società

Ospedale, altro smacco per la città

 

Nessun operatore del 'San Matteo' è stato inserito nei nuovi gruppi di programmazione e valutazione istituiti dall'Usl 2

 

Incurante delle proteste dei cittadini e, a quanto ci risulta, anche del Primo Cittadino, per come si sta procedendo sull'attuazione del Progetto Terzo Polo, la Direzione USl, ovviamente spinta dalla Regione, si muove come un Freccia Rossa, sfornando ogni giorno una Delibera per farci trovare, quanto prima, intrappolati nella rete che annulla definitivamente ogni ombra di autonomia del SanMatteo.

La nostra Associazione, molto attenta alle azioni della DG, è di conseguenza costretta a far sentire con una frequenza eccessiva (che a qualcuno potrebbe anche risultare fastidiosa) la sua voce, sia per stigmatizzare comportamenti francamente lesivi della dignità del nostro Ospedale, che per invitare chi può, e, soprattutto, chi ci rappresenta, a farsi sentire presso le dovute Sedi.

L'ultima "perla" è la Delibera 266 del 13 febbraio: è una Delibera che recepisce le "Linee di indirizzo regionali per il Regolamento di Sala Operatoria" provvedendo di conseguenza ad istituire la figura di un Responsabile Unico Aziendale, del Gruppo strategico, del Gruppo di programmazione e, infine, del Gruppo operativo di valutazione della programmazione del blocco operatorio. Questi gruppi sono costituiti per ogni entità ospedaliera aziendale: c'è quello di  Narni, quello di Orvieto e quello del Presidio Foligno-Spoleto (la qual cosa concretizza, quindi, una mistificazione forzata, poiché i Presidi, fino a prova contraria, sono, fisicamente e giuridicamente, due Strutture distinte e separate).

Ma non finisce qui. Nella composizione del Gruppo di programmazione e di quello operativo di valutazione del Presidio Foligno-Spoleto, la DG non ha inserito alcun operatore spoletino perché sono tutti del SanGiovanni Battista. E' mai possibile, ci chiediamo, che, all'interno del nostro Ospedale, non ci sia nessuno in grado di "integrarsi", per un lavoro così importante, con i colleghi folignati? Sono davvero tutti di serie "B" e quindi tutti da scartare e da non prendere in considerazione? Oppure la verità è che "il guidatore" non deve essere assolutamente disturbato e non si accettano quindi interferenze?

Salta agli occhi, poi, che nel Gruppo di valutazione sono presenti le stesse figure di quello di programmazione, generando il sospetto che il lavoro di chi programma sia, al dunque, autovalutato. Se la DG e quella Sanitaria volessero gentilmente spiegare al cittadino utente come stanno le cose, la nostra Associazione sarebbe loro grata.



I commenti dei nostri lettori

Massimo MArtinoli

2 mesi fa

San matteo degli infermi...la regione Umbria e tutte le istituzioni stanno rispettando tecnicamente il nome dell' ospedale ...a roma... sindaco se ci sei fatti sentire ...se ci sei l'ospedale non si tocca !!!!

Sergiobruno

2 mesi fa

Possibile che ancora parlate di "dignità" di un ospedale!?, ma quale dignità!, che significa.

comitato 19 giugno

2 mesi fa

Vorreste precisarci che cosa sono il Gruppo di programmazione e quello operativo di valutazione del Presidio? E, soprattutto, quale è la loro funzione. Grazie

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.