Spoletonline
Edizione del 11 Dicembre 2018, ultimo aggiornamento alle 21:34:01
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Spoletonline
cerca nel sito
Norcineria Severini Perla
Ristorante Pecchiarda
Tuber experience - Campello
La Piazzetta delle Erbe
Agriturismo Colle del Capitano
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante Al Palazzaccio
Ristorante Albergo LE CASALINE
Libreria Aurora
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
AROF Agenzia Funebre
Arte Infusa
Parafarmacia Serra
Il Calzolaio
Centro Ottico Emmedue
Pc Work
Electrocasa Spoleto
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Stampa articolo

Spoleto - Editoriale, 09 Ottobre 2018 alle 21:31:15

Spoleto Popolare e Allenza Civica tornano ad attaccare il sindaco: non distingue il suo profilo politico da quello giudiziario

E' polemica dopo l'esposto del Comune su Spoletogivechance, collegato alla Spoleto-Norcia... in Mtb [Commenti]

Siamo costretti ad intervenire ancora una volta per protestare con forza contro i metodi utilizzati dal Sindaco De Augustinis. Venerdì 5 e sabato 6 Ottobre infatti abbiamo appreso dalla stampa che l'Amministrazione comunale ha depositato alla Procura della Repubblica un esposto per le "palesi


 irregolarità" del progetto Sportgiveschance collegato alla manifestazione Spoleto Norcia in Mtb. In realtà le accuse erano già state annunciate dal Sindaco in più occasioni in maniera non troppo velata , senza tuttavia rispondere a chi, da più parti, chiedeva di sapere in cosa consistessero.
Quello che sta accadendo in relazione alla manifestazione è davvero grave e rischia di minare alle fondamenta gli equilibri su cui si fonda il rapporto tra la Città e la sua amministrazione.
Da ciò riteniamo sempre più evidente il fatto che il Dott. De Augustinis abbia difficoltà a distinguere tra la sua nuova figura di Sindaco e quella di Magistrato. La vicenda della Spoleto Norcia è emblematica in questo senso. Ciò che risulta inaccettabile è che non si distingua più il profilo politico da quello giudiziario.
Il sindaco non può limitarsi a dire che ci sono irregolarità, deve necessariamente indicarle perché è una questione che riguarda un evento organizzato dall'amministrazione stessa. Mentre il Procuratore della Repubblica ha il dovere di svolgere le sue indagini necessariamente con segretezza, il sindaco ha il dovere di rivolgersi alla Città dicendo chiaramente perché lancia un'ombra così pesante su una manifestazione che coinvolge centinaia di persone a livello locale e migliaia a livello nazionale ed internazionale, fino a sentire la necessità di sporgere una denuncia. I due ruoli sono evidentemente differenti.
Ci domandiamo quali siano le difficoltà del Sindaco nel dire perché si stia mettendo a repentaglio un finanziamento faticosamente ottenuto dalla Comunità Europea ed il futuro stesso di una manifestazione che è divenuta tra le più importanti di Spoleto e di rilevanza nazionale ed internazionale.
Quello che appare necessario è ricondurre sui giusti binari il ruolo rivestito da ciascuno, perché altrimenti si rischia di deragliare, pericolosamente, dai basilari principi democratici di separazione dei poteri.
Non è infatti ammissibile lasciare alla Procura il compito di denunciare le irregolarità alla Città, poiché funzione della Procura è quella di, eventualmente, accertare ciò che il Sindaco ha la responsabilità politica di dire; cosa che sin qui non ha fatto e non si comprende perché. Non vorremmo che tanta, non dovuta, riservatezza dell'Amministrazione nasconda una palese confusione sulla comprensione delle procedure e delle conseguenti irregolarità, come è, purtroppo, sin qui già capitato di dover constatare!


 



Abbazia Albergo e Ristorante
Estetica Creola
Scheggino - Il Borgo di Babbo Natale
Il Biologico Spoleto
Lavanderia La Perfetta
Multiservizi Spoleto
Trattoliva Ristorante / Campello sul Clitunno
Il Macigno


Commenti (5)

Commento scritto da Matusa il 09 Ottobre 2018 alle 21:59
Un dramma per Spoleto. Speriamo solo che finisca presto.


Commento scritto da Paladino il 10 Ottobre 2018 alle 07:04
Ma cghe problemi avete? Voi avete agito con la massima correttezza!


Commento scritto da perplesso il 10 Ottobre 2018 alle 08:26
e' ridicolo e patetico assistere, sia da parte della maggioranza che della minoranza, a sterili tentativi di armarsi della ragione su questo o quell'argomento. In una città che viene da un passato gestionale disastroso e da un futuro più che incerto, piuttosto che sapere chi ha rubato la marmellata con articoli dal sapore puerile di bimbi capricciosi, a noi cittadini interesserebbe capire quale siano le scelte politiche di questa Amministrazione. Non si parla altro di quanto di cattivo hanno fatto gli altri e gli attuali non hanno la benche' minima idea di dove partire. Figuriamoci di dove arrivare. Esternazioni fuori luogo, posizioni smentite il giorno dopo, personalismi quasi al limite della onnipotenza sono il live motive dei membri di maggioranza che tra l'altro erano nell'altra maggioranza che ora contestano a gran voce. Si sperava in concretezza ma fino ad ora il nulla. Per esempio per il Palatenda invece di perdere tempo a dire soldi si soldi no, la domanda politica da farsi e da conoscere e' piuttosto: questa Amministrazione continua a perseguire la strada del Palatenda concepito come punto emergenza Croce Rossa? Ha una nuova idea rispetto al suo utilizzo inserendolo in contesto diverso di sviluppo della area in cui si trova attualmente? BOH?!!!??? Cominciamo a parlare di politica e di futuro sulle molte problematiche della città partendo dal presupposto che, vista l'attuale situazione in cui versa tutti hanno sicuramente torto.


Commento scritto da Renzo Berti il 10 Ottobre 2018 alle 09:39
Ai signori che hanno maldestramente (non) amministrato questa città vorrei rivolgere solo una domanda: se siete così tranquilli perchè non tirate fuori le carte che dimostrano la regolarità degli atti di questa manifestazione? E per quale motivo il Sindaco, che come pubblico ufficiale ha il dovere di segnalare qualsiasi notizia di reato alle autorità competenti, dovrebbe venire a dirvi in che modo avete fatto la frittata contravvenendo al principio basilare del segreto istruttorio? La dirigente Nichinonni, che pensa di essere nella più totale estraneità a qualsiasi procedura illegittima o penalmente rilevante, invece di chiedere pubbliche scuse, non si sa a quale titolo, perchè non chiarisce agli inquirenti di sua spontanea volontà la correttezza del suo operato? Il fatto è che la vostra concezione di cosa pubblica vi ha autorizzato ad usarla ad uso e consumo di chi poteva essere funzionale al vostro progetto politico. Non ultimi gli organizzatori di Sportgiveschance che, se non erro, hanno fornito molti candidati alle liste di Spoleto Popolare e Alleanza Civica!


Commento scritto da Matusa il 10 Ottobre 2018 alle 11:39
Per Perplesso....

Giusto pretendere idee e azioni politiche, lecito pensare che negli anni tutti sono stati uguali ma, venendo ai 2 fatti citati occorre ricordare che

- il PALATENDA è stato realizzato dalla Giunta Brunini che oggi non mi sembra attivista dell'opposizione

- l'evento MTB ha ricevuto l'internazionalizzazione grazie al progetto ERASMUS nato sotto la Giunta Cardarelli

Fate queste premesse, la GIUNTA CARDARELLI -BECECCO ha fatto delle scelte politiche volte a ottimizzare la struttura in modo da renderla polifunzionale, mentre per la'evento MTB del 2018 la vecchia Amministrazione ha assicurato le azioni di politica economica che gli spettano e ha lasciato l'azione di economia politica al privato.

In sintesi i gruppi civici di opposizione stanno criticando l'assenza di visione politica, di strategia e/o come si vuol definire di politica economica.


Aggiungi un commento [+]
Bar Moriconi
Il Pianaccio
Bonifica Umbra
Associazione Cristian Panetto
Panificio Montebibico
Bonucci
Principe
Stile Creazioni
Pizzeria Mr Cicci
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
L'Altro Forno
Grisanti Arreda