società

Scatta la petizione a Strettura

 

I residenti chiedono al Comune provvedimenti atti a tutelare maggiormente la salute pubblica: preoccupa il transito ad alta velocità dei veicoli

 

Una raccolta firme per chiedere maggiore attenzioni e provvedimenti atti a tutelare maggiormente la salute pubblica. Tornano a farsi sentire i cittadini di Strettura, preoccupati a causa delle numerose criticità rilevate nella frazione: in primis, l’assenza di dossi che obblighino le vetture in transito a rallentare. “Il limite della velocità è di 30 km orari - ha affermato Rosario Murro - ma purtroppo non viene mai rispettato dagli automobilisti. Di recente, ad esempio, si è sfiorata la tragedia: una vettura è andata a sbattere, a forte velocità, contro un’altra parcheggiata vicino un’abitazione. Sul posto le Forze dell’Ordine hanno poi eseguito i rilievi del caso - ha spiegato - constatando gli ingenti danni subiti dai due mezzi. Strettura da anni convive amaramente con questa situazione, che abbiamo segnalato tramite pec e lettere senza però ottenere alcun tipo di replica”.

In passato, nel tratto in questione erano presenti due dissuasori installati proprio dal Municipio. In seguito, sono stati però rimossi nell’ambito delle operazioni di risistemazione che hanno interessato la strada. Ora, ecco il nuovo appello all’Ente di provvedere al loro ripristino così da tutelare la sicurezza pubblica e programmare ulteriori lavori nella frazione. “Le banchine sono assenti mentre la segnaletica stradale è fatiscente e non rispetta le norme comunitarie. La verità è che ci sentiamo abbandonati da tutti”. La popolazione vorrebbe quindi avere a breve un confronto con il Comune, in modo tale da individuare insieme le giuste soluzioni da attuare.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.