cronaca

Castel Ritaldi, partita la raccolta firme per salvare lo sportello di Banco Desio

 

La chiusura dell'ufficio è stata annunciata nei giorni scorsi dall'istituto di credito. Il sindaco Sabbatini: 'Decisione che lede gli interessi dei cittadini e delle aziende del territorio'

 

Scattata la raccolta firme per salvare lo sportello di Banco Desio di Castel Ritaldi, la cui chiusura è stata annunciata nei giorni scorsi. “L’Amministrazione comunale - si legge in un avviso firmato dal sindaco Elisa Sabbatini - ritiene questa decisione lesiva degli interessi di cittadini ed imprese. Al fine di far tornare sui propri passi l’istituto bancario, chiede a Banco Desio di recedere dalla decisione già presa e far restare operativa la filiale sul territorio che si vede danneggiato e defraudato dei servizi necessari alla popolazione, che non è differente da quella delle realtà più grandi”. I moduli per partecipare all’iniziativa sono disponibili in Comune mentre lunedì 10 maggio, davanti lo sportello, si terrà un presidio di protesta.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.