cronaca

L'Adoc si unisce alla 'Protesta bianca in difesa dell'ospedale di Spoleto'

 

'La comunità è stata lasciata senza servizi ospedalieri e pronto soccorso, con conseguenze che hanno penalizzato coloro che presentavano altre patologie'. Chiesta la riapertura dei reparti disattivati

 

L’Adoc di Spoleto, l’Associazione nazionale per la difesa e l’orientamento dei consumatori che opera a Spoleto dal 2020 presso la sede della Uil in via Pietro Conti, interviene su una questione di vitale importanza per una popolazione di circa 60.000 abitanti, da Spoleto a Campello, Castel Ritaldi, Giano dell’Umbria e Valnerina: quella del loro ospedale che, nonostante fosse perfettamente funzionante e ci fossero soluzioni alternative idonee e meno costose, è stato trasformato interamente in ospedale Covid.

La comunità è stata lasciata perciò senza servizi ospedalieri e senza pronto soccorso, con conseguenze che penalizzavano nel tempo coloro che presentavano altre patologie. Adoc Spoleto, a sostegno del ripristino del diritto di essere curati adeguatamente, si schiera a fianco dei cittadini aderendo alla manifestazione “Protesta in bianco per l’Ospedale” che si terrà oggi, 30 aprile, in piazza Duomo alle ore 17.

Alla Regione si chiede un programma chiaro circa la riapertura della struttura, dividendo, in fase iniziale, l’ospedale in due tronconi, tenuti uniti solo da un corridoio e quindi facilmente separabili, uno riservato al covid e l’altro alla riapertura del pronto soccorso. Gradatamente, ma con tempi certi, riaprire il punto nascita, la chirurgia robotica, la cardiologia e l’ortopedia: servono atti contenenti finanziamenti e date, non promesse.  

Adoc è l’Associazione Nazionale per la Difesa e l’Orientamento dei Consumatori, specialmente quelli più deboli ed indifesi, che agisce in ogni campo con la generosissima ma qualificata attività di volontari esperti. Allo sportello Adoc di Spoleto, aperto il lunedì ed il venerdì pomeriggio dalle 15,30 alle 18 (0743223504 ) possono essere richieste informazioni sulle bollette, su disservizi e su altri campi che interessano il singolo cittadino.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.