società

'Tre vie intitolate alle donne'

 

Il gruppo 'Civici X Spoleto' sposa e rilancia l'invito dell'Anci. 'La toponomastica ha un ruolo importante per la memoria storica'

 

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato con cui 'CiviciX Spoleto' chiede di intitolare le prossime tre vie alle donne.   

"Nel corso dei secoli si è consegnato all'oblio il valore delle tante donne che hanno contribuito allo sviluppo culturale, artistico, scientifico, economico e civile del Paese. Spesso ne è stata negata la memoria storica. E questo è avvenuto anche nella toponomastica. Solo circa il 7% delle strade in Italia, infatti, sarebbero intitolati alle donne.

Ma anche la toponomastica costituisce una parte importante per un’azione di recupero della memoria storica delle donne che hanno agito e prodotto cultura e che hanno avuto un ruolo nell'evoluzione della storia, delle scienze e delle arti.

Per colmare questo gap CiviciX ha accolto l'invito dell'Anci a formulare una mozione che impegna l'amministrazione a intitolare le prossime vie, aree verdi, rotonde, sentieri, piste ciclabili, spazi pubblici, a figure femminili, locali o nazionali, con particolare attenzione alle donne vittime del terrorismo di Stato o che hanno combattuto per la libertà, la democrazia e per i diritti delle donne. Si pensi, ad esempio, alla drammatica situazione che stanno vivendo attualmente le donne afghane e iraniane.

Inoltre la mozione impegna il Comune a costituire una commissione toponomastica deputata alla selezione dei nomi a cui dare pubblico merito, al cui interno sia paritaria la componente femminile, inserendo membri provenienti dai diversi settori della cultura, della scienza, dell'economia e in generale dal mondo dell'associazionismo. Altresì lo impegna a dotarsi di un regolamento toponomastico che suggerisca criteri di equità e a favorire un confronto partecipato sulle scelte dei nomi, attivando progetti di ricerca per una cittadinanza attiva e consapevole".



I commenti dei nostri lettori

Per non scontentare nessuno.

1 anno fa

Visto che con la sua breve presenza ha contribuito molto a dare risalto all'immagine storica della rocca, (che assieme al Duomo e al Ponte delle Torri rappresentano i simboli di Spoleto), la prima via della città da dedicare a una donna è logico che si chiami: "Via Lucrezia Borgia".

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.