cronaca

Strade pericolose, il Comune dispone nuovi controlli

 

Diverse le vie che finiranno sotto la lente d'ingrandimento. Ecco l'elenco. Stanziati a riguardo oltre 5 mila euro

 

Finiscono sotto la lente d’ingrandimento del Comune alcune strade ritenute potenzialmente pericolose. L’elenco, stando a quanto si legge nella determinazione dirigenziale n. 291 pubblicata nell’albo pretorio, comprende: via don Guerrino Rota, via Eduardo de Filippo, via Loreto, viale Martiri della Resistenza all’intersezione con via del Tessinello, via Anfiteatro (ingresso per il centro storico) e viale Matteotti all’altezza dello svincolo sud. Tratti che “hanno subito in questo ultimo periodo, a causa del transito di mezzi pesanti di cantiere, danni alla pavimentazione bitumata che consistono in avvallamenti ramificazioni e buche presenti all’interno della carreggiata, che pregiudicano la viabilità veicolare”.

Da qui la decisione presa dal Municipio di dare mandato alla ditta “Dynest Italy srl” di Spicchio-Sovignana di effettuare nelle aree in questione tutti i rilievi e i calcoli del caso al fine di definire la loro “sicurezza e portanza” in modo tale da “evitare futuri danni alla pavimentazione stradale e conseguentemente installare apposita segnaletica verticale di divieto”. Le operazioni affidate comporteranno un costo totale pari a 5.441 euro.



I commenti dei nostri lettori

Gino

1 mese fa

Segnalo lo stato di degrado in cui versa il marciapiede ove ogni mattina camminano centinaia di alunni e genitori della Pianciani, via Arpago Ricci. Si tratta del marciapiede lato scuola che arriva in viale Marconi. A parte l'ordinaria fatiscenza, dovuta anche alla scarsa manutenzione del confinante giardino privato, è pieno di buche, percorso per intero da una asfaltatura in rilevo, termina lato scuola con un alto gradino. In breve, un tratto ove il rischio di inciampare e farsi male è alto, una situazione di degrado, assolutamente inadeguata agli standard di sicurezza. Vergognoso se si pensa possa essere fruito da un disabile.

Vi Fellini, colle San Tommaso

1 mese fa

Perché non tornare a fare un sopralluogo anche in via Fellini? Forse perché non in possesso di una 4x4? È indecente lo stato di degrado e la pericolosità della strada. Forse una "ricognizione" meriterebbe di essere fatta per rispetto quantomeno nei confronti delle 30 famiglie che vi risiedono e che da anni chiedono una sistemazione ... 30 famiglie che contribuiscono regolarmente al pagamento anche dei TRIBUTI COMUNALI. Grazie

Victor

1 mese fa

Anche via Luchino Visconti avrebbe bisogno di essere sistemata, ci sono buche super giganti. Grazie

Gianni Angelini

1 mese fa

Ancora una volta voglio ricordare che la rotonda per andare alla discarica di S.Chiodo,è impraticabile e pregiudica la viabilità veicolare ma,a quanto pare non interessa a nessuno.

mauro

1 mese fa

Via Pietro Conti già riasfaltata anni addietro diventata un percorso di guerra no?

Uomo di strada.

1 mese fa

Le strade ritenute pericolose, oltre a vigilarle, bisognerebbe ripararle. E al più presto! Solo così si possono ridurre i pericoli!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.