Spoletonline
Edizione del 17 Ottobre 2017, ultimo aggiornamento alle 18:55:48
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Punto Salute Foligno
Spoletonline
Aldo Moretti S.r.l.
cerca nel sito
The Friends Pub
Pc Work
Libreria Aurora
Ristorante Albergo LE CASALINE
Aldo Moretti S.r.l.
Centro Dentistico Cristina Santi
Agriturismo Colle del Capitano
TWX Evolution
Vus Com
Spoleto Cinema al Centro
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
Fondazione Giulio Loreti
Lavanderia La Perfetta Self
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Civico 53
Parafarmacia Serra
Mrs Sporty
Le Recensioni di Leo

Partisan, viaggio d'autore nel cuore violento dell'Est Europa

Uno splendido Cassel interprete principale del film di Kleiman

Leonardo Bernacchia

L'australiano Ariel Kleiman compie un lunghissimo viaggio fino allo squallore più languido del peggior Est Europa, debuttando al cinema con Partisan, suo primo lungometraggio che vede protagonista uno sciatto, scarmigliato e bravissimo Vincent Cassel, un attore poliedrico e versatile che ha già lavorato e

Le Recensioni di Leo

Breakfast Club, commedia adolescenziale fuori dagli stereotipi

Un classico di John Huges, da recuperare e vedere

Leonardo Bernacchia

Nel panorama del cinema americano John Hughes non è certamente mai stata una delle figure più stimate. Più noto come sceneggiatore di indiscussi successi commerciali (uno su tutti Mamma ho Perso l'Aereo), padre fondatore della sfortunata casa di produzione Great Oaks e durante i magnifici anni '80 massimo esponente delle

Le Recensioni di Leo

'Il Mucchio Selvaggio': la violenza del West, l'ipocrisia dell'America

Capolavoro di Sam Peckinpah che ha ispirato i Grandi del cinema a stelle e strisce

Leonardo Bernacchia

Di Sam Peckinpah al giorno d'oggi si parla fin troppo poco, ed è inspiegabile e dannatamente insopportabile che un simile nome debba essere gettato a forza nell'oblio da un impero cinematografico americano sempre più propenso ad accontentare in prevalenza palati pigri, colmo di mestieranti bravi e

Le Recensioni di Leo

Left Behind: semplicemente osceno

La regia di uno stuntman per un film senza capo né coda

Leonardo Bernacchia

Si dice che al peggio non c'è mai fine, e se ciò è vero questo Left Behind - La Profezia ne è una mera dimostrazione. Basata sul romanzo fantastico Gli Esclusi, scritto nel 1985 da Tim LaHaye e Jerry B. Jenkins, la pellicola in questione è davvero quanto di più aberrante e disastroso potesse mai comparire

Le Recensioni di Leo

Pixels, ovvero un'occasione ad altissimo budget. Sprecata

Leonardo Bernacchia

Eppure ci avevano sperato. Chissà quante centinaia di quarantenni nostalgici si erano già fatti scendere una lacrimuccia assaporando dal trailer la valanga di riferimenti alla cultura pop-olare anni '80, l'alba dei videogiochi arcade, gli anni di Star Wars e dei Duran Duran, quel magico periodo caratterizzato da

Le Recensioni di Leo

Truman Capote - A Sangue Freddo: quando borghesia e disperazione convergono

Leonardo Bernacchia

Eccentrico, stravagante, geniale, ambiguo: questo fu Truman Capote, un moderno Oscar Wilde alla deriva nei turbolenti e ipocriti Stati Uniti degli anni '50 e '60, lande immense popolate da bigotti abituati a chinarsi di fronte a santoni e falsi profeti, deridendo poi i diversi senza alcuno scrupolo e

Le Recensioni di Leo

Babadook, opera-evento da vedere e rivedere

Dimostrazione pratica di come si possa ancora dire qualcosa all'interno di un genere più che abusato

Leonardo Bernacchia

Riuscire a dire qualcosa di nuovo all'interno di un genere che ha davvero detto tutto era ad oggi ardua impresa, ma ecco che la regista australiana Jennifer Kent ti esordisce nel 2014 con quel Babadook che proprio in questi giorni sta imperversando nelle sale italiane - Dio benedica Koch Media - e sta

Le Recensioni di Leo

'Le Avventure di Pinocchio' di Luigi Comencini, lezione di sceneggiato alle moderne fiction

Ancora oggi la migliore trasposizione della fiaba di Collodi sul piccolo schermo

Leonardo Bernacchia

Nel 1940 ci provò la Disney, e il risultato fu una piccola perla dell'animazione, un tripudio di variopinti personaggi da un lato, ma dall'altro il totale smembramento della fiaba italiana più famosa al mondo. Nel 2002 Roberto Benigni ha tentato con scarso successo di riportare in vita lo spirito originale del

Le Recensioni di Leo

Wolf Creek, torna la tensione nel genere horror

Da film a basso costo a piccolo cult del genere

Leonardo Bernacchia

Torna finalmente l'horror dei pericoli, con Wolf Creek. Ispirandosi ai più macabri fattacci dell'outback australiano, il regista Greg McLean firma nel 2005 una pellicola a basso costo, fatta e finita in Oceania, ma che in breve tempo si è largamente diffusa all'estero e che, grazie ad un inaspettato successo di

Le Recensioni di Leo

Fury: il miglior film di guerra di sempre? No. In compenso è il miglior film di Ayer

Leonardo Bernacchia

"Il miglior film di guerra degli ultimi 30 anni", è con questo slogan che si è apriva ormai mesi fa il trailer di Fury, ultima fatica di David Ayer con Brad Pitt protagonista. In realtà il film è arrivato in Italia con mesi e mesi di ritardo rispetto al resto del mondo, e ciò ha causato una proliferazione delle

Le Recensioni di Leo

Breaking Bad, il massimo per una serie tv

Fotografia, sceneggiatura e regia di altissima qualità

Leonardo Bernacchia

62 episodi di pura tensione, Bryan Cranston e Aaron Paul, una valanga di Emmy, Saturn e Satellite, la più alta valutazione critica mai ottenuta prima d'ora da una serie TV. C'è tanta roba in Breaking Bad, è innegabile, ma adesso non la stanno sopravvalutando un po'? Assolutamente no. Vince Gilligan, il papà

Le Recensioni di Leo

'Toy story', una storia che si serve dei giocattoli per trattare sentimenti umani

Leonardo Bernacchia

Quella lampada saltellante che seguiva il consueto logo del castello Disney rivelava che nell'ormai lontano 1995 qualcosa di nuovo era all'opera, un piccolo studio di animazione al soldo di Steve Jobs e George Lucas aveva aperto i battenti sulla Baia di San Francisco, un manipolo di fortunati ragazzi dal grande talento artistico e dalla creatività esagerata. 

Spoleto - Le Recensioni di Leo

Terminator, in attesa del quinto capitolo, da rivedere, film estremamente godibile

Leonardo Bernacchia

James Cameron, che tutti i cinefili più o meno esperti oggi conosceranno principalmente per aver diretto il pluripremiato (a torto) Titanic e il pompatissimo Avatar, rappresenta quell'inquietante immagine del cineasta miliardario che, quando si tratta di girare un film, è in grado di pensare

Le Recensioni di Leo

Il Racconto dei Racconti, cast internazionale per un film che merita

Garrone si conferma regista eclettico e valido. Dalla scenografia agli effetti speciali, il cinema italiano è ancora vivo

Leonardo Bernacchia

C'erano una volta re e regine, draghi e pulci giganti, streghe, orchi e boschi fatati. E c'erano una volta gli italiani, il popolo che oltre al suo ben noto patrimonio letterario "alto" può vantare una tradizione popolare florida quanto ormai dimenticata, dato che anche la memoria breve è purtroppo una nostra

Le Recensioni di Leo

Se Dio Vuole, commedia interessante per atei e credenti

Esordio alla regia di Falcone, che insieme allo spoletino Martani ha curato anche la sceneggiatura

Leonardo Bernacchia

La tematica religiosa nella settima arte è sempre stata affrontata da autori orgogliosamente atei o maldestramente spiritualisti, così che ogni pellicola apparsa fino ad oggi che osasse nominare invano il nome di Dio lo ha fatto per sgretolare le fondamenta della Chiesa Cattolica o per propagandare dogmi

[ 1 ] [ 2 ] [ 3 ] [ 4 ] pagina 5 di 9 [ 6 ] [ 7 ] [ 8 ] [ 9 ]
Bar Moriconi
Supermercati della convenienza offerte speciali
Sicaf Spoleto
Principe
Associazione Cristian Panetto
De.Car. Elettronica
Ferramenta Bonfè
Aldo Moretti S.r.l.
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Spoleto Cinema al Centro
Bonifica Umbra
Ristorante La Pecchiarda
TWX Evolution
Lavanderia La Perfetta
Pizzeria Mr Cicci
Bar Kiss
Stile Creazioni
Performat Salute Spoleto
Lavanderia La Perfetta
Perugia Online