Spoletonline
Edizione del 24 Novembre 2017, ultimo aggiornamento alle 14:02:23
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
BEXB
Spoletonline
BEXB
cerca nel sito
Libreria Aurora
Mrs Sporty
Centro Dentistico Cristina Santi
SUPERMERCATI DELLA CONVENIENZA
Spoleto Cinema al Centro
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
Lavanderia La Perfetta Self
Pc Work
AROF Agenzia Funebre
Aldo Moretti S.r.l.
The Friends Pub
Vus Com
Ristorante Albergo LE CASALINE
Caccia Pesca Fuochi d'Artificio
TWX Evolution
Agriturismo Colle del Capitano
Bonifazi Immobiliare Spoleto
Parafarmacia Serra
Stampa articolo

Cronaca, 26 Ottobre 2011 alle 11:20:21

AGGIORNAMENTO E' morto Carlo Colla, l'uomo che incantava Menotti con le sue marionette. Nei commenti il pensiero del sindaco di Spoleto Daniele Benedetti e dell'Associazione Anno Menottiano

Aveva 76 anni. Sarebbe venuto a Spoleto il prossimo 16 novembre per l'Anno Menottiano [Commenti]


Daniele Ubaldi

Il mondo delle marionette perde una sua pietra miliare: Carlo III Colla, erede, insieme al cugino Eugenio Monti Colla, della grande dinastia di marionettisti, è morto l'altra notte dopo un breve ricovero al Fatebenefratelli di Milano. 76 anni, era responsabile degli allestimenti tecnici della


storica compagnia "Marionette Colla", che negli anni Sessanta aveva rimesso insieme recuperando materiale teatrale antico di 300 anni, indispensabile per riprendere la produzione artistica. Dalla metà degli anni Sessanta era stato ospite fisso del Festival Dei Due Mondi, grazie all'amore che il Maestro Gian Carlo Menotti nutriva per le sue marionette, in grado di incantarlo al pari dei tantissimi bambini che ogni anno, a Spoleto, assistevano agli spettacoli al Teatrino delle Sei.
Al mese scorso risale il suo ultimo impegno da marionettista, in tournée a Mosca. Il prossimo 16 novembre, grazie all'interessamento dell'Anno Menottiano del presidente Giampaolo Emili,
la compagnia sarà a Spoleto per esibirsi al Caio Melisso alle ore 21, con replica la mattina seguente per le scolaresche. Carlo III Colla sarebbe stato presente, nel suo duplice ruolo di responsabile degli allestimenti tecnici e di grande amico di Gian Carlo Menotti.
Oggi pomeriggio sarà allestita la camera ardente al Fatebenefratelli, mentre il funerale dell'artista si terrà domani a Clusane d'Iseo (Bs).
Parole di apprezzamento per il celebre marionettista, unite ovviamente al profondo cordoglio per la sua scomparsa, sono state espresse da numerosi personaggi del panorama artistico nazionale, oltre che dal sindaco di Milano Pisapia.



Commenti (2)

Commento scritto da Il sindaco di Spoleto Daniele Benedetti il 26 Ottobre 2011 alle 19:37
"Con la scomparsa di Carlo Colla, il mondo della cultura italiana ed internazionale perde una tra le figure più autorevoli del teatro delle marionette” – queste le parole di cordoglio del Sindaco di Spoleto Daniele Benedetti per la scomparsa di Carlo Colla, erede, con il cugino Eugenio Monti Colla, delle celeberrima dinastia di marionettisti

“Colla è stato, insieme ai suoi collaboratori - ha detto il sindaco - uno dei grandi protagonisti del Festival dei Due Mondi. I suoi spettacoli sono stati per anni tra gli appuntamenti più popolari, seguiti ed ammirati della kermesse menottiana”.

“Nel programma dell’Anno Menottiano – continua Benedetti - che la città di Spoleto ha organizzato questo anno per celebrare i 100 anni dalla nascita di Menotti, non potevamo rinunciare alla sua arte e al suo genio, tanto amati dal Maestro. Uno degli eventi più attesi dell’Anno Menottiano, l’allestimento della Bella Addormentata nel Bosco in programma al Teatro Caio Melisso il 16 e il 17 novembre, porta infatti la sua firma e quella della sua Compagnia. Popolare e raffinato insieme, il teatro di marionette della compagnia Colla ha saputo incantare le platee di tutto il mondo e continua ad essere un prestigioso testimone del contributo artistico ed espressivo tutto italiano a questa antichissima forma di teatro”.



Commento scritto da Associazione Celebrazioni Anni Menottiano il 27 Ottobre 2011 alle 00:09
La scomparsa di Carlo Colla non può non colpire nel profondo tutti coloro che amano l'arte in tutte le sue forme. In modo particolare tutti quelli che al Festival  dei Due Mondi si sono fatti magicamente fascinare dai fantastici mondi delle fiabe raccontate da Carlo Colla attraverso l'antichissima e nobilissima forma di autentica arte rappresentata dal teatro di marionette. La presenza della Compagnia Monti-Colla alle celebrazioni dell'Anno Menottiano ci sembrava -e ci sembra ancor più alla luce di quanto successo- un omaggio quanto mai doveroso e ineludibile. Un omaggio che si estende indirettamente anche ad un grande personaggio, che il teatro di marionette ha amato fin dall'infanzia e che ancora in tarda età amava offrire ai suoi nipoti: Gian Carlo Menotti. Sarebbe stato bello ascoltare dalla bocca di Carlo Colla testimonianze oltre che della sua arte anche dell'amicizia che lo ha legato a Menotti. Non ne avremo purtroppo la possibilità.

Ma il 16 e il 17 novembre avremo tuttavia la possibilità attraverso lo spettacolo che sarà presente a Spoleto di rivivere quelle emozioni unendoci idealmente a questi compagni di viaggio che non ci sono più grazie alla potenza della più autentica arte.

Grazie Carlo Colla per averci donato la tua arte e la possibilità di ritornare bambini guardando il mondo con incanto e stupore, lasciandoci sognare di storie mirabolanti in cui sentirsi di volta in vola esploratori in mongolfiera, principi orientali sul dorso di animali esotici e navigatori transoceanici. Grazie Gian Carlo Menotti per averli portato a Spoleto per tanti anni.



Giampaolo Emili, presidente

Francesco Corrias, direttore artistico


Aggiungi un commento [+]
Principe
Spoleto Cinema al Centro
Stile Creazioni
Guerrini Macron Store
Perugia Online
Aldo Moretti S.r.l.
Sicaf Spoleto
De.Car. Elettronica
Lavanderia La Perfetta
Performat Salute Spoleto
Bar Moriconi
Bonifica Umbra
Lavanderia La Perfetta
Ferramenta Bonfè
Gabetti Immobiliare
Pizzeria Mr Cicci
Supermercati della convenienza offerte speciali
Ristorante La Pecchiarda
Necrologio
Associazione Cristian Panetto
TWX Evolution