Spoletonline
Edizione del 10 Aprile 2020, ultimo aggiornamento alle 12:55:02
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Osteria della Torre
Ristorante al Palazzaccio
Agriturismo Posto del Sole
Alimentari Di Cicco Pucci
Ristorante Albergo LE CASALINE
Electrocasa Spoleto
Parafarmacia Serra
Ristorante Pecchiarda
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Spoleto Cinema al Centro
Libreria Aurora
Axis Italy
Stampa articolo

Valnerina - Sisma, 14 Marzo 2017 alle 23:11:37

Castelluccio, istituzioni al lavoro per consentire la semina

Mismetti e Borghesi: 'Massima disponibilità ad aiutare gli agricoltori. Sarà un segno tangibile di ripresa'

Intervengono sul transito della SP 477 il Presidente della Provincia di Perugia Nando Mismetti e Erika Borghesi consigliere provinciale delegato alla viabilità, rassicurando gli agricoltori di Castelluccio di Norcia sulla possibilità di consentire il passaggio dei mezzi per l'attività agricola nei Piani di


Castelluccio. "Per quanto riguarda le problematiche sollevate di recente dagli agricoltori - hanno spiegato Mismetti e Borghesi - sono previsti prossimi incontri con i coltivatori, in accordo con le strutture della Regione, della Provincia di Perugia, del Centro Operativo Regionale di Protezione Civile e del Comune di Norcia, per individuare le possibili soluzioni che possano consentire l'attività agricola nei Piani di Castelluccio. La Provincia, comprendendo pienamente le esigenze dei coltivatori e residenti della zona, intraprenderà ogni possibile iniziativa per consentire la semina delle colture tipiche capendo perfettamente che questa rappresenta un segno tangibile di ripresa. E' chiaro che si deve agire nel rispetto delle condizioni di sicurezza della circolazione e della pubblica e privata incolumità".


Scheda tecnica e situazione attuale lungo SP 477
Il tratto viario costituito dalla strada provinciale SP 477 della lunghezza complessiva di circa 20 km, costituisce il collegamento principale tra la frazione di Castelluccio e il capoluogo comunale di Norcia, considerata l'interruzione, a causa del sisma, anche delle altre strade, sia ANAS che di altre Province, che arrivano alla frazione. Dopo la scossa del 24 agosto la strada era già stata oggetto di un'ordinanza di interruzione del transito, a causa di diffusi fenomeni di caduta massi e di danneggiamenti della sede stradale.
Gli eventi sismici del 26 e del 30 ottobre 2016 e successivi hanno notevolmente aggravato lo stato di danneggiamento della strada. I fenomeni di caduta massi e di dissesto delle pareti rocciose si sono estesi a numerose altre zone, mentre in quelle già colpite dal sisma del 24 agosto la situazione è decisamente peggiorata. La sede stradale è stata interessata da numerosi e gravi cedimenti a valle, causati anche da frane di muri di sostegno. La strada è stata oggetto di rilievi e sopralluoghi, con elicotteri e poi, dopo aver ripristinato una minima viabilità, con mezzi e a piedi. Durante il mese di gennaio, la SP 477 è stata oggetto, a causa delle abbondanti precipitazioni nevose, anche di alcune importanti slavine. Per i primi interventi di ripristino della viabilità, necessari alla riapertura al transito, eventualmente, con limitazioni, è necessario un importo stimato complessivo di circa 4,5 milioni di euro.
Per consentire una maggiore rapidità di esecuzione di tali interventi, sono stati individuati diversi lotti di lavori, per essi sono stati acquisiti, con apposita Conferenza di Servizi in data 28 febbraio, i necessari pareri ed autorizzazioni. E' attualmente in corso l'approvazione dei progetti definitivi ed esecutivi, per poter iniziare subito dopo le procedure di affidamento dei lavori. Entro 10 giorni riprenderanno comunque i lavori iniziati dopo l'evento sismico del 24 agosto e sospesi dopo quelli del 26 e del 30 ottobre. Dopo i primi interventi per la riapertura al transito, sono previsti altri lavori, per un'ulteriore diminuzione e mitigazione del rischio geologico. Tutti gli interventi lungo la SP 477 sono compresi, insieme ad altri, nel "Programma degli interventi di ripristino della viabilità - 1° stralcio" redatto dal Soggetto Attuatore (ANAS) trasmesso in data 16 febbraio e che prevede tutti i lavori di ripristino della viabilità regionale e provinciale danneggiata dal sisma, per un importo complessivo di circa 9,6 milioni di euro, recentemente finanziati con fondi provenienti dal Dipartimento di Protezione Civile.



Azienda Modena
Salute e Bellezza Tracchegiani
Multiservizi Spoleto
Lavanderia La Perfetta
Cioccolateria Vetusta Nursia
Il Biologico Spoleto


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Il Pianaccio
Bar Moriconi
Associazione Cristian Panetto
La Fabbrica del Gelato
Trattoria del Passo d'Acera
Spoleto Cinema al Centro
Terminal alle Mattonelle
Visit Scheggino
Adicom
Bar ristorante Belli - Spoleto
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Bar delle Miniere
Principe Store
Acqua Evo
Bonifica Umbra