Spoletonline
Edizione del 24 Luglio 2014, ultimo aggiornamento alle 11:20:30
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Urbani Facebook
Spoletonline
Urbani Tartufi
cerca nel sito
C.D.S. Bonifica Amianto
Principe abbigliamento, biancheria, materassi
Fondazione Giulio Loreti
Unique center
Hosteria Sienti 'n può
Urbani tartufi
Studio Veterinario Antolini-Roccato
Ristorante Zengoni
Arte Lingua
AROF Agenzia Funebre
Club La Sfida
Ristorante Il Capanno
Agriturismo Colle del Capitano
Ristorante pizzeria Il caminetto
Ristorante Zenzero
Ristorante Albergo LE CASALINE
Ristorante Pecchiarda
Spoletonline Facebook
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Perugia Online
Azienda agrituristico venatoria Fiordimonte
Yak Service - Servizi consolari
Vus Com
Personal Trainer Lorenzo Gullo
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Stampa articolo

Le soffitte di SOL, 14 Settembre 2007 alle 13:22:38

CENTRO STUDI PER IL BENESSERE DEL CAVALLO SPORTIVO:IL CONVEGNO STAMANE A PALAZZO CANDIOTTI

 La città di Foligno e l’Ente Giostra della Quintana sono fortemente interessati alla costituzione del Centro Studi per il benessere del cavallo sportivo,



la cui attivazione punta a soddisfare in Italia il crescente interesse nazionale in materia di tutela e salute degli animali impiegati in manifestazioni come Giostre e Palii. Di questo e molto altro, dal punto di vista scientifico e tecnico, si è parlato nel corso del convegno “Salute e benessere del cavallo nelle rievocazioni storiche” svoltosi stamane a Palazzo Candiotti, sede dell’Ente Giostra, davanti ad un pubblico attento e qualificato, costituito essenzialmente da priori, responsabili di scuderie rionali ed appassionati di Quintana. Oltremodo qualificato e specializzato l’insieme dei relatori: il dottor Giuseppe Losacco della Direzione generale della sanità animale e del farmaco veterinario del Ministero della Salute, sul tema “Il benessere dei cavalli sportivi”; il professor Marco Pepe del Dipartimento di patologia, diagnostica e clinica veterinaria – Sezione di chirurgia e radiodiagnostica dell’Università di Perugia, sul tema “Principali patologie del cavallo da giostra e da palio”; il dottor Raffaello Ciampoli della Commissione tecnica del “Protocollo cavalli da Palio” del Comune di Siena, sul tema “Attività di prevenzione nel cavallo da giostra e palio”; il dottor Paolo De Iulis direttore generale dell’Unire Lab di Roma, sul tema “Principali farmaci dopanti nel cavallo sportivo”; il dottor Giovanni Guadagna, responsabile nazionale dell’Enpa, sul tema “Utilizzo dei cavalli da giostra e palio a fine carriera”; il dottor Salvatore Macrì della Direzione generale della sanità animale e del farmaco veterinario del Ministero della salute, sul tema “Progetto Centro Studi sul benessere del cavallo sportivo”. Presente anche il responsabile dell’Ufficio Palio del Comune di Siena, Gianluca Pocci. A loro hanno portato il saluto della città il presidente dell’Ente Giostra, Domenico Metalli ed il vice presidente Marco Mariani, che hanno coordinato le due sessioni della conferenza. Dai temi dei relatori e dall’esperienza di Foligno risulta fortemente positiva e conforme a quanto scienza e tecnica indicano per questo settore, anche se per la manifestazione folignate si pone la necessità di potenziare le strutture di supporto, come ad esempio propone il progetto mai abbandonato di creare un Centro Ippico della Quintana. E del resto da anni la Giostra della Quintana di Foligno ha fatto della tutela del cavallo un fiore all’occhiello, tenuto conto che proprio questo animale è un elemento imprescindibile per la spettacolarità della giostra ed inscindibile dalla sua caratterizzazione. Basti ricordare la messa a punto della pista di gara che ormai garantisce la sicurezza del binomio cavallo-cavaliere; la tutela dell’animale attraverso la selezione degli esemplari più adatti; l’adozione nel 2001 del regolamento anti-doping, un sistema articolato in modo adeguato (per il quale sono possibili evoluzioni) con esami e pre-visite dei cavalli, prelievi pre-gara per verificare le condizioni di salute e preparazione; prelievi post-gara. Sicuramente dunque il cavallo resta l’elemento centrale da valorizzare. Anche perché il futuro delle manifestazioni come palii e giostre è legato fortemente al benessere del cavallo, con un giusto equilibrio tra interessi dell’uomo e bisogni dell’animale al fine di rendere positiva la valenza delle relazioni che si instaurano.   

Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Valle Umbra Servizi
Mennoli Auto
Consorzio Abn
Bonifica Umbra
Lavanderia La Perfetta
Marcucci Gomme
Bon per Te panificio Bonucci
Farmacia Loreti
Performat Salute Spoleto
Tagliati x il successo
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Associazione Cristian Panetto
Unique center
Terrazza Gattapone
De.Car. Elettronica
Necrologio
Azienda agrituristico venatoria Fiordimonte
form list blog list banner

11