Spoletonline
Edizione del 09 Aprile 2020, ultimo aggiornamento alle 21:46:45
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Axis Italy
Libreria Aurora
Ristorante Albergo LE CASALINE
Spoleto Cinema al Centro
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Ristorante Pecchiarda
Osteria della Torre
Alimentari Di Cicco Pucci
Ristorante al Palazzaccio
Agriturismo Posto del Sole
Parafarmacia Serra
Electrocasa Spoleto
Stampa articolo

Salute e Sanità, 16 Marzo 2020 alle 10:56:15

ATTREZZATO DI TUTTO PUNTO

[Commenti]


Enzo Ercolani

Finora, a quanto ci dicono, non ci sono stati accessi di malati di Coronavirus ma, nel caso ci dovessero essere, il SanMatteo è stato perfettamente attrezzato per accoglierli. In questi ultimi giorni sono state studiate (ed apportate) modifiche strutturali e gestionali che consentiranno al nostro Presidio di fronteggiare, in modo conveniente, eventuali casi di infezione.


Tanto per cominciare, al fine di impedire presenze inopportune e sconsiderate dentro la struttura, sono stati chiusi tutti gli ingressi accessori all'Ospedale; ora vi si entra solo dall'ingresso principale e bloccati sono anche gli accessi, prima liberi, ai Reparti. Al personale tutto sono state revocate le ferie, per avere presente ed operativo il maggior numero di persone. Tutti, poi, sono stati dotati di idonei mezzi di protezione (mascherine, guanti e, per chi si muove in determinate zone, vestimenti isolanti).


Presso il Pronto Soccorso sono stati attrezzati specifici spazi, isolati dagli altri, per l'assistenza al paziente critico, con una Sala dotata di Respiratore artificiale, in grado di ventilare temporaneamente il malato nell'attesa del suo trasferimento al Centro  Specializzato indicato dalla Regione. 


Il lavoro del dott. Proietti Silvestri, Primario del PS, è stato instancabile. Come instancabile è stato quello della Dott.ssa Vissani, Responsabile dell'Anestesia Rianimazione in  assenza del Primario Tazza, malato, per riorganizzare l'intera attività del Servizio. E' stata sospesa tutta l'attività chirurgica programmata e le Sale Operatorie lavorano solo per le urgenze ed i malati oncologici, ovviamente non procrastinabili.


"E' un momentaccio" mormorano tutti, paventando l'onda di piena che, stando ai numeri, è probabile  arrivi tra non molto. Un'onda che, comunque, troverà un Presidio perfettamente equipaggiato ed in grado di integrarsi con la rete ospedaliera regionale. Il lavoro svolto dal Direttore Sanitario Luca Sapori , che ha coordinato anche il riassetto del Presidio di Foligno, sarà senz'altro efficace. Per quanto vale il mio parere, che è pur sempre quello di un addetto ai lavori, posso affermare che il Piano messo rapidamente in piedi da Coletto, l'Assessore Regionale, è quanto di meglio si potesse fare: in poco tempo si è  "riconvertito" un intero Ospedale, quello di Pantalla, e sono stati incrementati significativamente i posti letto di Terapia Intensiva nell'intera Umbria. Tranquilli: supereremo anche questa “nuttata".



Il Biologico Spoleto
Cioccolateria Vetusta Nursia
Salute e Bellezza Tracchegiani
Azienda Modena
Multiservizi Spoleto
Lavanderia La Perfetta


Commenti (3)

Commento scritto da zorro il 16 Marzo 2020 alle 14:05


OK.... CHI BEN COMINCIA , RECITAVA UN VECCHIO DETTO ,SI TROVA A META' DELL'OPERA. UN PLAUSO A TUTTI I SANITARI DEL NOSTRO POVERO BISTRATTATO

OSPEDALE CHE SI STANNO PREPARANDO AD AFFRONTARE ( con sempre la speranza

che non serva ) QUESTA TREMENDA ESPERIENZA. COMUNQUE GIUNGA A VOI TUTTI

DA ME CITTADINO SPOLETINO UN GRAZIE ANTICIPATO CON LA SPERANZA CHE MOLTI , MA MOLTI SI UNISCANO AL SOTTOSCRITTO. INVITO INOLTRE AD EVITARE IL

NON RISPETTO DELLE RACCOMANDAZIONI CHE CI VENGONO PROPINATE. DIAMO UNA MANO VE NE PREGO. !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Commento scritto da Cristina il 17 Marzo 2020 alle 10:30
Sarà che è un periodo particolare, ma nel leggere questo articolo mi sono commossa.

Nella speranza che quanto organizzato non serva mai vi ringrazio dal profondo del cuore.


Commento scritto da Mezzanotte il 18 Marzo 2020 alle 00:28
A Bergamo, dicono, (spero che non sia vero) c’è un funerale ogni 30 minuti ma da noi , per il momento, la bestia si è solo affacciata. Norcia, Cascia, Arrone, Cannaiola , etc , etc … siamo circondati.

“Tutti, paventando l\'onda di piena che, stando ai numeri, è probabile arrivi tra non molto” . il Sistema sanitario regionale, e ci mancherebbe , ha avuto il tempo per organizzarsi: i malati di coronavirus andranno a Pantalla,

Così, leggo, ha deciso la Regione dell’Umbria.

Pantalla è sulla direttrice Perugia – Terni, lontano dai nostri territori e può ricevere e curare un massimo di 32 malati.

Perché Pantalla, mi chiedo.

Immagino le considerazioni che sono all’origine della scelta che non riesco a condividere.

Egregi signori, pensate troppo all’economia e poco alla gente di questa parte dell’Umbria devastata dal terremoto del 2016. Due terremoti in rapida successione, due possibili sradicamenti in così breve tempo non sono accettabili.

Scelta razionale la vostra ma poco attenta.

I nostri medici sono bravissimi.

Non ci resta che pregare. Andrà tutto bene.



Aggiungi un commento [+]
Bar Moriconi
Bar delle Miniere
Bar ristorante Belli - Spoleto
La Fabbrica del Gelato
Terminal alle Mattonelle
Bonifica Umbra
Spoleto Cinema al Centro
Principe Store
Associazione Cristian Panetto
Acqua Evo
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Il Pianaccio
Trattoria del Passo d'Acera
Visit Scheggino
Adicom