società

Maltratta la moglie, 41enne in manette

 

L'uomo, resosi autore di condotte minacciose ed estremamente violente, è stato arrestato dai carabinieri di Spoleto e condotto in carcere

 

Nei giorni scorsi i carabinieri della compagnia di Spoleto hanno eseguito l’ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Terni, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di un uomo spoletino, classe ’82, per reiterate violazioni al divieto di avvicinamento alla persona offesa e dell’allontanamento dalla casa familiare.

Il provvedimento trae origine da una serie di condotte e di maltrattamenti reiterati nel tempo, ricostruite dai militari dell’Arma, posti in essere dall’uomo nei confronti della coniuge convivente, 38enne, che hanno indotto la donna a trovare il coraggio di denunciare e consentire l’applicazione di provvedimenti cautelari a carico dell’autore. Le iniziali disposizioni sono risultate essere inefficaci in quanto il soggetto era stato successivamente attinto dalla misura cautelare degli arresti domiciliari e dal divieto di dimora nella regione “Umbria”.

La donna, per anni, ha dovuto sopportare una serie di condotte offensive, minacciose ed estremamente violente, che hanno inciso notevolmente sulla sua estrema fragilità e comprensibile incapacità di tutelare la propria incolumità psicofisica. Avuta contezza della condizione della parte offesa e del protrarsi di tali comportamenti aggressivi ad opera del 41enne, verificatisi anche nel ternano, i Comandi dell’Arma di Terni e Spoleto hanno avviato le indagini e raccolto plurimi elementi del compendio indiziario a carico del soggetto, che hanno consentito alla Procura della Repubblica di Terni di chiedere quest’ultima misura cautelare restrittiva. Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato associato alla Casa di Reclusione di Spoleto.



I commenti dei nostri lettori

Non è presente alcun commento. Commenta per primo questo articolo!

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.