sport

E' il giorno del Giro d'Italia a Spoleto

 
 
 
 
 
 
 
 

La città in fermento per la partenza dell'ottava tappa. Vetrine a tema, stand e voglia di vedere dal vivo i protagonisti: il sogno è diventato realtà

 

Risplende il rosa in città tra manifesti, vetrine allestite ad hoc, piazze vestite a festa ed installazioni artistiche legate al ciclismo. Si respira aria di grande evento a Spoleto che, oggi alle ore 12, ospiterà la partenza dell’ottava tappa del Giro d’Italia. I ciclisti attraverseranno tutto il centro storico da via Anfiteatro a viale Giacomo Matteotti per poi immettersi sulla Flaminia all'altezza dello svincolo sud e dirigersi verso Prati di Tivo. Una giornata, quella odierna, quanto mai ricca dal punto di vista delle iniziative e della proposta rivolta ai turisti.

Alle 9 in piazza della Vittoria verrà riproposta l’arrampicata sportiva e allo stesso orario in viale Trento e Trieste aprirà i battenti il “Villaggio del Giro”. Nella caserma Giuseppe Garibaldi, al tempo stesso, sarà possibile visitare l’area squadre mentre piazza Garibaldi accoglierà l’hospitality. Alle 16 in piazza della Vittoria avrà luogo “Pedala sui rulli” e dalle 17 nei bar scatterà l’aperitivo in rosa. Alle 21 via alla notte rosa con negozi aperti fino a tardi, la sfilata di moda a cura dell’Istituto tecnico professionale “Spagna-Campani” in piazza Pianciani, intrattenimento musicale e speciali menù proposti dai ristoranti “Il Tartufo”, “900”, “Pepe Rosa”, “Pecchiarda”, “3.0 Bistrot”, “Silver Spuleti”, “Il Giardino del Corso”, “Canasta”, “Del Mercato”, “La Cava” e “Apollinare”.

Una vera e propria festa, resa possibile grazie agli sforzi profusi dal comitato “Tappa in Rosa” insieme al Comune e a numerose associazioni, che consoliderà l’immagine turistica del territorio attraendo curiosi e visitatori provenienti da altre città.



I commenti dei nostri lettori

Signor Guerrino Fioretti, la realtà è questa:

18 giorni fa

Anche se cercano di darlo a credere ai loro simpatizzanti, molti politici sanno benissimo di non essere dotati di una coscienza sociale che li induce a rispettare le promesse fatte. Piuttosto, molti di essi cercano di trarre il maggior profitto personale dal mandato che gli viene affidato. Infatti, non ci sono dei politici che pensano di dimettersi dalla loro carica se nell'adempimento dell'attività che gli viene affidata dovessero emergere delle loro lacune o delle irregolarità. E, nell'eventualità che qualcuno di essi fosse costretto a farlo, raramente uscirebbe dalla politica più impoverito di prima. Insomma, oltre gli immediati vantaggi che ne conseguono, sanno benissimo che "senza mutande" per potersi curare in futuro, essi non ci rimangono! Lasciano ai comuni cittadini l'amara soddisfazione di chiedersi tra di loro se i politici, per il "bene" che credono di aver fatto gestendo la Sanità della Regione in questo modo, terminata la loro attività politica, meritano di ricevere una pensione? E se molti cittadini danneggiati pensano di NO, essi se ne fregano!

Carlino

18 giorni fa

Guerrino, credo che la governatrice possa venire a Spoleto solo con barba e baffi finti ....

Spoleto69

18 giorni fa

Sig.Fioretti ammiro la sua denuncia fatta su una persona da Lei votata,però credo che se fosse stata alla partenza della Tappa a Spoleto sarebbe calata una cappa e avrebbe offuscato l'evento e penso che la figura della Sig.ra AGABITI abbia fatto la sua figura anche se entrambe sono lontane dal mio pensiero Politico e spero che alle prossime Regionali la Sig.ra Tesei possa tornare nella sua Montefalco anche se non è tanto amata visto i mandati da Sindaca.

GUERRINO FIORETTI

18 giorni fa

Cari spoletini, aventi diritto al voto, a novembre quando voteremo per le regionali, ricordiamoci, che la governatrice, ieri era sia a FOLIGNO alla partenza che a PERUGIA all'arrivo,della cronometro, mantre oggi a SPOLETO non pervenuta, ma era oggi pomeriggio a CASTEL RITALDI, alla presentezione delle liste di cdx per l'elezione del sindaco. forse, anzi senza forse, avra avuta la coscienza SPORCA? Ricordatevi quando siamo importanti per Lei, e per chi l'appoggia, e io sono uno che purtroppo l'ha votata.

Dì la tua! Inserisci un commento.







Disclaimer
Ogni commento rappresenta il personale punto di vista del rispettivo autore, il quale è responsabile del suo contenuto.
Spoletonline confida nel senso di civiltà dei lettori per autoregolamentare i propri comportamenti e si riserva il diritto di modificare o non pubblicare qualsivoglia contenuto che manifesti toni o espressioni volgari, o l'esplicita intenzione di offendere e/o diffamare l'autore dell'articolo o terzi.
I commenti scritti su Spoletonline vengono registrati e mantenuti per un periodo indeterminato, comprensivi dei dettagli dell'utente che ha scritto (Ip, email ecc ecc). In caso di indagini giudiziarie, la proprietà di Spoletonline non potrà esimersi dal fornire i dettagli del caso all'autorità competente che ne faccia richiesta.