cronaca

A marzo si era introdotto nell'ospedale rubando denaro e carte di credito del personale: in manette un 27enne

 

Conclusa l'operazione condotta dalla polizia. A carico del giovane anche altri reati tra cui furti, rapina e ricettazione

 

Arrestato il ladro dell’ospedale che, nel mese di marzo, si era furtivamente introdotto in un spogliatoio scassinando gli armadietti e portando via denaro, carte di credito ed altri effetti personali del personale addetto alle pulizie all interno del nosocomio. 

Inoltre, impossessatosi delle chiavi dell'autovettura di una dipendente, le aveva rubato l'auto dirigendosi, per come è stato poi accertato dagli inquirenti, verso la capitale. Il giovane ad esito delle indagini condotte è risultato essere un cittadino italiano di 27 anni identificato, individuato ed arrestato anche per ulteriori condanne già gravanti a suo carico, oltre quella commessa a Spoleto. 

Fra i numerosi reati a suo carico si annoverano precedenti furti, rapina, ricettazione nonché reati in materia di stupefacenti. Il giovane è stato condotto in carcere in attesa di condanna definitiva quando, oltre al reato di furto, dovrà rispondere all’Autorità giudiziaria anche per l'evasione dagli arresti domiciliari.

Gli uomini del commissariato spoletino erano arrivati sulle sue tracce dopo alcuni accertamenti avviati subito dopo che il giovane era evaso dalla misura restrittiva degli arresti domiciliari che stava scontando proprio a Spoleto, avviando le indagini. Era emerso, infatti, che l'evaso prima  di darsi alla fuga si era recato presso l'ospedale di Spoleto dove aveva perpetrato il furto ed era fuggito a bordo dell'autovettura rubata. E' stato anche accertato che il ladro aveva effettuato alcuni prelievi per l'importo di complessivi euro 800.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.