politica

Aggiornamento: oltre 150 in piazza Duomo per chiedere l'immediata riattivazione dei servizi dell'ospedale

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Flash mob e poi comizio in piazza della Vittoria. Bene le notizie da Perugia, ma la città non vuole abbassare la guardia. Grifoni (Cf) smentisce fake news sul suo conto. Aggiornamento: in onda il 3 maggio il servizio di ‘Agorà’

 

Aggiornamento del 2 maggio: andrà in onda domani 3 maggio, tra le ore 8 e le 10, il servizio realizzato dalla troupe del programma di Rai 3 “Agorà” sulla “Protesta Bianca per l’Ospedale di Spoleto”.

—————————-

AGGIORNAMENTO delle 20.26. 

Alla fine erano oltre 150 in piazza Duomo: silenziosi, civili, organizzati e distanziati. Ciascuno con il suo bel lenzuolo bianco sul quale stendersi, dopo aver formato una “H” giusto per ricordare – per chi si fosse distratto negli ultimi sei mesi… – che gli spoletini al proprio ospedale ci tengono. Eccome se ci tengono. Non c’erano urlatori né diffusori di fake news, avvistati tra i fantasmi della mente di chi proprio non riesce a voler bene a qualcosa che non combaci col proprio tornaconto – e ogni riferimento è puramente voluto. In piazza oggi c’era la Spoleto che rappresentava i tanti che non potevano accorrere, perché alle 17 di un giorno lavorativo non tutti possono “smarcarsi”, tanto più se il commissariato ha autorizzato la presenza di 50, massimo 100 persone in piazza. E allora eccoli, tutti gli ex consiglieri comunali che hanno composto la maggioranza in consiglio comunale, ma anche le due civiche di opposizione Luigina Renzi e Maria Elena Bececco. Ecco l’ex vicesindaco Montioni, l’ex assessore Loretoni e l’ex primo cittadino “sub iudice” Umberto de Augustinis, che ha voluto far sentire la propria presenza alla città in un momento così delicato, di profonda confusione e incertezza per il futuro. E ancora: eccole, le ostetriche del San Matteo degli Infermi con le partorienti giunte quasi in dirittura d’arrivo, coi loro bei pancioni a dare speranza al domani della città e anche – perché no? - a contare doppio, visto che ognuna vale per due. E poi Domenico Benedetti Valentini, Laura Zampa, Miriam Carletti, Michael Surace, Rosario Murro, Aldo Tracchegiani, Giovanni Maria Angelini Paroli e tanti altri cittadini che vorranno perdonare la mancata citazione. Presente in piazza anche Agorà, il seguitissimo programma di Raitre condotto da Luisella Costamagna, che dallo scorso settembre ha sostituito Serena Bortone passata a Raiuno con Oggi è un Altro Giorno. In piazza anche il Tgr e lo Zibaldino della mitica Gabriella Ermini: tutti a raccogliere interviste e pareri dai protagonisti, sia che si trattasse di personaggi pubblici sia di privati cittadini.

E mentre da Perugia giungono segnali incoraggianti, come ha tenuto a precisare lo Spoleto City Forum di Sergio Grifoni, che ha parlato – a seguito del colloquio avuto con la governatrice Donatella Tesei – di “incontro rassicurante” in vista della riapertura dell’ospedale, oggi la città di Spoleto ha lanciato, con eleganza, il chiaro messaggio che non abbasserà la guardia finché non vedrà ripristinati tutti i servizi, meglio ancora se questo ripristino verrà calendarizzato quanto prima dalla Regione e dalla Usl 2.

Terminato il flash mob, i manifestanti in ordine sparso si sono trasferiti nella parte bassa della città, dove hanno dato vita ad un breve dibattito-comizio in piazza della Vittoria prima di raggiungere piazza Garibaldi per partecipare alla raccolta di questionari e messaggi alla Regione organizzata dal City Forum di Sergio Grifoni, vittima proprio oggi di una fake news diffusa da un sito non nuovo a uscite del genere, il quale ha accreditato il portavoce delle associazioni spoletine quale candidato sindaco in pectore per il centrodestra. Bufala prontamente smentita dallo stesso diretto interessato, visibilmente contrariato.

Di fatto rimane che oggi la città ha mandato un segnale preciso di identità e coesione, al di là dei seminatori di zizzania, delle appartenenze politiche e – soprattutto – senza lasciare spazio alcuno alle segreterie di partito: unica eccezione è Forza Italia, il cui esponente di punta Filippo Ugolini era oggi in piazza insieme a tutti gli altri consiglieri che si sono schierati a difesa dell’ospedale, proprio come ha fatto lui, sin dall’ottobre scorso. Un chiaro gesto politico che manda messaggi inequivocabili alle segreterie regionali del centrodestra. Ma per parlare di alleanze elettorali è ancora presto.

------------------------------------------------------

Si è concluso da pochi minuti il flash mob in piazza Duomo. Numerose le persone che hanno preso parte alla manifestazione organizzata da alcuni cittadini al fine di chiedere l’immediata riattivazione dei servizi dell'ospedale attualmente smantellati e trasferiti in altri presidi del territorio. I partecipanti, in ordine sparso, in seguito si sono spostati in piazza della Vittoria per partecipare alla sottoscrizione dello Spoleto City Forum.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.