggiungendo i 15 e passa. E' un record che resterà di sicuro negli annali della storia ospedaliera spoletina e, si presume, dell'intera Regione. Parliamo di una Decisione assunta dalla DG dell'USL 2  qualche giorno fa. Decisione con la quale il nuovo Commissario,  dott. Massimo de Fino, pone la parola fine, una volta per tutte, all'Odissea


(la "O" maiuscola è d'obbligo) del Primariato di Medicina  del Presidio di Spoleto. E    la pone ribaltando l'esito del Concorso espletato nel mese di ottobre dell'anno 2018. Ne sono successe tante in questi mesi e forse, per facilitare la comprensione di chi legge, è il caso di ricordarle. 


Il Concorso, dunque, si svolse  il 9 ottobre 2018 e produsse una graduatoria che vedeva, al primo posto, la dott.ssa Serenella Grasselli. Seguivano la dott.ssa Anna Laura Spinelli ed il dott. Maurizio Fioretti.


Dopo poche settimane ecco il primo colpo di scena: la seconda classificata, la dott.ssa Spinelli, chiede, tramite il suo legale, l'accesso agli Atti del Concorso perché, probabilmente, qualcosa non le quadra. La richiesta, avanzata verso la fine dell'anno, blocca, naturalmente, il  tutto.


Passano i mesi e sui giornali comincia a comparire qualche notizia. Il Dott. Mario Mancini,  consigliere comunale molto addentro alle questioni sanitarie, parla di  un possibile "rischio annullamento del Concorso", ma subito dopo (febbraio 2019) il Dott. Imolo Fiaschini, Direttore Generale dell'USL, rassicura tutti e annuncia la nomina del Primario "entro dieci giorni". 


Che,  però, la faccenda abbia preso una brutta piega, lo testimonia sia il continuo trascorrere del tempo senza che nulla avvenga (altro che 10 giorni!) e sia il fatto che, sempre a quanto si legge, la DG dell'Azienda ha chiesto un parere legale. Perché? Perché, sempre  stando ai giornali, sarebbero emersi fatti , non relativi al lavoro della Commissione concorsuale, che  impediscono al DG di nominare tranquillamente il primo classificato. La Commissione, insomma, ha    lavorato bene (per cui il Concorso non si deve annullare) ma dall'esame del curriculum di qualcuno  risultano autodichiarazioni non suffragate dai  fatti. 


Sulla stampa si legge di una docenza universitaria che non  avrebbe riscontro e, secondo voci di corridoio, ci sarebbe anche dell'altro (ed è qui il caso di ricordare che, se la Direzione rileva dichiarazioni mendaci, l’autore delle stesse può rischiare addirittura il licenziamento in tronco). Si arriva comunque alla primavera e poi all'estate e Fiaschini, infine, adotta una Delibera che, a giudicare dal titolo, parrebbe risolutiva ("presa d'atto dei verbali e provvedimenti conseguenti") ma che invece risolutiva non è (per giunta è secretata) visto che la nomina del successore di Miele ancora non avviene.  


Cambiano i vertici aziendali, va via Fiaschini , arriva il Commissario Braganti e nulla accade (nonostante le proteste vibrate del TDM: il Primariato di Spoleto è vacante da oltre 3 anni!).


Trapela la notizia di un ricorso, presso il Tribunale di Spoleto, della dott.ssa Serenella Grasselli     contro la USL (il primariato di Foligno è stato assegnato in appena due settimane e quello di Spoleto è ancora in alto mare! ). Poi il cielo comincia a schiarirsi: sulle pagine di questo giornale      (8 novembre) compare la notizia che la Direzione Aziendale si appresta, finalmente, a     decidere. E la decisione, ovvero  la lettera di nomina del nuovo Primario, viene infatti assunta (anche perché il ricorso della Grasselli è stato respinto) suonando, come si diceva,  il "finis" ad una storia tanto travagliata quanto poco edificante.  


Dunque: il nuovo Primario della Medicina di Spoleto è la dott.ssa Anna Laura Spinelli.  La Direzione Generale, che ha facoltà di scelta nell'ambito della terna, l'ha preferita, certamente con le dovute motivazioni (che non sarebbe male conoscere) , alla dott.ssa Grasselli. La dott.ssa Spinelli, già Primario in terra di Romagna, subentra quindi al dott. Nazareno Miele ed è, per la   cronaca, il primo  Primario donna del San Matteo.  


 


Buon lavoro, dottoressa!



Cioccolateria Vetusta Nursia
Lavanderia La Perfetta
Salute e Bellezza Tracchegiani
Azienda Modena
Il Biologico Spoleto
Multiservizi Spoleto


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Spoleto Cinema al Centro
Bar delle Miniere
Bonifica Umbra
La Fabbrica del Gelato
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Trattoria del Passo d'Acera
Terminal alle Mattonelle
Bar ristorante Belli - Spoleto
Adicom
Principe Store
Bar Moriconi
Il Pianaccio
Marco Post Spoleto
Associazione Cristian Panetto
Visit Scheggino