Spoletonline
Edizione del 25 Marzo 2019, ultimo aggiornamento alle 11:04:24
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Unique e Social Sport
Spoletonline
Unique e Social Sport
cerca nel sito
Libreria Aurora
Arte Infusa
Spoleto Cinema al Centro
Ristorante Al Palazzaccio
Fondazione Giulio Loreti
Ristorante Pecchiarda
Vus Com
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Pc Work
AROF Agenzia Funebre
Ristorante Albergo LE CASALINE
Tuber experience - Campello
Il Cerchio 5 x 1000
Le soffitte di SOL

A CAMPELLO INIZIATIVA DELLA LIBERA UNIVERSITA' POPOLARE

La Libera Università Popolare Umbra, promossa dall'Auser, ed in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, inaugurerà una serie di attività presso il Comune di Campello sul Clitunno.Nella sede della Società Operaia, dove temporaneamente saranno ospitati i corsi, è stato già presentato il programma, mirato ad affrontare problematiche e a dare informazioni agli anziani ed alla cittadinanza tutta. Si va dalla storia e dall'arte del luogo, alla musica, al giardinaggio, agli effetti benefici dello sport, fino alla scienze dell'alimentazione e alle diete. L'offerta formativa dei corsi dell'Università Popolare è sicuramente ampia e variegata vista la competenza, la creatività e la disponibilità dei docenti, degli esperti e dei collaboratori. Gli incontri si terranno nei giorni di martedì, dalle ore 18,00 in poi. L’iniziativa è molto importante per stabilire legami sempre più significativi con il tessuto culturale, sociale ed associativo del comune, evitando l'isolamento degli anziani dal proprio territorio e promuovendo il diritto-dovere di ogni cittadino all'educazione permanente, superando situazioni di solitudine e di disagio, culturale e sociale. Il primo argomento trattato verterà sul giardinaggio, le erbe mediche e l’ortocoltura e si terrà il giorno 17 maggio. Per informazioni e per le iscrizioni ai corsi ci si può già rivolgere al Comune di Campello sul Clitunno.

Le soffitte di SOL

PARI OPPORTUNITA':IN UNA LETTERA LA SODDISFAZIONE DI DONNE CONTRO LA GUERRA PER LA DELEGA IN REGIONE A MARIA PRODI

L’Associazione Donne Contro la guerra saluta con grande soddisfazione l’istituzione, da parte della Presidente della Giunta Regionale, della delega alle pari opportunità affidata all’assessora Maria Prodi, che accoglie la richiesta avanzata dalle donne dell’Unione e dalle Associazioni femminili che hanno sostenuto la Presidente Lorenzetti e le donne candidate nel corso della campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Regionale. Nell’auspicare che la nuova delega possa essere l’inizio di un processo che porti ad una presenza “più numerosa” delle donne nei luoghi istituzionali e della politica, auguriamo alla rieletta Presidente ed all’assessora un proficuo lavoro per il raggiungimento degli obiettivi che, come donne, sentiamo il dovere di concorrere a realizzare a partire dalla legge elettorale e dalla modifica della legge istitutiva del Centro Regionale per le pari opportunità.

Le soffitte di SOL

LUNEDI' ASSEMBLEA A SANTO CHIODO :ESPOSTI I DATI SULLA QUALITA' DELL'ARIA DA PARTE DELL'ARPA NON CI SARANNO NE' DON GIANFRANCO ,NE' L'INGEGNER SANTORO

Un'assemblea cittadina il 9 maggio a Santo Chiodo per discutere pubblicamente del caso "Alluminio", con particolare riferimento ai dati dell'aria su ricerche svolte dall'Arpa. E' proprio l'inquinamento dell'area di Santo Chiodo che più rimane al centro dell'interesse dopo le dichiarazioni dell'azienda, i comunicati che a vario titolo si sono susseguiti, comprese le lettere di Don Gianfranco Formenton, partito ieri per la natia Asiago e anche lui assente all'incontro, come fa sapere anche l'ingegner Santoro direttore dello stabilimento IMS che comprende anche le lavorazioni dell'Alluminio. Dopo l'incontro al tavolo istituzionale il silenzio regna sovrano e si attende solo di affrontare l'incontro con la popolazione forti dei dati prodotti dall'ARPA, l'ente preposto al controllo dell'aria. Nel corso dell'assemblea cittadina saranno infatti illustrati i dati del monitoraggio ambientale effettuato in questi anni da Arpa e Asl. Dati - ha chiarito all'incontro in Regione il direttore dell'Arpa Svedo Piccioni - che consentono di esprimere un giudizio positivo per quanto riguarda la qualità dell'aria, non essendo stati riscontrati negli anni (il monitoraggio è iniziato nel 1999 e si hanno dati fino a tutto il 2004) dati negativi per la salute dei cittadini. Ciò è stato possibile grazie agli interventi di abbattimento dei fattori inquinanti prescritti all'Arpa, sia per ciò che riguarda la qualità dell'aria che per l'inquinamento acustico affermano i dirigenti dell'ente regionale.C'è molta attesa circa questa assemblea di lunedi'alla quale è indubbia invece la presenza dei cittadini della zona che in queste ore si stanno mobilitando per assicurare la loro voce all'assemblea.Da parte sua l'azienda è impegnata a ridurre ulteriormente l'inquinamento acustico proprio secondo le prescrizioni dell'Arpa.

Le soffitte di SOL

L’UMBRIA CONQUISTA IL GIAPPONE IL SISTEMA TURISTICO LOCALE “VALLI E MONTI DELL’UMBRIA ANTICA”ACCOGLIE I VINCITORI DEL CONCORSO PROMOSSO

Sono arrivati oggi a Spoleto i primi vincitori del Concorso “Conosci le Valli e i Monti dell’Umbria Antica”, organizzato lo scorso anno dal Sistema Turistico Locale “Valli e Monti dell’Umbria Antica”. Il concorso, che aveva come tema i territori umbri dell’STL (Spoleto, Foligno, Valnerina), è stato lanciato quasi un anno fa sul portale turistico in lingua giapponese di JAPANITALY.COM, società italo-giapponese specializzata nella comunicazione e marketing rivolti al mercato giapponese, che ha collaborato all’iniziativa. Tale progetto, nato dall’idea del CON SPOLETO – Consorzio Operatori Turistici di Spoleto di sviluppare l’offerta turistica umbra in un popolo già così interessato all’Italia quale quello giapponese, mira alla promozione del territorio umbro (Spoleto, Foligno, Valnerina) sul mercato giapponese, territorio che si sposa perfettamente con i gusti e le tendenze del turismo giapponese per la molteplicità di attrattive quali la cultura, la storia, i monumenti, l’enogastronomia. L’occasione per dare il via al concorso è stata la tournée tenuta dal Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli” in Giappone nei mesi di giugno e luglio 2004. Così ad ogni recita del “Lirico” sono state distribuite, con grande interesse e successo, le cartoline per partecipare al concorso insieme a materiale informativo sui comprensori di Spoleto, Foligno e Valnerina, descritti poi dettagliatamente (in termini di territorio, storia, aspetti culturali, artistici, enogastronomici e itinerari suggeriti, corredati una lunga carrellata di immagini) nel portale internet giapponese. Il Con Spoleto ha curato l’organizzazione del progetto, predisponendo l’accoglienza e l’ospitalità per le quattro coppie vincitrici, sulla base delle richieste e degli interessi comunicati dai vincitori. La prima coppia è arrivata oggi, 5 maggio 2005 e soggiornerà a Spoleto. Per le due signore è stato pensato un itinerario di tre giorni dal titolo: “Spoleto, il Rosso di Montefalco e il Tartufo di Norcia”. Con la continua assistenza di una guida per tutta la durata del soggiorno, le signore saranno accompagnate alla visita della città dei Due Mondi e dei suoi più importanti musei e monumenti; inoltre visiteranno Bevagna, Montefalco, Norcia, le cantine di produzione vinicola umbra e degusteranno vino, tartufo e piatti della tradizione gastronomica umbra nei ristoranti tipici del territorio. Le altre coppie vincitrici arriveranno il 20 maggio, il 23 maggio e il 6 giugno e soggiorneranno rispettivamente a Foligno, Cascia e Norcia. Anche per loro sono stati studiati itinerari turistici ad hoc sulla base delle loro preferenze e mirati comunque a far conoscere gli aspetti culturali, naturalistici ed enogastronomici dei luoghi che visiteranno. Tutti i vincitori del Concorso saranno accolti e salutati dal Presidente del STL Mario Antonini, dal direttore del Teatro Lirico Sperimentale, Claudio Lepore e dai Sindaci delle città ospitanti.

Le soffitte di SOL

OGGI 5 MAGGIO: EI FU.....

Calza a pennello nella giornata del 5 maggio l'ode manzoniana dedicata a Napoleone. Ricordate quel gelido "Ei fu siccome immobile...." che si studiava a memoria sui banchi di scuola? Calza a pennello con la pavidità con cui il nostro nuovo Amore incassa bordate e sfottò in ogni luogo, comprese certe fabbriche della frontiera folignate del gruppo Merloni, senza reagire, facendo spallucce e aspettando evidentemente che il nostro cadavere passi sul fiume. Stamani, facendo il verso a Faustone, gli ricordiamo :"Non possono esserci carri armati amici della rivoluzione, come non possono esserci carri armati amici della democrazia". Se ha scientemente scelto lo scontro, che scontro sia e questo si intenda bene nulla ha a che fare e vedere con l'IMS, l'Alluminio Spoleto, quel parroco rompicoglioni di Sant'Angelo che amiamo ospitare come tanti altri sul nostro giornale, e tutte quelle altre "code di paglia" a cui attinge giustificazioni il metallurgico. E pensare che noi siamo cresciuti credendo bene di fare l'amore, prima che la guerra, fino a quando non abbiamo trovato sulla nostra strada un compagno che sbaglia, tale Mimì! Soprattutto persevera, certo di uscirne impunito. Potreste voi pensare che sul nostro conto questa diabolica macchina fa guerra è giunta al punto di far svolgere delle indagini riservate. Se ce lo avessero chiesto direttamente li avremmo instradati noi sui nostri "percorsi politici", tra l'altro ben impresse nei faldoni della Questura compresa quella denuncia beccata per blocco stradale e resistenza anni fa sulla Flaminia insieme ai lavoratori della Pozzi. Ma all'epoca alla Fiom c'era Agostino Pensa travolto dai manganelli della Polizia e finito in Ospedale. E' Bene ricordare per la cronaca e anche per la storia di questa città che dopo quei fatti, in pieno festival, ci fu un moto spontaneo e vennero in Piazza attori e registi, tra cui Lina Wertmuller e financo Giancarlo Giannini, quello di Mimì metallurgico. Per cui ci faccia il piacere!! Vorremmo però - incontentabili come siamo - mettere in guardia dal rischio che ora incombe non solo nei nostri rapporti, ma in quelli piu' complessivi tra la nostra testata e la fierezza sindacale incarnata da questo Napoleoncino venuto dalle Murge. Ei fu....fumata nera!!Arrivederci a lunedi, amore, che piazziamo un bello sciopero di 24 ore.

Le soffitte di SOL

PROTEZIONE CIVILE: A FOLIGNO INAUGURATO MASTER ANALISI RISCHI

Il master in analisi dei rischi e gestione delle emergenze della protezione civile e' stato inaugurato a Foligno. Si amplia quindi l'offerta formativa in materia di protezione civile con l'avvio del master che segue il corso di laurea in coordinamento di protezione civile e precede l'avvio del biennio di specializzazione che iniziera' nel mese di ottobre. "Si da' cosi' l'idea di un percorso formativo complesso - ha detto l'assessore regionale alla protezione civile, Vincenzo Riommi - ma anche del rapporto tra la citta' e l'università di Perugia seguendo quell'idea di non spezzettare corsi universitari in diverse citta',ma seguire la vocazione dei singoli territori". Riommi ha parlato anche del centro di protezione civile con sede a Foligno, che avrà una funzione nazionale per quello che riguarda il sistema di protezione civile legati alla tutela dei beni culturali. Il master, realizzato dalla Facoltà di scienze della formazione e di scienze matematiche, fisiche e naturali, nasce in collaborazione con il dipartimento nazionale di protezione civile e il centro studi Città di Foligno (dove si svolgono i corsi universitari) con il sostegno della amministrazione folignate. Vi partecipano 34 studenti, con lezioni partite gia' il 26 aprile. La partecipazione a questo master dara' la possibilità di ottenere crediti per l'accesso al secondo anno del biennio di specializzazione.

Le soffitte di SOL

DOMANI CONSIGLIO DELLA COMUNITA' MONTANA

Venerdì 6 maggio p.v. alle ore 15,30 si riunirà il Consiglio della Comunità Montana dei Monti Martani e del Serano presso la sede in Via dei Filosofi a Spoleto. I punti all’Ordine del Giorno che verranno discussi sono 3: Presa d’atto nomina Capigruppo consiliari Nomina Commissioni Consiliari Insediamento Commissioni Consiliari Il Consiglio della Comunità Montana svolgerà i lavori in sessione ordinaria. La seduta sarà pubblica.

Le soffitte di SOL

L’ACCADEMIA ITALIANA DELLO ZAFFERANO ad “HERBARIA – Segreti e Magie del Mondo della Natura”

Una vetrina dello zafferano umbro nell’austera ed affascinante cornice dell’Abbadia di Chiaravalle di Fiastra (MC) per “Herbaria” il primo festival nazionale delle erbe e dei prodotti naturali. Dal 12 al 15 maggio nello stand dell’Accademia Italiana dello Zafferano molte realtà rappresentative del territorio e della pregiata spezia. Le implicazioni “agro - turistico – culturali” legate al pregiato croco, che si affiancano a quelle gastronomiche, sono aspetti da mettere in risalto ed implementare e, fin dalla sua istituzione nell’ottobre del 2004, l’Accademia sta operando in tal senso. Presenti, tra le altre, l’azienda agraria Rita Rossi di Colforcella di Cascia ed il caseificio posto ad Avendita, sempre in Valnerina, La Pastorella di Daniele Lucci, l’unico al mondo a produrre il formaggio “Fiore Molle allo zafferano” secondo tecniche di lavorazione antichissime. Anche l’associazione Lo Zafferano del Ducato di Spoleto, istituzionalizzata di recente ed con sede presso la Comunità Montana Monti Martani e del Serano, ha scelto l’appuntamento marchigiano per una delle prime uscite ufficiali con alcuni dei consociati. La casa editrice Effe di Fabrizio Fabbri che da tempo persegue un’azione di valorizzazione del crocus sativus, metterà in mostra alcune pubblicazioni e l’Antica Dolciaria Perugina nota nel panorama nazionale per le “dolci sfiziosità” proporrà il dolcetto al cioccolato bianco e zafferano creato apposta per l’Accademia. La manifestazione fortemente voluta dalla Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata è realizzato in sinergia con la CCIAA e la Provincia di Macerata, l’Università degli Studi di Camerino, la Fondazione Giustiniani Bandini e si propone di insegnare ad ascoltare la Natura per goderne dei frutti in piena consapevolezza. Oltre al mercatino verde, mostre, incontri di studio ed occasioni di approfondimento dell’incantato mondo delle erbe.

Le soffitte di SOL

BIMBA UCCISA: 28 MAGGIO REO-CONFESSO GIORNI DINANZI A GUP

Giorgio Giorni, l'imprenditore edile reo-confesso per la morte della piccola Maria Geusa, spirata il 6 aprile 2004 all'ospedale di Citta' di Castello dove ventiquattro ore prima era stata trasportata dal suo assassino, ormai in fin di vita per le percosse, calci e pugni come dal Giorni sempre asserito, sara' interrogato in aula dal GUP Claudia Matteini, il 28 maggio. In quella occasione, verra' ascoltata anche la dottoressa Nicoletta Bondi. Dopo l'interrogatorio di ieri dei 4 medici e dell'infermiera dell'ospedale di Citta' di Castello che erano intervenuti d'urgenza sul corpicino della piccola Geusa, (hanno confermato le loro deposizioni sulle modalita' di intervento e sullo stato della piccola giunta in ospedale ormai in coma, tanto che e' morta per arresto cardiocircolatorio su soggetto sottoposto a scuotimento, forse anche con calci e pugni) resta aperta la questione della violenza sessuale contro natura. I medici l'avrebbero riscontrata da subito; una ipotesi, mentre i periti di parte, nelle loro relazioni sono ancora dubbiosi. Dopo l'interrogatorio del Giorni sabato 28 maggio, il 6 giugno sara' la volta della mamma della piccola, Tiziana Deserto che verra' sentita come teste indagata di reato connesso. Per mercoledi' 15 giugno, e' stata fissata l'udienza preliminare per la Deserto in Geusa, accusata dal Pm. Giuseppe Petrazzini di concorso in omicidio e negli abusi sessuali, omissione di soccorso e maltrattamenti. Le posizioni sono infatti state stralciate: da una parte, quella dell'assassino di cui i suoi legali Giancarlo Viti e Vittorio Betti, hanno chiesto il rito abbreviato. Per Lunedi' 4 Luglio, il Gup Matteini ha voluto richiamare tutti i periti, in contraddittorio tra loro, per avere certezze sulla violenza sessuale, mentre giovedi' 7 luglio, verranno consegnati i risultati della perizia sul DNA disposta dal Gup Matteini sul body della piccola Maria, alla ricerca di tracce di saliva, che se compatibile con quella di Giorgio Giorni, darebbe una svolta all'inchiesta ed una ulteriore certezze alle violenze.

Le soffitte di SOL

GINNASTICA RITMICA: sabato 7 e domenica 8 i Campionati Italiani

Si svolgeranno sabato e domenica presso il Palazzetto dello Sport Don Guerrino Rota di Spoleto i Campionati Italiani di Specialità di ginnastica ritmica, organizzati dalla Polisportiva Dilettantistica La Fenice. Ancora un grande evento sportivo nella nostra città, infatti la manifestazione vedrà impegnate circa 120 ginnaste in rappresentanza di 59 Società provenienti da tutta Italia. Sette i titoli che saranno assegnati, alla fune, al cerchio e al nastro per la categoria junior e senior, oltre alla gara di coppia con cerchio e clavette. Per la nostra città, la manifestazione diventa anche un notevole movimento turistico che porterà a Spoleto oltre alle ginnaste e ai tecnici, tantissimi appassionati, dirigenti e giudici. Partecipazione record per le ginnaste umbre, ben sette, qualificatesi attraverso la Fase Interregionale, ma in particolare potremo far tifo per le nostre due beniamine locali, Veronica Natalucci (juniores) e Rachele Peroni (seniores) che per la prima volta hanno l’occasione di giocarsi un titolo italiano “in casa”. In gara anche la perugina Claudia Canali tesserata con la società spoletina e Greta Alunni che ha indossato i colori azzurro/celesti nel campionato di serie B. Essendo un Campionato Italiano, alla quale partecipano solo le ginnaste ammesse dalle varie Fasi Interregionali, si profila una gara molto spettacolare, vista anche la presenza di ginnaste di grossa levatura, che militano a livello di squadra, nel Campionato di Serie A1 e A2. Il programma prevede per sabato le qualificazioni dalle 15.00 alle 21.00 e domenica le finali delle migliori sei dalle ore 9.00 alle ore 13.00. Saranno presenti tutti i massimi organi Federali, come la Direttrice Tecnica Nazionale Marina Piazza, la Direttrice Nazionale di Giuria Paola Berardino e il V.Presidente Federale Guido Menchi.

Le soffitte di SOL

“ Giocamondo “ a Castel Ritaldi

Sono aperti i termini per le iscrizioni al “ Giocamondo “ . Il servizio offre ai bambini un centro attrezzato per il gioco , la comunicazione e lo sviluppo delle relazioni sociali . La struttura accoglie un massimo di 18 bambini con una età compresa tra i 12 e i 36 mesi . L’apertura è garantita dal lunedì al venerdì , dalle 7.45 alle 14.30 in un arco di tempo che va dal 1 settembre al 30 giugno dell’anno successivo . Nel caso in cui dovessero giungere un numero di domande superiori alla ricettività verrà formulata una graduatoria secondo criteri fissati dal consiglio comunale . Le rette per i bambini residenti nei comuni di Castel Ritaldi , Spoleto , Giano dell’Umbria e Campello sul Clitunno variano a seconda del reddito . In corrispondenza di un reddito netto non superiore a 20.658 euro il mensile da pagare è di euro 101 . Pel lo scaglione fino a 30.987 euro occorre versare un importo pari a 114 euro . Chi supera questo tetto deve versare una retta di 130 euro. I costi relativi alla consumazione del pasto sono a carico dell’utente . In caso di disponibilità di posti è ammessa la partecipazione di bambini residenti fuori ambito ( le tariffe sono aumentate di circa 62 euro ) . Le domande per le iscrizioni dal 1 settembre 2005 al 30 giugno 2006 vanno presentate entro il 15 luglio . Coloro che vogliono avere maggiori informazioni possono contattare il comune di Castel Ritaldi . Il numero di telefono è 0743 / 252834 .

Le soffitte di SOL

Al Civico di Norcia arriva la comicità dei più celebri cabarettisti italiani Domani sera si comincia con Sergio Friscia, popolare imitatore di Montalbano

Questi giorni Norcia è interessata da un vero e proprio turbinio di eventi e iniziative, per tutti i gusti e per tutte le età. Iniziative pensate e volute dall’amministrazione comunale per animare il territorio e stimolare il turismo. Tra quelle in programma per il prossimo fine settimana si segnalano: il convegno di domani pomeriggio (6) alle 17 presso il palazzo comunale in compagnia dell’Unione Astrofili Italiani; il primo Concorso Europeo della Musica che occuperà l’intera giornata di sabato; l’incontro di calcio fissato alle ore 16.30 sempre di sabato presso lo stadio di Colle dell’Annunziata tra i sindaci e gli amministratori della Valnerina e la nazionale giornalisti, con la partecipazione di Paola Saluzzi in qualità di madrina della manifestazione. Attesissima è anche l’apertura della nuova rassegna teatrale comica promossa dal Comune di Norcia e dall’associazione culturale Spoletina “La Locanda degli eventi” , al via da domani .Si tratta di un’edizione straordinaria e inedita di “Facciamodomio”, una divertente e interessante carrellata di appuntamenti che va ad innestarsi alla precedente stagione di prosa, quest’ultima in chiusura il prossimo 13 maggio con lo spettacolo “Di profilo sembra pazzo”, con Gianfranco D’Angelo e Nadia Rinaldi. La nuova rassegna comica si articolerà in quattro esilaranti rendez-vous con le figure più popolari della scena cabarettistica italiana. Domani sera (6) alle 21 al Teatro Civico arriverà Sergio Friscia, l’attore, il cabarettista e il caratterista siciliano tra i più poliedrici del panorama italiano. Divenuto famoso con la parodia di Montalbano e apprezzato dal grande pubblico quale corrispondente fisso per tutte le partite in casa del Palermo per “Quelli che il calcio”, nel corso dello “show” di domani sera Friscia aprirà la sua valigia carica di personaggi sempre nuovi e riproporrà al pubblico tutti i suoi cavalli di battaglia. Lo spettacolo esordirà con la storia di un ragazzo palermitano, troppo estroverso, vivace e giocherellone per riuscire a inserirsi bene nella società. Friscia spazierà con allegria dagli anni dell’asilo a quelli del liceo, raccontando i personaggi strani con cui è venuto in contatto e trasformandosi man mano in loro. E poi non mancherà il mondo della televisione con i suoi protagonisti e le sue trasmissioni: dal commissario Montalbano al Grande Fratello, ad Emilio Fede. E poi la musica. Friscia non risparmierà nessuno: da Vasco Rossi a Piero Pelù, alle giovani Vibrazioni. Uno spettacolo davvero imperdibile al quale, sulla stessa scia di geniale e brillante umorismo, seguiranno quelli di Fabrizio Casalino (20 maggio), Alessandro Di Carlo (3 giugno) e Mario Zucca (10 giugno).

Le soffitte di SOL

MENICACCI RIFLETTE DOPO L'ENNESIMO GRAVE INCIDENTE SUL LAVORO A TREVI

Mirko Menicacci Capogruppo AN al Comune di Trevi L’incidente sul lavoro che si è verificato ieri in un’officina meccanica di Trevi ha destato sconforto e profonda tristezza. Tutto il centro-destra trevano vuole essere vicino al lavoratore che è rimasto vittima del drammatico fatto e solidale con la famiglia e con i titolari dell’azienda, accomunati in questo momento dalla stessa tragedia. Di fronte a certi drammi non c’è spazio per le polemiche sterili di cui troppo spesso si ciba la politica, ma neanche si possono chiudere gli occhi e tapparsi gli orecchi. Va rimarcato che l’Umbria è la regione con il primato nazionale di incidenti sul lavoro. Questo fatto dovrebbe essere motivo di forte riflessione sia da parte dell’amministrazione comunale, sia da parte dei sindacati. Tanta enfasi, tanto clamore, un assessorato regionale finalizzato alla prevenzione degli incidenti sui luoghi di lavoro, un apposito dipartimento ASL, ma nessuno riesce a tutelare veramente i lavoratori. Non è ammissibile che ancora, nel 2005, una regione civile come l’Umbria, dopo tanti anni e tanti morti, non sia riuscita a debellare questo triste primato. L’amministrazione della nostra regione, nonostante le tante parole, assiste inerme a questa grave situazione, i sindacati, anziché battersi per tutelare i veri diritti di chi lavora, preferiscono organizzare concerti e qualche ora di sciopero. Mai una proposta che, costruttivamente, vada ad incidere sulle reali condizioni dei lavoratori. Queste disgrazie dimostrano di quanta profonda ipocrisia siano impregnate le politiche occupazionali e sociali nella regione Umbria. Vanno fissati dei percorsi e degli strumenti adeguati che permettano alle aziende di conformarsi alla normativa nel modo più stringente possibile; vanno individuate soluzioni per formare e responsabilizzare i lavoratori, che opererebbero meglio e più sicuri sia per se stessi sia per l’azienda. Vanno stanziate risorse, proposti crediti agevolati o finanziamenti a fondo perduto, per far uscire le piccole e medie aziende da questo “collo di bottiglia” che è costituito dagli infortuni sul lavoro. Nel 2004 si sono verificati, solo nel comprensorio di Foligno, 2652 incidenti sul lavoro: una media di sette incidenti al giorno. In questo quadro così tragico le istituzioni devono prendere provvedimenti; la Politica, quella con la P maiuscola, sta latitando. Serve un colpo di reni; vanno stipulati protocolli d’intesa, se serve va rivista la normativa, mettendo in campo tutte quelle leve che servono ad invertire questa tendenza negativa.

Le soffitte di SOL

Norcia – I° Concorso Europeo della Musica

Sarà Norcia ad ospitare sabato prossimo il primo concorso europeo della musica “Premio S. Benedetto”. Nato dalla collaborazione tra il Comune di Norcia e il Centro Internazionale Promozione Attiva Musicali di Arezzo, il concorso si rivolge a solisti, complessi musicali e corali, solisti ed orchestra di musica classica o jazz

Le soffitte di SOL

NEOPLASIE DELLA TIROIDE, NASCE GRUPPO REGIONALE

La costituzione di un gruppo regionale per il trattamento delle neoplasie della tiroide e' stata una delle prime iniziative avviate nell' ambito delle attivita' del Centro di riferimento oncologico, sorto di recente nell'ambito dell'Azienda ospedaliera di Perugia, con la direzione scientifica del professor Maurizio Tonato. Del gruppo sulle neoplasie tiroidee - spiega una nota dell' Azienda - fanno parte chirurghi, radiologi, medici nucleari, anatomo-patologi, endocrinologi, internisti ed oncologi medici e radioterapisti. Il suo obiettivo principale e' la costruzione di un percorso diagnostico-terapeutico della patologia tiroidea, comune in tutto l'ambito regionale. Vuole inoltre potenziare e coordinare l'attivita' degli attuali servizi, anche grazie all' uso della radioterapia metabolica con radio-iodio. ''Vorremmo anche adottare - spiega Tonato - una cartella computerizzata collettiva, per rendere piu' facile il raccordo con il registro tumori della nostra regione, al fine di valutare meglio i risultati conseguiti in termini di sopravvivenza, ma non solo''. Secondo Tonato, con la costituzione del gruppo di lavoro sulle neoplasie della tiroide, ''si puo' ritenere ben avviato uno dei tanti percorsi che porteranno ad un auspicabile e significativo miglioramento della qualita' assistenziale dei malati neoplastici in Umbria''.

[ 1 ] ... [ 2814 ] [ 2815 ] [ 2816 ] [ 2817 ] [ 2818 ] pagina 2819 di 3945 [ 2820 ] [ 2821 ] [ 2822 ] [ 2823 ] [ 2824 ] ... [ 3945 ]
Pizzeria Mr Cicci
Bar Moriconi
Spoleto Cinema al Centro
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Il Pianaccio
Il Cerchio 5 x mille
Ristorante Sabatini 'Il Giardino del Corso'
Bonifica Umbra
Associazione Cristian Panetto
Bonucci