Spoletonline
Edizione del 23 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 13:33:20
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Adcomm
Spoletonline
Adcomm
cerca nel sito
Lavanderia La Perfetta Self
Centro Dentistico Cristina Santi
Pc Work
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
TWX Evolution
Spoleto Cinema al Centro
The Friends Pub
Ristorante Albergo LE CASALINE
Vus Com
Aldo Moretti S.r.l.
Parafarmacia Serra
Libreria Aurora
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Civico 53
Mrs Sporty
Fondazione Giulio Loreti
Frantoi Aperti 2017
Agriturismo Colle del Capitano
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Le soffitte di SOL

CROLLA UN MURO NELLA VASCA E LA PISCINA CHIUDE AL PUBBLICO

Con una nota stampa il Comune ha avvisato ieri che le attività della piscina comunale erano sospese a seguito di problemi tecnici e sarebbero riprese solo il prossimo 14 ottobre,tra dieci giorni. In verità alla piscina comunale "Pallucchi" di Piazza d'Armi si è verificato un danno strutturale che solo fortunatamente non ha provocato guai più seri della difficoltà oggi riscontrata:un muro della vasca grande è crollato in acqua. Da tempo la cooperativa che gestisce gli impianti di Piazza d'Armi aveva sollevato al Comune il problema manutentivo della piscina comunale e recentemente erano stati reperiti fondi per 400 milioni destinati aslle cure dell'impianto. Il crollo è da considerarsi un fatto grave,anche per i lavoratori della cooperativa ci sarà un danno notevole con lo stop momentaneo all'apertura al pubblico. Il fermo inevitabile delle attività provocherà notevoli danni economici. La piscina infatti con l'apertura delle scuole rappresenta per Spoleto un punto importante per le attività sportive dei bambini delle elementari e delle scuole medie inferiori. C'è poi tutta l'attività legata alle società sportive, alle sezioni dedicate alla riabilitazione e ai portatori di handicap, per non parlare dei corsi di nuoto per piccoli e adulti nelle ore serali e i momenti in cui la piscina è a disposizione degli utenti. Insomma con le rette e le quote di iscrizione la cooperativa riesce a mantenere un livello alto di preparazione a questo sport.

Le soffitte di SOL

CELEBRAZIONI SAN FRANCESCO; PRESIDENTE LORENZETTI

"Oggi è una giornata importante per Assisi e per l'Umbria. La festa di San Francesco travalica i suoi confini religiosi e fa parte ormai di quei pochi appuntamenti dai quali tutti ci sentiamo coinvolti senza distinzioni di nazionalità, cultura o religione”. E’ quanto affermato dalla presidente della Regione Umbria, Maria Rita Lorenzetti, che partecipa quest’oggi ad Assisi alle celebrazioni per la festa di San Francesco, Patrono d’Italia. “Lo spirito di Francesco – ha proseguito - rappresenta per il mondo intero l'impegno per la pace, per il dialogo e per la riconciliazione. Ha peraltro origine da questa consapevolezza anche il recente Disegno di legge votato all'unanimità dal Consiglio regionale dell'Umbria ed inviato al Parlamento con il quale si propone di tornare a dichiarare il 4 Ottobre festa nazionale, in quanto giornata dedicata ai temi della pace, del dialogo e della riconciliazione. Una proposta che oggi mi sento di rilanciare con forza da qui, da Assisi, proprio nel giorno dedicato dalla Chiesa Cattolica a San Francesco e nel mentre nel mondo tornano a soffiare nuovi, minacciosi venti di guerra. Ancora una volta da Assisi e dall'Umbria, nello spirito di Francesco, sento il dovere di unirmi al richiamo, di Papa Giovanni Paolo II e di tante personalità ed organizzazioni di ogni fede e cultura, affinché l'impegno per la convivenza pacifica, per il dialogo e per la giustizia sociale prevalga su qualsiasi altro interesse”. “In questo spirito – ha proseguito la presidente - un pensiero particolare mi sento di doverlo rivolgere ai popoli di Israele e Palestina ed ai tanti amici dell'Umbria che in quella terra martoriata continuano ad operare concretamente per la riapertura dell'unica strada possibile, quella del negoziato, per giungere alla realizzazione di due Stati per due Popoli”. La presidente, rivolgendo a nome di tutta l’Umbria un saluto ai rappresentanti della Regione Valle d’Aosta che quest’anno offre l’olio per la lampada votiva, ha affermato che sarebbe un’iniziativa interessante quella di “affiancare alla Regione d’Italia che viene ad Assisi ad offrire l’olio, anche un Paese della terra tra quelli più poveri e bisognosi d’aiuto per offrire loro un segno tangibile della nostra solidarietà”.

Le soffitte di SOL

ASSEMBLEA DEI LAVORATORI ALLA SMMT DI BAIANO:PROPOSTA REFERENDARIA

Questa mattina, sulla base di una sentenza del giudice del lavoro di Pinerolo, si terrà una assemblea indetta da alcuni membri della Rsu dello Stabilimento militare di Baiano, al termine della quale si procederà ad un referendum tra i lavoratori. La consultazione referendaria si propone di cercare conferma da parte dei lavoratori al mandato che già il 15 marzo scorso era stato dato, all'unanimità, alla Rsu affinchè non fosse firmato nessun organico senza una presentazione congiunta del piano industriale e la cartezza del ricollocamento nel comprensorio degli eventuali lavoratori in esubero. Contrariamente a quanto votato dai lavoratori - sostiene la minoranza della Rsu -le organizzazioni sindacali confederali e la maggioranza della Rsu avevano, venerdì scorso, firmato la proposta della direzione (29 esuberi e 50 riconversioni) senza però essere passati da una consulatazione tra i lavoratori. Cosa che aveva fatto indignare le organizzazioni sindacali autonome e la parte minoritaria della Rsu. Ora è proprio questa minoranza dissenziente della Rsu a ripassare la parola ai lavoratori, di cui ritengono sia stata disattesa la volontà, rilanciando la proposta di referendum.

Le soffitte di SOL

LA COMUNITA' MONTANA AVVIA FUNZIONI ASSOCIATE PER LA VIABILITA' RURALE

Recentemente sono state sottoscritte le convenzioni relative allo svolgimento delle funzioni associate per la gestione del verde pubblico e per la manutenzione della viabilità rurale tra la Comunità Montana dei Monti Martani e del Serano e i Comuni di Acquasparta, Bevagna , Campello sul Clitunno, Castel Ritaldi, Giano dell’Umbria, Gualdo Cattaneo Massa Martana, Montefalco e Trevi. Tali convenzioni, che segnano l’avvio delle funzioni associate, rappresentano una conferma della nuova ed attuale conformazione della Comunità Montana che diventa il fulcro ed il referente principale per i Comuni membri. Infatti, con il T.U. 267/2000 il legislatore mentre da un lato conferma il ruolo delle Comunità Montane come Enti locali per l’attività istituzionale volta allo sviluppo di un’area e quindi soggetto deputato alla programmazione e realizzazione di interventi sul territorio, dall’altro definisce le Comunità Montane unioni di Comuni. In tale veste, la Comunità Montana sta diventando , senza sostenere ulteriori costi d’esercizio, il referente principale per lo svolgimento delle competenze comunali associate sia proprie dei Comuni che a questi delegate a livello regionale. E’ per questo che gli Enti montani si sentono impegnati a ridisegnare il proprio ruolo, ma anche a sostenere modelli collaborativi per la gestione in forma associata di servizi o nella realizzazione di iniziative d’area vasta. Il consolidamento dei rapporti con i Comuni associati sta assumendo quindi una grande importanza e attraverso l’esercizio di alcune funzioni associate, in particolare per quelle materie in cui la Comunità Montana ha acquisito esperienza e professionalità, si assiste allo sviluppo di azioni di cooperazione tra i territori dei Comuni membri volte ad apporre reali benefici ai territori stessi. Il conseguimento di questo obiettivo recherà un evidente vantaggio per i Comuni membri che oltre ad una maggiore produttività ed efficienza dei servizi stessi assisteranno al verificarsi di vere e proprie economie di scala. In tale contesto la Comunità Montana, facendosi interprete delle reali esigenze del territorio, sta diventando sempre più il soggetto sinergico delle funzioni associative territoriali e questo anche grazie all’azione svolta dai Comuni membri che hanno ritrovato e riscoperto nell’Ente montano capacità e potenzialità di alto livello.

Le soffitte di SOL

I MIGLIORI ELABORATI DELLE SCUOLE ESPOSTI ALL'ARCHIVIO DI STATO

Dal 2 ottobre fino al 31 ottobre, rimarrà allestita nei locali dell'Archivio di Stato la mostra dei migliori elaborati delle sucole presentati nell'ambito del concorso scolastico Giuseppe Sordini, giunto ormai alla sua decima edizione. Il Concorso Sordini, com'è noto, è finalizzato a scegliere quei lavori, prodotti dalle scuole, che esaltino la conoscenza del nostro territorio, la passione per la ricerca storiografica, l'approfondimento delle fonti, l'interesse per la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale ed ambientale. In questi 10 anni le scuole elementari e le scuole medie di primo e secondo livello hanno prodotto tanti lavori: da quest'anno l'Amministrazione Comunale ha inteso creare dei momenti che esaltino quanto più possibile lo sforzo di quanti si sono impegnati partecipando con dei prodotti di qualità; per tale ragione è stata allestita la mostra, che ora si auspica venga visitata dalle scolaresche ma con la quale si desidera coinvolgere tutti i cittadini amanti della cultura, della storia locale e dell'ambiente; inoltre quest'anno verrà pubblicato ilprimo volume di quelle che si auspica sia una collana di testi contenenti le più importanti ed originali ricerche. La mostra è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 - dal mercoledì al venerdì dalle 15 alle 17. Per informazioni rivolgersi all'Archivio di Stato (tel. 0743/43789) o all'Assessorato alla Cultura (tel. 0743/232515).

Le soffitte di SOL

PIANO RETE SCOLASTICA - LE PROPOSTE DELLE SCUOLE NELL'INCONTRO CON LA PROVINCIA

Le proposte delle scuole di istruzione secondaria superiore del Distretto Scolastico nø 8 di Spoleto sono state ufficialmente presentate nel corso di un incontro consultivo organizzato dalla Provincia di Perugia, nel quadro di un processo partecipativo di livello intercomunale con i soggetti istituzionali ed i rappresentanti degli operatori della scuola, per predisporre il Piano Provinciale della Rete Scolastica. Presenti all'incontro l'Assessore provinciale alla istruzione, formazione e lavoro Maria Pia Bruscolotti, i rappresentanti dei Comuni di Spoleto e Giano dell'Umbria, il rappresentante del Consiglio Provinciale, Eleonora Bodo e Ugolini per la Direzione Scolastica Regionale, il Presidente del Distretto Scolastico e i dirigenti scolastici. Le proposte dei nuovi indirizzi da parte delle scuole del Distretto Scolastico nø 8, su sollecitazione della Provincia di Perugia, sono state documentate e motivate anche sul piano della compatibilità economica e sono le seguenti: Liceo Classico 'Pontano-Sansi' chiede l'istituzione del Liceo delle Scienze Sociali, il Liceo Scientifico 'A. Volta' chiede l'istituzione del liceo scientifico-tecnologico con indirizzo informatico, l'IPALB (Alberghiero) chiede l'istituzione di specializzazioni all'interno di indirizzi già esistenti e dell'istituto tecnico per il turismo, l'Istituto d'Arte 'L. Leonardi' chiede l'istituzione del liceo musicale, delle arti e dello spettacolo e di corsi serali, l'ITCG 'G. Spagna' chiede l'istituzione degli indirizzi Erica e Mercurio e nel corso per geometri l'indirizzo per la conservazione e restauro dei beni culturali, l'Istituto Tecnico Industriale chiede l'istituzione del triennio di specializzazione post-qualifica in informatica e l'IPSIA chiede l'istituzione di corsi serali per la qualifica di operatore della moda e biennio post-qualifica tecnico abbigliamento e moda. Le richieste verranno ulteriormente esaminate e definite nel corso di altri incontri per arrivare alla sintesi definitiva entro il prossimo 30 ottobre. "L'intento - ha sottolineato l'Assessore provinciale alla pubblica istruzione Maria Pia Bruscolotti che ha aperto i lavori - è quello di promuovere un confronto per verificare quali siano le richieste più consone e rispondenti alle esigenze dei giovani, ai fabbisogni occupazionali, alle esigenze dei territori, in una prospettiva culturale, formativa e occupazionale all'altezza anche dei livelli europei. In questo modo entro il 30 ottobre potremo avere il quadro definitivo della situazione e verificare tutte le richieste. Al termine degli incontri consultivi, la Provincia invier… la proposta di Piano della Rete Scolastica alla Regione, come previsto dalla delibera del Consiglio Regionale dell'Umbria dello scorso luglio sulle linee guida per l'istruzione di nuovi indirizzi di studio. La Regione, sulla base delle indicazioni inoltrate, provvederà a redigere il Piano Regionale dell'Offerta dell'Istruzione e della Formazione. Potremo così conoscere entro il prossimo dicembre l'attivazione dei nuovi indirizzi per il 2003/2004". La Bruscolotti ha sottolineato che il Piano di Dimensionamento Scolastico del 1999 "è perfettamente valido e non necessita di aggiustamenti, fatta eccezione per due o tre casi presenti nel territorio della provincia".

Le soffitte di SOL

SULLA EX FERROVIA TREMONTI DELUDE IL SEN.CASTELLANI

Il Ministro dell'Economia e delle Finanze Giulio Tremonti ha risposto all'interrogazione del senatore della Margherita Castellani sui beni della ex ferrovia Spoleto-Norcia. «La risposta del Ministro Tremonti — ha commentato Castellani — è deludente. Avevo chiesto al Ministro come mai non venisse applicato l'art.12/ter della legge 61/98 (la legge per il sisma del 97), che prevede il trasferimento, a titolo gratuito, ai Comuni dei beni dello Stato suscettibili di valorizzazione e di utilizzo e, in subordine, perché non venisse attivata la legge 136 del 2001 che prevede il trasferimento, sempre a titolo gratuito, della proprietà dei beni dello Stato non utilizzati a società per azioni il cui pacchetto azionario sia al 51 per cento dei Comuni interessati. In modo stupefacente il Ministro Tremonti risponde, cito testualmente, che per la legge 61 «le richieste non sono mai state formalizzate...E' evidente la volontà del Governo di non corrispondere in modo adeguato alle esigenze dei Comuni».

Le soffitte di SOL

DOMENICA PRESENTAZIONE UFFICIALE PER LA MARCONI VOLLEY

Domenica 6 ottobre 2002 alle ore 17,30 presso il Palazzetto dello Sport “Don Guerrino Rota” – P.zza D’Armi – Spoleto, i dirigenti, gli sponsor e gli allenatori delle varie squadre, alla presenza delle autorità locali e dei rappresentanti della Federazione Italiana Pallavolo illustreranno il programma della prossimastagione agonistica .Verrà effettuata la presentazione ufficiale degli atleti della prima squadra impegnata nel campionato Naz.le maschile B1.

Le soffitte di SOL

DA DOMANI FESTA DEGLI AZZURRI DI FORZA ITALIA

Parte domani pomeriggio, alle 17.30, alla sala congressi del Perugia Plaza Hotel, l’edizione 2002 del Meeting Azzurro. E parte per una manifestazione itinerante, che intende coinvolgere non solamente Perugia ma anche altri centri con appuntamenti anche a Città di Castello e Trevi. L’esordio vedrà la presenza del ministro per i Beni Culturali, Giuliano Urbani, il presidente del gruppo di Forza Italia al Parlamento europeo, Tajani, il deputato Enrico Ferri insieme con i parlamentari umbri. Si discute di interventi per monumenti e mostre in Umbria. Il 5, invece, con il ministro degli Affari regionali, Enrico La Loggia, i parlamentari Cicolani, Forlani, Zappalà e il direttore generale dell’Anas, Sabato: si discuterà di sviluppo economico. «Un tema di grande attualità - sottolineano i coordinatori Luciano Rossi e Ada Urbani - anche alla luce dell’isolamento viario e ferroviario della nostra regione. L’Umbria vive nell’emergenza di chi, terminati gli aiuti europei all’agricoltura ed i fondi per le zone terremotate, rischia di rimanere indietro rispetto al Paese. Anche per colpa dell’assenza di programmazione da parte della Giunta regionale». Martedì, alle 20, invece, a Città di Castello, presso la sala riunioni del ristorante "Il Boschetto", dibattito con Balducci, sottosegretario del ministro alle attività produttive Marzano. Sabato, alle 18, l’hotel della Torre di Trevi ospiterà Mammola, sottosegretario ai trasporti, e l’economista Brunetta.

Le soffitte di SOL

SEBASTIANI (UDC) DENUNCIA IL BLOCCO DELL'ASSISTENZA A DOMICILIO NELLA ASL3

"Quanto si sta verificando nella Asl 3 di Foligno e Spoleto può compromettere la salute dei cittadini, perché accentra, con arroganza e perentorietà, la responsabilità e le decisioni solo su alcuni dirigenti. E' giunto il momento di porre fine a questa politica dell'assistenza fatta di comportamenti irresponsabili e rischiosi". In una interrogazione, il capogruppo dell'Udc Enrico Sebastiani parla esplicitamente, a proposito dell'Asl, di "politica dissennata" e chiede alla Giunta regionale di sapere quale sia il bilancio consuntivo, quali le retribuzioni del direttore generale, del responsabile delle cure primarie e del direttore farmaceutico, quale l'ammontare dei loro premi di produttività. In modo particolare Sebastiani mette in rilievo la decisione del direttore generale che avrebbe disposto che la richiesta degli ausili non personalizzati per l'assistenza domiciliare integrata, comprendente la prescrizione di carrozzine, materasso antidecubito, sponde, alzacuscino, stampelle, debba essere effettuata, dal medico di medicina generale, con la formulazione di un piano assistenziale che preveda l'indicazione di problemi, obiettivi, programmi sanitari e infermieristici e sociali e l'esito finale ed essere poi inoltrata, per l'autorizzazione, al responsabile delle cure primarie. Queste strategie dell'autorità sanitaria farebbero seguito a precedenti ingiunzioni tese a non far prescrivere, di fatto, i farmaci ai medici di famiglia. Secondo Sebastiani, che chiede nella sua interrogazione "quali iniziative si intendono adottare nei confronti del direttore generale", tali disposizioni, entrano, in pratica, nel merito della perizia e dell'etica professionale di ciascun medico e sono in contrasto con quanto è stato delineato nella bozza del Piano sanitario 2002-2004 che espressamente propone la "riorganizzazione delle attività territoriali, con riduzioni al minimo delle attività autorizzative burocratiche".

[ 1 ] ... [ 3289 ] [ 3290 ] [ 3291 ] [ 3292 ] [ 3293 ] pagina 3294 di 3294
Pizzeria Mr Cicci
Ristorante La Pecchiarda
Sicaf Spoleto
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Stile Creazioni
TWX Evolution
Performat Salute Spoleto
Lavanderia La Perfetta
Perugia Online
Aldo Moretti S.r.l.
Supermercati della convenienza offerte speciali
Bonifica Umbra
Bar Moriconi
Associazione Cristian Panetto
Lavanderia La Perfetta
Principe
Ferramenta Bonfè
Spoleto Cinema al Centro
Bar Kiss
De.Car. Elettronica